Profile cover photo
Profile photo
nscf nscf
58 followers
58 followers
About
nscf nscf's posts

Post has attachment
Fidenza Village
Photo
Photo
22 aprile 2016
2 Photos - View album

Post has attachment
PRESENTATA AL PUBBLICO L'INEDITA PRIMA VERSIONE

ULTIMO MESE PER VISITARE LA MOSTRA EL GRECO IN ITALIA

DELL'“ULTIMA CENA” DI TINTORETTO 

La mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio, organizzata da Kornice di Andrea Brunello a 

Treviso a Casa dei Carraresi, a un mese dalla sua chiusura, omaggia il pubblico di studiosi e appassionati di 

un “ultimo regalo”: un’opera inedita di Jacopo Robusti, detto il Tintoretto, l'“Ultima Cena”, che arrichisce il 

percorso espositivo visitabile fino al 1 maggio 2016, e a cui El Greco si ispirò per la sua omonima opera 

presente in mostra.

La storia del quadro, inedita prima versione dell'"Ultima Cena" di Tintoretto custodita nella chiesa di San 

Trovaso a Venezia, e l’importanza che esso ebbe, quindi, per il percorso artistico de El Greco, sono stati 

presentati martedì 5 aprile 2016 alle ore 11.00 a Casa dei Carraresi, in una conferenza aperta a tutti. 

Hanno partecipato alla presentazione la Dott.ssa Maria Letizia Paoletti, storica dell'arte che per anni ha 

studiato il dipinto, il Prof. Lionello Puppi, curatore della mostra, e la Prof.ssa Serena Baccaglini, membro 

del Comitato Scientifico.

Il dipinto, un olio su tela databile 1559 circa e appartenente a collezione privata, fu acquistato in Svezia dalla 

vendita dei beni del Castello Örbyhus (Uppsala), i cui ultimi proprietari avevano rapporti stretti con Hermann 

Göring, leader della Germania nazista e appassionato collezionista d’arte, dagli attuali proprietari e nel 2009, 

in seguito a analisi diagnostiche e un accurato restauro, fu finalmente riportato a splendore il tratto inimitabile 

ed unico del Tintoretto. 

L'"Ultima Cena" s’inserisce nel percorso espositivo in comparazione con ”Ultima Cena” di El Greco 

(1568/1570) della Pinacoteca Nazionale di Bologna, a riprova del ruolo cruciale che il nostro Paese ebbe 

sull’artista. Fu proprio il suo soggiorno in Italia a cambiarne lo stile fino a trasformare El Greco nel genio 

visionario che lo ha reso famoso in tutto il mondo. 

L’intento del curatore della mostra, il Prof. Lionello Puppi, uno dei più grandi esperti mondiali del Maestro, 

è stato, infatti, di concepirla come “un cantiere aperto”, non una semplice esposizione, bensì un’occasione 

di studio e confronto su uno dei periodi più misteriosi de El Greco, la sua permanenza in Italia.

Tra le scoperte che hanno maggiormente incuriosito il pubblico, avvenute grazie agli studi condotti dal 

Comitato Scientifico in occasione della mostra trevigiana, possiamo citare varie nuove attribuzioni, tra le 

quali la “Deposizione di Cristo nel Sepolcro” (1570 circa) e “Santa Maddalena Penitente” (1575/1577) 

del Museu de Montserrat di Barcellona, oltre all’aver portato alla luce tracce sinora sconosciute del suo 

soggiorno tra le Marche e l’Umbria testimoniate dal “Ciborio di Bettona”, databile 1572/1573, e 

dall'attribuzione dell’identità del nobile raffigurato nel “Ritratto di Gentiluomo” (1570).

Fino al 1 maggio, sarà quindi ancora possibile visitare la mostra che, unica nel suo genere, offre l'opportunità 

di ammirare le opere appartenenti al periodo italiano de El Greco, il decennio 1567-1576, di cui molte 

presentate per la prima volta al grande pubblico, e quelle dei grandi artisti del Cinquecento Italiano che 

influenzarono l'arte del Maestro. 

Il progetto scientifico si basa su oltre mezzo secolo di studi del suo curatore, il Prof. Lionello Puppi, emerito 

di Ca’ Foscari, e massimo esperto del periodo giovanile de El Greco, coadiuvato da un Comitato Scientifico 

internazionale composto da studiosi di prestigiose realtà accademiche: Serena Baccaglini, Alessandra Bigi 

Iotti, Nano Chatzidakis, Maria Agnese Chiari Moretto Wiel, Robin Cormack, Andrea Donati, Mariella 

Lobefaro, Maria Paphiti, Paula Revenga Dominguez.
Photo
Photo
8 aprile 2016
2 Photos - View album

Post has attachment
HOME FESTIVAL, RAFFICA DI NUOVI NOMI

Editors, sono andati sold out gli "early ticket". E ora il cartellone si arricchisce con Enter Shikari, Max Gazzè, 2ManyDjs, Pendulum, Jauz, Dub Fx,  I Cani e molti altri. Gli organizzatori: “Siamo solo al 23% della line up, a breve nuove conferme”. L’attesa per il Fuorisalone di Milano
 
