Profile cover photo
Profile photo
giovanni alvino
47 followers -
In ogni punto dell'Universo c'è tutto l'Universo. In ogni punto del Corpo c'è tutto il Corpo. Senza capire il Tutto, non si può curare una parte!
In ogni punto dell'Universo c'è tutto l'Universo. In ogni punto del Corpo c'è tutto il Corpo. Senza capire il Tutto, non si può curare una parte!

47 followers
About
Posts

Post has attachment
L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE di POSTUROLOGIA INTEGRATA in collaborazione con la
Medical Training Academy
presenta
VI Congresso Nazionale di POSTUROLOGIA
Sabato 31 Ottobre 2015
Grand Hotel Vanvitelli - Caserta Presidente: Dott. Gianluca Salernitano Coordinatore Scientifico: Dott. Giuseppe Pezzella
P.N.E.I.
Epigenetica
Posturologia Integrata
TECNICHE E METODOLOGIE IN AMBITO EDUCATIVO E RIABILITATIVO
Razionale
Se tra i fattori principali che influenzano la postura corporea consideriamo l’informazione ambientale, ancor di più oggi, stimoli esterni quali lo stress, l’alimentazione e le emozioni contribuiscono ad alterare in modo imponente l’intero sistema posturale di un soggetto. Lo studio dell’organismo umano nella sua interezza è ormai una condizione necessaria affinché vengano comprese le cause di una qualsiasi problematica posturale. I sistemi biologici sono in costante comunicazione e nulla ormai può essere considerato suddiviso, soprattutto se consideriamo l’infinita relazione che esiste tra la psiche ed il corpo. Ragion per cui, la VI Edizione del Congresso Nazionale di Posturologia si prefigge l’obiettivo di approfondire l’integrazione delle varie competenze multidisciplinari, per una corretta identificazione ed interpretazione delle alterazioni posturali e dei disturbi ad esse correlate, nelle varie espressioni in ambito sia preventivo che riabilitativo. I Docenti dell’evento, maggiori esponenti in tali settori, forniranno nuove chiavi di lettura della Posturologia moderna.
Photo
Photo
16/09/15
2 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment
DOCUMENTO PER VITA E SVILUPPO SOSTENIBILE, BIOLOGICO E DEMOCRATICO

CARTA DI BOLOGNA.
PER LA SOSTENIBILITÀ E LA SALUTE

PREMESSA
L’attuale modello di sviluppo, fondato su una crescita illimitata e indiscriminata dell’economia, senza attenzione all’equa redistribuzione della ricchezza e ai diritti delle persone, non è sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale, ma soprattutto non è in grado di assicurare la piena tutela della salute delle generazioni presenti e future.
Le Associazioni costitutive della RETE SOSTENIBILITA’ E SALUTE condividono e sottoscrivono quanto segue:
1. Per proteggere, promuovere e tutelare la salute non è sufficiente occuparsi di servizi sanitari ma occorre, soprattutto, dar valore ed agire sui determinanti ambientali, socio- economici e culturali che influenzano la salute, nonché costruire un modello culturale, economico e sociale alternativo a quello in atto, non basato sulla crescita economica fine a se stessa.
2. La salute è intesa non solo come diritto da tutelare, ma anche come bene comune, di cui prendersi cura in modo attivo, attraverso la partecipazione responsabile e diretta delle persone e delle comunità anche nella definizione e nell’attuazione delle politiche.
3. I modelli di salute, sanità e cura devono porre al centro la Persona in continuo rapporto con il circostante ambiente fisico e relazionale. Devono favorire le capacità di resilienza, partecipazione e autodeterminazione dell’individuo e della collettività adottando un approccio che privilegi la cura del paziente piuttosto che della malattia e l’attenzione alla salutogenesi e ai determinanti della salute, piuttosto che alla patologia.
4. I temi della salute e della sanità devono essere affrontati attraverso un approccio sistemico, in modo da favorire l’interazione dei saperi, dei professionisti e delle organizzazioni. In questo contesto si sottolinea l’importanza dello sviluppare dialogo e sinergie tra la Biomedicina e le Medicine Tradizionali e Non Convenzionali.
5. E’ necessario contrastare la diffusione di prestazioni sanitarie prescritte in modo inappropriato; riconoscere i limiti della medicina e della scienza in generale, evitare il luogo comune secondo il quale per migliorare la salute fare di più significa fare meglio, impedire la medicalizzazione della salute e l'invenzione di false malattie a scopo di profitto.
6. Occorre sostenere la lotta alle frodi, alla corruzione e smascherare e combattere i conflitti d’interesse. E’ necessario favorire la completa indipendenza e trasparenza del sistema
sanitario e del mondo della ricerca rispetto agli interessi del mercato e dell’industria, in particolare per quanto riguarda la diffusione e il commercio di farmaci, dispositivi medici e tecnologie sanitarie.
7. Si devono adottare forme di organizzazione e di gestione dei servizi sanitari basate sull’assistenza primaria e sull’integrazione con i servizi, le reti sociali e il volontariato, promuovendo il sistema di tutele e garanzie di comunità.
8. Per realizzare pienamente il dettato dell’articolo 32 della Costituzione e i contenuti della Legge istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) è indispensabile che il SSN resti universalistico e sia adeguatamente finanziato attraverso la fiscalità generale e progressiva, al fine di rimuovere le diseguaglianze di accesso. Il finanziamento deve basarsi su un sistema che valuti i risultati in termini di salute e non la sola produzione di prestazioni. Di conseguenza occorre modificare i criteri di scelta dei Livelli Essenziali di Assistenza e di pagamento a prestazione.

