Profile cover photo
Profile photo
ARTIMESTIERI
5 followers -
Lavoriamo per il benessere tuo e dell'ambiente che ci ospita
Lavoriamo per il benessere tuo e dell'ambiente che ci ospita

5 followers
About
ARTIMESTIERI's posts

Un cliente ci scrive:
Buongiorno, ci siamo sentiti poco fa al telefono.
Come le dicevo, vivo ad Avignon (Francia) e ho intenzione di isolare con il sughero una mansarda che dovrà diventare abitabile.
 
L'idea è di lasciare 3 cm di areazione sotto tegola,  pannelli da 6 cm tra i travetti (v. foto) tenuti per il momento dalla pressione tra i travetti (visto che distano 45 cm ed io ci ho inserito "a forza" pannelli larghi qualche mm in più) e da qualche chiodino + pannelli da 10 cm da disporre in senso inverso ed avvitare con viti da 13-14 cm ai travetti che rimangono ora a pelo con i pannelli di 6 cm.
La prima parte del lavoro l'ho fatta con del sughero comprato in Sicilia, ma visti i prezzi di trasporto dalla Sicilia non ci penso più. Tra l'altro il prezzo da "amico" che mi hanno fatto è lo stesso che fate voi agli sconosciuti.  
La mia idea sarebbe ora di acquistare 70 mq di pannelli da 10 cm ( di cui 20 mq in pannelli da 25 x 100 se possibile).
 
Dopo a discussione al telefono pensavo quindi di:
- fissarli alle travi con delle viti, ma senza rondelle di plastica 
- ripassarli in un primo tempo con il fissante naturale Infinito (magari sbiancarli in secondo tempo con Infinito versione bianca)


Visto che non ho mai fatto un lavoro del genere, qualsiasi consiglio è benaccetto. Per esempio il non non essere obbligato ad usare le rondelle di plastica mi risolve molti problemi.
Se mi da un preventivo indicativo per i 70 mq di pannelli + fissante ed il trasporto fino ad Avignone, sarebbe ottimo.
saluti Daniele
 
 
Risposta dell' Ufficio Tecnico di Artimestieri
 
Buongiorno Daniele,
abbiamo un adesivo che potrebbe essere usato per coadiuvare il fissaggio del sughero: potrebbe essere carente il solo fissaggio con le viti dato che ogni pannello dovrebbe avere almeno 4/5 viti che non è detto trovino il travetto sottostante nel punto giusto.
Ti allego qualche immagine dei pannelli di sughero perchè ti possa rendere conto dell'aspetto "variabile" che ha il sughero: la richiesta di lasciarlo a vista è frequente ma è importante considerare che il pannello non viene prodotto a questo scopo e può avere notevoli variazioni di colore e aspetto della superficie.
Per fissare la superficie ed eventualmente schiarirla consigliamo "Infinito" un impregnante/finitura alle resine naturali.

Potresti anche usare "l'Adesivo per sughero a spatola" da mettere sotto e a lato per aiutare le viti ed eventualmente nei posti mancanti.
Nel nuovo preventivo che ti allego ho aggiunto il costo per il taglio dei pannelli e per una confezione grande di adesivo,
in attesa di risentirci,
un saluto a presto

Un cliente ci scrive:
 
Buongiorno,
vorrei isolare termicamente un sottofondo di un pavimento a pianterreno, dato che ho poco spazio in altezza vorrei usare un massetto isolante termico. Però non so come predisporre un magatello per inchiodare un listone di legno massiccio sapendo che il massetto termico alleggerito non è abbastanza forte per fissare il magatello.
Come fare?
Marco
 
 
Risposta dell' Ufficio Tecnico di Artimestieri
 
Buongiorno Marco,
le proponiamo un sistema che risolve ottimamemte il suo caso: la soluzione si ottine associando il Telaio-Magatello in Castagno e BIOART-Massetto Termico di Sughero. Con questa soluzione si ottiene un massetto di sottofondo sano e traspirante, leggero (per non appesantire inutilmente i solai circa 450kg al mc)
 isolante termoacustico e che permette l'inchiodatura tradizionale del parquet senza colla.


Il sistema Telaio-Magatello ha anche il pregio di rendere facile e rapida la posa dei listelli a coda di rondine, operazione altrimenti di non facile soluzione. Nei punti sottostanti elenchiamo la successione delle fasi di montaggio (scarica pdf delle modalità di posa del Telaio-magatello in Castagno)




 
Una volta decisa la direzione di posa del parquet, si possono disporre i magatelli superiori ad una distanza di 35cm uno dall'altro. Lo schema allegato esemplifica la disposizione nella staza tipo di 4x4mt. Per stanze di dimensioni diverse si dovranno tagliare gli ultimi magatelli L o C alle dimensioni occorrenti.
Dopo la disposizione dei livelli superiore ed inferiore si può procedere al fissaggio con viti del telaio.
A questo punto è necessario allineare il telaio alla misura richiesta, l'operazione si può effettuare usando spessori e cunei di legno.
Formare dei piedi di sostegno in corrispondenza dei punti nodali, con lo stesso impasto del massetto (nell'immagine abbiamo usato Bioart-Massetto termico di sughero)
Il giorno successivo si possono togliere i cunei di legno e gettare il massetto
 