Dopo l’annuncio di Salmo e Alborosie & The Shengen Clan, l’altro giorno per gli Editors all'Home Festival è scattata la corsa all’acquisto di ticket e abbonamenti. La risposta dei fan è stata eccezionale: bruciati in pochi minuti i mille biglietti early ticket ad un costo agevolato di 10 euro, a conferma che l’edizione 2016 del Festival è destinata a infrangere tutti i record. “Abbiamo registrato un'enorme richiesta che ha esaurito le finestre con le prime offerte, anche grazie alla viralità dei nostri post sui social network che hanno coinvolto centinaia di migliaia di giovani”, spiegano gli organizzatori. “Da oggi apriamo la vendita di tutti i singoli giorni di HF a un prezzo di 18 euro più diritti prevendita. Abbonamento di quattro giorni a 60 euro. Ma siamo solo al 23 per cento della line up, a breve nuove conferme”.

Prosegue intanto il complesso lavoro per definire la line up dell’evento: sono in corso trattative serrate, alcune delle quali – di livello internazionale - dovrebbero giungere a chiusura per il Fuorisalone di Milano: Home Festival sarà infatti presente dal 12 al 17 aprile nella centralissima via Tortona 12, con l’anteprima del festival tutta milanese, tra performance e live, in uno spazio che sa di casa grazie anche alla partnership con Heineken.

Nell’attesa, gli organizzatori annunciano dei nuovi nomi. Giovedì 1 settembre, oltre agli Editors, si esibiranno anche 2ManyDjs: i due fratelli belga David e Stephen Dewaele, già leader dei Soulwax, si apprestano a intraprendere un nuovo imperdibile tour. Per gli amanti dell’indie, invece, ci saranno I Cani, la band romana che ha reso il singolo “Non finirà”, estratto dal loro terzo album “Aurora”, una vera hit radiofonica. Con loro, sui palchi anche Selton, Dardust, Yakamoto Kotzuga, Vettori e Ifiglidichecco.

Venerdì 2 settembre, oltre al già annunciato Alboroise & The Shengen Clan, ecco Dub Fx, all’anagrafe Benjamin Stanford, il musicista australiano dallo stile dub, drum&bass e hip hop presenterà il nuovo album, atteso per il prossimo agosto. Per gli amanti della consolle, Pendulum dj set, gruppo musicale rock elettronico drum and bass australiano, formatosi nel 2002, che spazia fra trance, breakbeat e dubstep. Ma anche delle band che hanno fatto la storia di HF: Teatro degli Orrori e Rumatera, e per finire Après La Classe.

Sabato 3 settembre, oltre a Salmo, ci saranno gli Enter Shikari, gruppo musicale britannico considerato uno dei principali contributori nella definizione del genere electronicore, con una storia lunga 12 album. Oltre a loro, anche Fred De Palma: arriva a Treviso con il suo “Boyfred”, l’album che l’ha consacrato nel mondo del rap e non solo come eccelso freestyler. Molta attesa anche per Jauz, la giovane rivelazione che sta facendo ballare i suoi fans dagli Stati Uniti all'Australia con le sue due ultime hit, Squad Out! e Deeper Love. Ma ci saranno anche Gemitaiz, Bruno Bellissimo, Iononosonouncane eMachweo.

Si svela invece per la prima volta il main stage di domenica 4 settembre. Ecco Max Gazzè, lo storico cantautore italiano che prosegue il suo tour con il suo ultimo album “Maximilian” fino a Treviso. Per gli amanti di quell’alchimia che unisce reggae, dub, alternative rock e ska arriveranno dalla Bosnia i Dubioza Kolektiv in una giornata, quella di domenica, nella quale sono attese molte famiglie, che potranno gustarsi la coloratissima esibizione degli Espana Circo Este, carovana musical-circense dal sound unico e originale. Ma si esibiranno anche Be Forest e Christian Effe, storico dj dell'Home.
 
Ufficio Stampa Home Festival – press@homefestival.eu
 
 
HOME FESTIVAL – La settima edizione di Home Festival si celebra a Treviso in zona ex Dogana da giovedì 1 a domenica 4 settembre 2016. Questi i numeri dei nelle passate edizioni: 27.000 spettatori nel 2010, 55.000 nel 2011, 85.000 nel 2012, 107.000 nel 2013 (ultimo anno nel quale il festival è stato gratuito), 70.000 nel 2014 (ingresso 5 euro ), 80.000 nel 2015 (ingresso 15 euro). Home Festival è un evento che unisce la musica (sul main stage, tra gli altri, hanno suonato Franz Ferdinand, Paul Kalkbrenner, Francesco De Gregori, Interpol, Subsonica, Elio e Le Storie Tese, Fedez, Piero Pelù, J-ax, Simple Plan e The Bloody Beetroots) ad arte e intrattenimento e che si sviluppa su un’area di 95.000 metri quadri. Alcune fotografie dell’edizione 2015: otto palchi, 160 show tra live, dj set e presentazioni di libri e dibattiti culturali, ventimila metri quadri di strutture commerciali (dai venti punti di ristorazione all’hand made), 30 associazioni presenti, la fiera del disco, area sport, area giostre, mostre d’arte.  Home Festival è il miglior esempio a livello nazionale di Festival inteso come punto di aggregazione culturale e scambio tra persone, un evento che genera indotto economico in molti settori e che è polo di attrazione turistica internazionale grazie alla vicinanza con Venezia.  Per informazioni e biglietti: www.homefestival.eu
 
