Profile cover photo
Profile photo
Antonietta Losito
239 followers -
La vita di un uomo è una via verso se stesso: imparare, operare, vedere, vagare...
La vita di un uomo è una via verso se stesso: imparare, operare, vedere, vagare...

239 followers
About
Posts

Post has attachment
L'arte di Artemisia Gentileschi a lungo oscurata merita d'esser compresa e valorizzata, perché espressione di una delle più grandi artiste del '600. Quando in arte si pensava che le donne dovessero solo dipingere nature morte, ritratti, fiori, paesaggi, Artemisia affronta temi seri e lo fa interpretando passi biblici, come questo tratto dal libro di Giuditta. Dipinto qualche anno dopo il processo contro Agostino Tassi, suo tutore e stupratore, e dopo la potente e drammatica raffigurazione di "Giuditta che uccide Oloferne", "Giuditta con la sua ancella" è una rappresentazione altrettanto potente dell'orgoglio e del coraggio femminile. La testa di Oloferne è nella cesta e lei, Giuditta, morbidamente illuminata, ha l'espressione serena con la spada che riposa sulla sua spalla. L'ancella, che nell'uccisione di Oloferne partecipa all'assassinio, regge la cesta con altrettanta naturalezza. Non c'è dramma nelle due figure, non c'è vendetta conto la violenza e contro il patriarcato, ma c'è l'affermazione che il coraggio e l'orgoglio non sono una prerogativa degli eroi maschili.
L'influenza di Caravaggio è inevitabilmente palpabile e non solo nel taglio fotografico. Come Caravaggio, Artemisia trasmette il senso di partecipazione alla scena e addirittura ci trasporta fuori dalla cornice...

Roma mostra Palazzo Braschi
Photo

Post has attachment
In mostra a Roma Palazzo Braschi
L'arte di Artemisia Gentileschi a lungo oscurata merita d'esser compresa e valorizzata, perché espressione di una delle più grandi artiste del '600. Quando in arte si pensava che le donne dovessero solo dipingere nature morte, ritratti, fiori, paesaggi, Artemisia affronta temi seri e lo fa interpretando passi biblici, come questo tratto dal libro di Giuditta. Dipinto qualche anno dopo il processo contro Agostino Tassi, suo tutore e stupratore, e dopo la potente e drammatica raffigurazione di "Giuditta che uccide Oloferne", "Giuditta con la sua ancella" è una rappresentazione altrettanto potente dell'orgoglio e del coraggio femminile. La testa di Oloferne è nella cesta e lei, Giuditta, morbidamente illuminata, ha l'espressione serena con la spada che riposa sulla sua spalla. L'ancella, che nell'uccisione di Oloferne partecipa all'assassinio, regge la cesta con altrettanta naturalezza. Non c'è dramma nelle due figure, non c'è vendetta conto la violenza e contro il patriarcato, ma c'è l'affermazione che il coraggio e l'orgoglio non sono una prerogativa degli eroi maschili.
L'influenza di Caravaggio è inevitabilmente palpabile e non solo nel taglio fotografico. Come Caravaggio, Artemisia trasmette il senso di partecipazione alla scena e addirittura ci trasporta fuori dalla cornice...
Photo

Post has attachment
In mostra a Roma

L'arte di Artemisia Gentileschi a lungo oscurata merita d'esser compresa e valorizzata, perché espressione di una delle più grandi artiste del '600. Quando in arte si pensava che le donne dovessero solo dipingere nature morte, ritratti, fiori, paesaggi, Artemisia affronta temi seri e lo fa interpretando passi biblici, come questo tratto dal libro di Giuditta. Dipinto qualche anno dopo il processo contro Agostino Tassi, suo tutore e stupratore, e dopo la potente e drammatica raffigurazione di "Giuditta che uccide Oloferne", "Giuditta con la sua ancella" è una rappresentazione altrettanto potente dell'orgoglio e del coraggio femminile. La testa di Oloferne è nella cesta e lei, Giuditta, morbidamente illuminata, ha l'espressione serena con la spada che riposa sulla sua spalla. L'ancella, che nell'uccisione di Oloferne partecipa all'assassinio, regge la cesta con altrettanta naturalezza. Non c'è dramma nelle due figure, non c'è vendetta conto la violenza e contro il patriarcato, ma c'è l'affermazione che il coraggio e l'orgoglio non sono una prerogativa degli eroi maschili.
L'influenza di Caravaggio è inevitabilmente palpabile e non solo nel taglio fotografico. Come Caravaggio, Artemisia trasmette il senso di partecipazione alla scena e addirittura ci trasporta fuori dalla cornice...
Photo