Per formulare un preventivo preciso abbiamo bisogno di:
mq della superficie interessata al sottofondo e al pavimento in legno
spessore del sottofondo da realizzare
comune di ubicazione del cantire per un calcolo dei costi di trasporto
la invitiamo anche a considerare il nostro Listone Italiano in legno massello locale da 21mm che è il parquet più coerente da inchiodare nel nostro sottofondo termico, leggero e naturale.
In attesa di risentirci,
un cordiale saluto
 
Ufficio Tecnico di Artimestieri

Post has attachment

Un cliente ci scrive:
 
Spett.le Ditta,
sto ristrutturando casa ed era mia intenzione effettuare l'isolamento del tetto. Dalle mie parti (provincia di Lecce) si sta usando molto il polistirene estruso XPS ma ho forti dubbi in quanto non vorrei applicare alcuna guaina bituminosa o barriera al vapore e tale materiale svolge la sua funzione con una bassa umidità; inoltre vorrei un materiale traspirante.
Volevo sapere se i vostri pannelli di sughero possono essere applicati senza l'uso di guaine. Il solaio è in laterocemento e da noi si usa effettuare la copertura con le tipiche chianche di pietra leccese.
Pertanto il tetto sarebbe così composto: laterocemento - pannelli di sughero - massetto di circa 5 cm di livellamento e chianche.
Quindi come vede senza l'uso di guaine o barriere al vapore.
Il vostro prodotto potrebbe essere installato in questo modo? Sto trascurando qualcosa?
Marcello
 


Risposta dell'Ufficio Tecnico di Artimestieri:


Gent. Marcello,
il pannello di sughero è ottimo per la sua resistenza alla compressione, per la capacità di proteggere dall'irraggiamento esterno e per la traspirabilità.


E' però vero che il tetto piano, dalla parte esterna, non può essere traspirante ma impermeabile, altrimenti non proteggerebbe dalla pioggia che a lungo andare si infiltrerebbe all'interno. Ho fatto una piccola ricerca e ho trovato un interessante articolo di un progettista che conosce meglio di me le tecniche tradizionali locali.


Nell'articolo si sostiene che l'impermeabilizzazione era tradizionalmente ottenuta con la semplice sigillatura delle "chianche" cioè della pavimentazione in pietra leccese: dopo la posa a secco su letto di sabbia viene colato nelle fughe una malta liquida cementizia (oggi si può addittivare con lattici per conferire elasticità e impermeabilità all'acqua). Dalla stessa pagina del forum abbiamo preso a prestito l'immagine che rappresenta un tetto piano del tipo in questione.



Per maggiore sicurezza, il massetto di 5cm sopra al sughero, può essere impermeabilizzato con una rasatura impermeabilizzante prima della posa delle "chianche".


In definitiva, il sughero potrebbe essere posato in doppio strato di pannelli 5+5cm di spessore, coperto con massetto in calcestruzzo (meglio in calce idraulica nhl5, senza cemento) e successivamente pavimentato con la pietra leccese.


Il soffitto così ottenuto garantirebbe una capacità di assorbimento e rilascio dell'umidità internamente prodotta che, grazie alle ottime caratteristiche del sughero, non andrebbe ad influire più di tanto nella capacità termica del materiale, essendo il sughero un isolante traspirante ma poco igroscopico.


Se ritiene di procedere secondo queste indicazioni, ci comunichi la dimensione del suo tetto: potremo preventivare  il costo del sughero e relativo trasporto in cantiere,
in attesa di risentirci,
un cordiale saluto


Ufficio Tecnico di Artimestieri

Un cliente ci scrive:
Abbiamo un tetto a falda di circa 40 mq di una terrazza realizzato con travi e perline che vorremmo isolare in previsione di una prossima chiusura dell'ambiente. Siamo orientati per una soluzione ecologica: pannelli di sughero o rotolo di lana di pecora.

Le vostre attuali quotazioni farebbero preferire la lana di pecora che avrebbe il vantaggio di rendere la copertura molto più leggera. A parità  di spessore dell'isolamento la lana sembra infatti pesare circa 8, 5 volte di meno.
Penseremmo di posare sulle perline che attualmente costituiscono l'estradosso del tetto dei listelli i longitudinali tra i quali stendere il rotolo di lana di pecora in due o tre strati e chuidere il tutto con altre perline e guaina impermeabile.
Cosa ne pensate? Grazie per il vostro consiglio.
Antonio D.


Risposta dell'Ufficio Tecnico di Artimestieri :


L'idea è ottima e la lana di pecora è certamente un isolante sano ed ecologico oltrechè economico.
Però non bisogna dimenticare i vantaggi che il sughero comporta:
Resistenza alla compressione: essendo un pannello robusto e compatto, è in grado di sostenere il peso della copertura senza listellature intermedie che invece la lana di pecora richiede, listellature che hanno un costo anche in manodopera per la loro posa.
Protezione estiva: la lana di pecora ha un elevato potere isolante nel periodo freddo (conducibilità termica 0.378 W/mK contro il valore 0.042 W/mK del sughero). Nel periodo estivo però il sughero procura una maggiore protezione dall' irraggiamento solare: a parità di spessore le ore di protezione saranno circa il 30% in più. Questa differenza è legata ai diversi pesi specifici dei materiali: più peso specifico del sughero uguale a più protezione dal caldo esterno, meno peso specifico della lana di pecora uguale a minor protezione dall'irraggiamento esterno.

 
In definitiva sta ad Antonio decidere tra due ottimi materiali naturali che hanno però caratteristiche e impieghi diversi.
In attesa di risentirci,
un cordiale saluto


Ufficio Tecnico di Artimestieri

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded