Profile cover photo
Profile photo
Luca Flori
35 followers
35 followers
About
Luca's posts

Post has attachment

Post has attachment
Emanuele Tenderini e Linda Cavallini, in Lùmina, attingono forme e colori flugenti da qualcosa di prossimo a un Futuro brillante.

Un visivo come me rimira spesso le pagine in ogni direzione.

Post has attachment

Post has attachment
2014 was ending, the sky was cloudy, but this was a dawn on the sacred etruscan lake Bolzena. This is Tuscia, the land where I was born.

Post has shared content

Post has attachment
Gli sembrava quasi d’aver insultato le infinite possibilità dell’esistenza rinunciando per tanto tempo all’invito del mondo. Il movimento dello spirito che si apre una via in senso inverso alle cose conduceva certamente a sublimi profondità, ma rendeva impossibile l’esercizio che consiste nell’essere.

Post has shared content
La Natura è un tempio ove pilastri viventi
emettono, talvolta, confusi vocaboli;
l’Uomo passa attraverso foreste di simboli
che l’osservan con occhio familiare, attenti.

Post has attachment
Tutto può essere vero, tutto può accadere in un uomo. Colui che è ora un giovane ardente si ritrarrebbe inorridito alla vista di se stesso vecchio. Prendete con voi, quando uscite dai teneri anni giovanili e vi incamminate verso la rude maturità che indurisce, prendete con voi tutti i moti gentili dell’animo, non abbandonateli lungo il cammino, non potreste più ritrovarli! Minacciosa, terribile è la vecchiaia che avanza e non restituisce mai nulla. La tomba è più misericordiosa, sulla tomba è scritto “Qui è sepolto un uomo”, mentre nulla si può leggere nei freddi insensibili lineamenti di una disumana vecchiezza.

Post has attachment

Post has attachment
Ripensi al passato e si chieda: è stata proprio tanto difficile la strada? Soltanto difficile? Non era anche bella? Ne avrebbe lei saputo trovare una più bella e più facile?»
Scossi il capo e dissi come nel sonno: «È stato difficile, molto difficile, finché venne il sogno.»
Ella approvò e mi guardò con occhi penetranti.
«Già, bisogna trovare il proprio sogno perché la strada diventi facile. Ma non esiste un sogno perpetuo. Ogni sogno cede il posto a un sogno nuovo, e non bisogna volerne trattenere alcuno.»
Queste parole mi colpirono profondamente. Era già un monito? Era già una ripulsa? Comunque fosse, ero pronto a lasciarmi guidare, senza chiedere quale fosse la meta.
«Non so» replicai «quanto debba durare il mio sogno. Vorrei che fosse eterno. Sotto l’immagine dello sparviero il mio destino mi ha accolto come una madre e come un’amante. A esso appartengo e a nessun altro.»
«Fintanto che il sogno è il suo destino lei deve restargli fedele» confermò con serietà.
Wait while more posts are being loaded