Tenuto conto di quanto sopra esposto, le Associazioni firmatarie e fondatrici della RETE SOSTENIBILITA’ E SALUTE s’impegnano a:
a) Avviare un percorso di reciproca conoscenza, confronto e collaborazione riguardo ai temi attinenti alla salute, ai suoi determinanti e alla sostenibilità.
b) Sviluppare possibili sinergie, coerenti con quanto sopra enunciato, in modo da avvalersi dei contributi relativi agli specifici interessi perseguiti da ciascuna associazione, quali, ad esempio, l’avvio di progetti comuni di buone pratiche in ambito di ricerca, formazione, cura e cambiamento culturale.
c) Organizzare eventi di reciproco interesse.
d) Promuovere e attivamente patrocinare specifiche azioni volte a sensibilizzare e
coinvolgere verso i temi di una salute sostenibile le istituzioni nazionali e sovranazionali.
e) Favorire lo scambio d’informazioni, esperienze e documenti tra i soci delle rispettive Associazioni.
f) Costruire una Rete, denominata “Sostenibilità e Salute”, al fine di attuare quanto sopra esposto.

Associazioni firmatarie e fondatrici della RETE SOSTENIBILITA’ E SALUTE: Associazione Dedalo 97
Associazione Frantz Fanon
Associazione Medici per l’Ambiente – ISDE Italia Associazione per la Decrescita
Associazione per la Medicina Centrata sulla Persona ONLUS-Ente Morale Associazione Scientifica Andria
Centro Salute Internazionale-Università di Bologna
Giù le Mani dai Bambini ONLUS
Medicina Democratica ONLUS
Movimento per la Decrescita Felice
No Grazie Pago Io
Osservatorio Italiano sulla Salute Globale
Osservatorio e Metodi per la Salute, Università di Milano-Bicocca People’s Health Movement
Psichiatria Democratica
Rete Arte e Medicina
Rete Mediterranea per l’Umanizzazione della Medicina Segretariato Italiano Studenti in Medicina, SISM
Società Italiana per la Qualità dell’Assistenza Sanitaria, SIQuAS Slow Food Italia
Slow Medicine
Photo
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Convegno medicina olistica . Presentazione scuola di Osteopata.
Add a comment...

Post has attachment

CONVEGNO SALUTE BENESSERE
Domenica 8 GIUGNO 2014
PONTECAGNANO FAIANO
Sede: Ex Tabacchificio Centola, via G. Budetti  
Ingresso gratuito
"Benessere psicofisico: vogliamoci bene"
Programma sessione di Medicina Olistica

9.00 Saluto delle Autorità
Apertura del convegno – Introduzione: C. Miceli

Prima sessione
La medicina integrata: sinergie tra la cultura accademica classica e quella olistica,
per la nuova “Scienza Umana”.
Presidente M. Guida (Professore Aggregato Ginecologia e Ostetricia, Università di Salerno)
Moderatori A. Avallone, C. Orsi, L. Capuano.

9.30 G. Alvino 
La medicina olistica e il significato della malattia: "Disagio teleonomico" per l'evoluzione .
10.30 S. Cascone 
Principi e filosofia dell’osteopatia: medicina naturale manuale per la cura del “mente corpo”.
11.00 Discussione. 
11.15 Tisana - coffe break 
11.30 Tavola rotonda e discussione con i docenti della scuola "Associazione AIFO Salerno".
Presentazione del nuovo corso di "osteopatia olistica"
C. Altamura, G. Alvino, A. Avallone, S. Cascone, L. Capuano, F. Dati, C. Orsi, A. Fresa, M. Polichetti, G. Medolla, G. Pecoraro, G. Postiglione. 
13.00 Pausa pranzo. Stand gastronomici con prodotti tipici locali

15.30 Seconda sessione
Alimentazione, sport, salute e benessere.
Presidente G. Pecoraro
Moderatori G. Alvino, S. Cascone, M. Polichetti, L. Capuano
Tavola rotonda con docenti Scuola AIFO Salerno: 
"Alimentazione bio-logica, sport e benessere psico fisico: la vera medicina preventiva".
Discussants:
dr C. Altamura, sociologo, esperto cultura e didattica sportiva
dr A. Avallone, medico omeopata, specialista Medicina dello Sport
dr F. Dati, metodi clinici naturali ed orthobionomy
dr A. Fresa, medico odontoiatra, kinesiologo, omotossicologo
dr C. Orsi, biologo naturopata, nutrizionista
dr G. Medolla, erborista.

17.30 Manifestazioni ed esibizioni sportive


“ NON SI MUORE QUASI MAI PER LA MALATTIA, MA PER LA PAURA DELLA MALATTIA”
Info convegno Cristina Miceli 338 9820021
Photo
Add a comment...

Post has attachment
La croce sono le malattie; la resurrezione la guarigione ... se riusciamo a capire perché ...
Buona Pasqua - Resurrezione !
Gio Alvino
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment
Per guarire bisogna capire il messaggio che la malattia tenta disperatamente di farci capire!
Continuare a sopprimere i sintomi con farmaci chimici ci conduce alla cronicità e a malattie poi incurabili !!!
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded