Profile cover photo
Profile photo
Cecilia Martino
728 followers -
Scrittrice, giornalista, blogger e viaggiatrice
Scrittrice, giornalista, blogger e viaggiatrice

728 followers
About
Posts

Post has shared content
"La nuvola è un maestro che ha trasceso il desiderio di andare da qualche parte"

Il sole ha premura di splendere, niente di più.
Il cielo ha l’ardire di cogliere tutto lo spazio infinito
tra il volo di rondini e di aerei
sincronizzati al loro destino, niente di più.
Le stelle puntuali all’abbrivio della notte
senza pudore palpitano e sono già cadute
per chi le scruta dalla terra anni luce distante, niente di più.
I rami di ciliegio non si aggrappano ai loro frutti
s’inchinano alla perdita di quelli già maturi
che colorano di rosso le radici
nel recinto di un’aiuola, niente di più.
Il dondolio dell’altalena rallenta la sua corsa
seguendo il ritmo di chi, passando, ha spinto
il suo cuore un po’ oltre nel vento, niente di più.
Il bimbo giace addormentato sulla spalla della madre
con tutto il suo peso senza un briciolo di pena
sorride quasi all’incantesimo del sogno, niente di più.
Non c’è nient’altro da aggiungere alla perfezione della vita
quando la si lascia fare. Semplicemente, accade.
Come un giorno che tira l’altro
come le dita tra i grani di un rosario
o i baci degli amanti
come questo miraggio di estate
che sa di latte di cocco e di tabacco
che rimane tra i denti e poi va via, niente di più.
E niente mi sembra più perfetto di questo momento.

("niente di più", da Il mestiere del dare, ultimo libro di Cecilia Martino) Puoi comprare il libro anche su Amazon: https://goo.gl/h9xRPr

www.ceciliamartino.it
Photo

Post has shared content
"La nuvola è un maestro che ha trasceso il desiderio di andare da qualche parte"

Il sole ha premura di splendere, niente di più.
Il cielo ha l’ardire di cogliere tutto lo spazio infinito
tra il volo di rondini e di aerei
sincronizzati al loro destino, niente di più.
Le stelle puntuali all’abbrivio della notte
senza pudore palpitano e sono già cadute
per chi le scruta dalla terra anni luce distante, niente di più.
I rami di ciliegio non si aggrappano ai loro frutti
s’inchinano alla perdita di quelli già maturi
che colorano di rosso le radici
nel recinto di un’aiuola, niente di più.
Il dondolio dell’altalena rallenta la sua corsa
seguendo il ritmo di chi, passando, ha spinto
il suo cuore un po’ oltre nel vento, niente di più.
Il bimbo giace addormentato sulla spalla della madre
con tutto il suo peso senza un briciolo di pena
sorride quasi all’incantesimo del sogno, niente di più.
Non c’è nient’altro da aggiungere alla perfezione della vita
quando la si lascia fare. Semplicemente, accade.
Come un giorno che tira l’altro
come le dita tra i grani di un rosario
o i baci degli amanti
come questo miraggio di estate
che sa di latte di cocco e di tabacco
che rimane tra i denti e poi va via, niente di più.
E niente mi sembra più perfetto di questo momento.

("niente di più", da Il mestiere del dare, ultimo libro di Cecilia Martino) Puoi comprare il libro anche su Amazon: https://goo.gl/h9xRPr

www.ceciliamartino.it
Photo

Post has shared content
"La nuvola è un maestro che ha trasceso il desiderio di andare da qualche parte"

Il sole ha premura di splendere, niente di più.
Il cielo ha l’ardire di cogliere tutto lo spazio infinito
tra il volo di rondini e di aerei
sincronizzati al loro destino, niente di più.
Le stelle puntuali all’abbrivio della notte
senza pudore palpitano e sono già cadute
per chi le scruta dalla terra anni luce distante, niente di più.
I rami di ciliegio non si aggrappano ai loro frutti
s’inchinano alla perdita di quelli già maturi
che colorano di rosso le radici
nel recinto di un’aiuola, niente di più.
Il dondolio dell’altalena rallenta la sua corsa
seguendo il ritmo di chi, passando, ha spinto
il suo cuore un po’ oltre nel vento, niente di più.
Il bimbo giace addormentato sulla spalla della madre
con tutto il suo peso senza un briciolo di pena
sorride quasi all’incantesimo del sogno, niente di più.
Non c’è nient’altro da aggiungere alla perfezione della vita
quando la si lascia fare. Semplicemente, accade.
Come un giorno che tira l’altro
come le dita tra i grani di un rosario
o i baci degli amanti
come questo miraggio di estate
che sa di latte di cocco e di tabacco
che rimane tra i denti e poi va via, niente di più.
E niente mi sembra più perfetto di questo momento.

("niente di più", da Il mestiere del dare, ultimo libro di Cecilia Martino) Puoi comprare il libro anche su Amazon: https://goo.gl/h9xRPr

www.ceciliamartino.it
Photo

Post has shared content
"La nuvola è un maestro che ha trasceso il desiderio di andare da qualche parte"

Il sole ha premura di splendere, niente di più.
Il cielo ha l’ardire di cogliere tutto lo spazio infinito
tra il volo di rondini e di aerei
sincronizzati al loro destino, niente di più.
Le stelle puntuali all’abbrivio della notte
senza pudore palpitano e sono già cadute
per chi le scruta dalla terra anni luce distante, niente di più.
I rami di ciliegio non si aggrappano ai loro frutti
s’inchinano alla perdita di quelli già maturi
che colorano di rosso le radici
nel recinto di un’aiuola, niente di più.
Il dondolio dell’altalena rallenta la sua corsa
seguendo il ritmo di chi, passando, ha spinto
il suo cuore un po’ oltre nel vento, niente di più.
Il bimbo giace addormentato sulla spalla della madre
con tutto il suo peso senza un briciolo di pena
sorride quasi all’incantesimo del sogno, niente di più.
Non c’è nient’altro da aggiungere alla perfezione della vita
quando la si lascia fare. Semplicemente, accade.
Come un giorno che tira l’altro
come le dita tra i grani di un rosario
o i baci degli amanti
come questo miraggio di estate
che sa di latte di cocco e di tabacco
che rimane tra i denti e poi va via, niente di più.
E niente mi sembra più perfetto di questo momento.

("niente di più", da Il mestiere del dare, ultimo libro di Cecilia Martino) Puoi comprare il libro anche su Amazon: https://goo.gl/h9xRPr

www.ceciliamartino.it
Photo

Post has shared content
"La nuvola è un maestro che ha trasceso il desiderio di andare da qualche parte"

Il sole ha premura di splendere, niente di più.
Il cielo ha l’ardire di cogliere tutto lo spazio infinito
tra il volo di rondini e di aerei
sincronizzati al loro destino, niente di più.
Le stelle puntuali all’abbrivio della notte
senza pudore palpitano e sono già cadute
per chi le scruta dalla terra anni luce distante, niente di più.
I rami di ciliegio non si aggrappano ai loro frutti
s’inchinano alla perdita di quelli già maturi
che colorano di rosso le radici
nel recinto di un’aiuola, niente di più.
Il dondolio dell’altalena rallenta la sua corsa
seguendo il ritmo di chi, passando, ha spinto
il suo cuore un po’ oltre nel vento, niente di più.
Il bimbo giace addormentato sulla spalla della madre
con tutto il suo peso senza un briciolo di pena
sorride quasi all’incantesimo del sogno, niente di più.
Non c’è nient’altro da aggiungere alla perfezione della vita
quando la si lascia fare. Semplicemente, accade.
Come un giorno che tira l’altro
come le dita tra i grani di un rosario
o i baci degli amanti
come questo miraggio di estate
che sa di latte di cocco e di tabacco
che rimane tra i denti e poi va via, niente di più.
E niente mi sembra più perfetto di questo momento.