LINE UP HOME FESTIVAL 2016 AD ORA, in ordine alfabetico: 2ManyDjs, Alborosie & The Shengen Clan, Après La Classe, Be Forest, Bruno Bellissimo, Christian Effe, Editors, Enter Shikari, Dardust, Dub FX, Dubioza Kolektiv, Espana Circo Este, Fred de Palma, Gemitaiz, I Cani, Ifiglidichecco, Iononsonouncane, Jauz, Machweo, Max Gazzè, Pendulum dj set, Rumatera, Salmo, Selton, Teatro degli Orrori, Vettori, Yakamoto Kotzuga. In continuo aggiornamento.
Ticket: 18 euro + diritti prevendita ingresso giornaliero; 60 euro + diritti prevendita per i quattro giorni. Biglietti a disposizione sui circuiti di Ticket One e Mail Ticket.
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
8 aprile 2016
7 Photos - View album

Post has attachment
HOME, IL ROCK AGRICOLO DEGLI IRON MAIS

Venerdì l’attesissimo live della band brianzola che ha scatenato e conquistato anche i giudici di X Factor
 
Venerdì 8 aprile alle ore 21 sale sul palco dell’Home Rock Bar di Treviso una band che ha fatto parlare di sé al talent scout musicale più famoso d’Italia: durante la scorsa edizione di X Factor hanno fatto scatenare i giudici Fedez, Mika, Skin e Elio, conquistati dalla loro performance. E’ grande fermento tra tutti i fans quindi per l’attesissimo live del sestetto creatore di un nuovo e potente genere, battezzato “Rock agricolo”: parliamo nientemeno che degli Iron Mais.

Stile originale, unico e graffiante, la band nasce nel 2013 da un’idea di due attuali componenti, Scollo e Morgan che danno vita al progetto musicale in un garage di Cermenate, piccolo centro in provincia di Como. L’idea si sviluppa e prende forma con l’arrivo di nuovi membri che completano il quadro della band grazie anche alle diverse influenze di ognuno. Morgan viene dal rock stoner dei Loud Nine, Jack viene dallo psychobilly degli Evil Devil, Francesca dalla classica, dall’irish e dallo stoner dei Torquemada, Alessandro dal rock elettronico degli Alpha Flight, Matteo dal country dei Tabascos, Luca dal punkrock dei Boneheads, Marco dal hardcore dei Biosystem55 e dallo psychobilly degli Evil Devil.

Voce e banjolele, basso, violino, banjo, chitarra e batteria in una miscela originale e stravagante che anela al “lato agricolo” di brani rock, metal e punk rivisitandoli in versione country, bluegrass, conquistando un genere inedito per l’Italia come il cowpunk, che negli Stati Uniti ha saputo ritagliarsi uno spazio di tutto rispetto sin dagli anno ’80.

Home Rock Bar è in via Fonderia 73 a Treviso. Il locale apre per colazione e pranzo dalle 8 alle 15. Inizio concerti ore 23, si consiglia di arrivare prima per non rischiare di fare la fila. Ingresso gratuito, food and drink di qualità. Per informazioni: info@homerockbar.com, tel.  0422 697086. Cercaci sui social network.
 
Ufficio Stampa: Comunicazione Live  comunicazionelive@gmail.com
Photo
Photo
8 aprile 2016
2 Photos - View album

Post has shared content
A più di un mese dall'apertura...si inizia a montare gli stand!!!

Post has attachment
NOVITA' sulla pagina mappa di NonSoCosaFare. Da oggi potete filtrare gli eventi per data i vedere nella mappa solo quelli che riguardano il giorno scelto. Inoltre, se avete fatto il login, vedrete anche dove vi trovate voi, rispetto agli altri eventi.

Lo staff di NSCF, anche questo mese, voleva ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a segnalarci eventi, fotografando (e inviadoci) le locandine.
Un grazie a:
http://www.nonsocosafare.it/dettaglio.asp?id=7696 ale4
http://www.nonsocosafare.it/dettaglio.asp?id=6808 eli_nas
http://www.nonsocosafare.it/dettaglio.asp?id=7706 jo76
http://www.nonsocosafare.it/dettaglio.asp?id=7124 rudy
http://www.nonsocosafare.it/dettaglio.asp?id=7461 sand8
http://www.nonsocosafare.it/dettaglio.asp?id=7694 tytty

Staff NSCF

Novità su NonSoCosaFare.it
Da oggi potete filtrare gli eventi inserendo un testo (città, feste, luoghi, gruppi musicali) nella box della barra inferiore del sito.
Leggi le info qui: http://www.nonsocosafare.it/info.asp#InfoFiltriEventi

Wait while more posts are being loaded