("niente di più", da Il mestiere del dare, ultimo libro di Cecilia Martino) Puoi comprare il libro anche su Amazon: https://goo.gl/h9xRPr

www.ceciliamartino.it
Photo

Post has shared content
"La nuvola è un maestro che ha trasceso il desiderio di andare da qualche parte"

Il sole ha premura di splendere, niente di più.
Il cielo ha l’ardire di cogliere tutto lo spazio infinito
tra il volo di rondini e di aerei
sincronizzati al loro destino, niente di più.
Le stelle puntuali all’abbrivio della notte
senza pudore palpitano e sono già cadute
per chi le scruta dalla terra anni luce distante, niente di più.
I rami di ciliegio non si aggrappano ai loro frutti
s’inchinano alla perdita di quelli già maturi
che colorano di rosso le radici
nel recinto di un’aiuola, niente di più.
Il dondolio dell’altalena rallenta la sua corsa
seguendo il ritmo di chi, passando, ha spinto
il suo cuore un po’ oltre nel vento, niente di più.
Il bimbo giace addormentato sulla spalla della madre
con tutto il suo peso senza un briciolo di pena
sorride quasi all’incantesimo del sogno, niente di più.
Non c’è nient’altro da aggiungere alla perfezione della vita
quando la si lascia fare. Semplicemente, accade.
Come un giorno che tira l’altro
come le dita tra i grani di un rosario
o i baci degli amanti
come questo miraggio di estate
che sa di latte di cocco e di tabacco
che rimane tra i denti e poi va via, niente di più.
E niente mi sembra più perfetto di questo momento.

("niente di più", da Il mestiere del dare, ultimo libro di Cecilia Martino) Puoi comprare il libro anche su Amazon: https://goo.gl/h9xRPr

www.ceciliamartino.it
Photo

Post has attachment
"La nuvola è un maestro che ha trasceso il desiderio di andare da qualche parte"

Il sole ha premura di splendere, niente di più.
Il cielo ha l’ardire di cogliere tutto lo spazio infinito
tra il volo di rondini e di aerei
sincronizzati al loro destino, niente di più.
Le stelle puntuali all’abbrivio della notte
senza pudore palpitano e sono già cadute
per chi le scruta dalla terra anni luce distante, niente di più.
I rami di ciliegio non si aggrappano ai loro frutti
s’inchinano alla perdita di quelli già maturi
che colorano di rosso le radici
nel recinto di un’aiuola, niente di più.
Il dondolio dell’altalena rallenta la sua corsa
seguendo il ritmo di chi, passando, ha spinto
il suo cuore un po’ oltre nel vento, niente di più.
Il bimbo giace addormentato sulla spalla della madre
con tutto il suo peso senza un briciolo di pena
sorride quasi all’incantesimo del sogno, niente di più.
Non c’è nient’altro da aggiungere alla perfezione della vita
quando la si lascia fare. Semplicemente, accade.
Come un giorno che tira l’altro
come le dita tra i grani di un rosario
o i baci degli amanti
come questo miraggio di estate
che sa di latte di cocco e di tabacco
che rimane tra i denti e poi va via, niente di più.
E niente mi sembra più perfetto di questo momento.

("niente di più", da Il mestiere del dare, ultimo libro di Cecilia Martino) Puoi comprare il libro anche su Amazon: https://goo.gl/h9xRPr

www.ceciliamartino.it
Photo
Add a comment...

Post has shared content
Due giorni a Firenze per godermi la mostra The Cleaner Marina Abramovic +Marina Abramovic Institute ... Potente, forte, visionaria, de-strutturante, provocatoria perché fondamentalmente libera. Una bella esperienza dove arte, presenza, meditazione, amore diventano un'unica cosa. Come sono in realtà... Contenta del sold out di questo evento, che da settembre ospitato a Palazzo Strozzi, si avvia alla sua conclusione.

http://www.ceciliamartino.it

Post has shared content
Due giorni a Firenze per godermi la mostra The Cleaner Marina Abramovic +Marina Abramovic Institute ... Potente, forte, visionaria, de-strutturante, provocatoria perché fondamentalmente libera. Una bella esperienza dove arte, presenza, meditazione, amore diventano un'unica cosa. Come sono in realtà... Contenta del sold out di questo evento, che da settembre ospitato a Palazzo Strozzi, si avvia alla sua conclusione.

http://www.ceciliamartino.it

Post has shared content
Due giorni a Firenze per godermi la mostra The Cleaner Marina Abramovic +Marina Abramovic Institute ... Potente, forte, visionaria, de-strutturante, provocatoria perché fondamentalmente libera. Una bella esperienza dove arte, presenza, meditazione, amore diventano un'unica cosa. Come sono in realtà... Contenta del sold out di questo evento, che da settembre ospitato a Palazzo Strozzi, si avvia alla sua conclusione.

http://www.ceciliamartino.it
Wait while more posts are being loaded