Post has attachment
L'arte di Artemisia Gentileschi a lungo oscurata merita d'esser compresa e valorizzata, perché espressione di una delle più grandi artiste del '600. Quando in arte si pensava che le donne dovessero solo dipingere nature morte, ritratti, fiori, paesaggi, Artemisia affronta temi seri e lo fa interpretando passi biblici, come questo tratto dal libro di Giuditta. Dipinto qualche anno dopo il processo contro Agostino Tassi, suo tutore e stupratore, e dopo la potente e drammatica raffigurazione di "Giuditta che uccide Oloferne", "Giuditta con la sua ancella" è una rappresentazione altrettanto potente dell'orgoglio e del coraggio femminile. La testa di Oloferne è nella cesta e lei, Giuditta, morbidamente illuminata, ha l'espressione serena con la spada che riposa sulla sua spalla. L'ancella, che nell'uccisione di Oloferne partecipa all'assassinio, regge la cesta con altrettanta naturalezza. Non c'è dramma nelle due figure, non c'è vendetta conto la violenza e contro il patriarcato, ma c'è l'affermazione che il coraggio e l'orgoglio non sono una prerogativa degli eroi maschili.
L'influenza di Caravaggio è inevitabilmente palpabile e non solo nel taglio fotografico. Come Caravaggio, Artemisia trasmette il senso di partecipazione alla scena e addirittura ci trasporta fuori dalla cornice...
Photo

Post has attachment
L'arte di Artemisia Gentileschi a lungo oscurata merita d'esser compresa e valorizzata, perché espressione di una delle più grandi artiste del '600. Quando in arte si pensava che le donne dovessero solo dipingere nature morte, ritratti, fiori, paesaggi, Artemisia affronta temi seri e lo fa interpretando passi biblici, come questo tratto dal libro di Giuditta. Dipinto qualche anno dopo il processo contro Agostino Tassi, suo tutore e stupratore, e dopo la potente e drammatica raffigurazione di "Giuditta che uccide Oloferne", "Giuditta con la sua ancella" è una rappresentazione altrettanto potente dell'orgoglio e del coraggio femminile. La testa di Oloferne è nella cesta e lei, Giuditta, morbidamente illuminata, ha l'espressione serena con la spada che riposa sulla sua spalla. L'ancella, che nell'uccisione di Oloferne partecipa all'assassinio, regge la cesta con altrettanta naturalezza. Non c'è dramma nelle due figure, non c'è vendetta conto la violenza e contro il patriarcato, ma c'è l'affermazione che il coraggio e l'orgoglio non sono una prerogativa degli eroi maschili.
L'influenza di Caravaggio è inevitabilmente palpabile e non solo nel taglio fotografico. Come Caravaggio, Artemisia trasmette il senso di partecipazione alla scena e addirittura ci trasporta fuori dalla cornice...
#arte
Photo

Post has attachment
L'arte di Artemisia Gentileschi a lungo oscurata merita d'esser compresa e valorizzata, perché espressione di una delle più grandi artiste del '600. Quando in arte si pensava che le donne dovessero solo dipingere nature morte, ritratti, fiori, paesaggi, Artemisia affronta temi seri e lo fa interpretando passi biblici, come questo tratto dal libro di Giuditta. Dipinto qualche anno dopo il processo contro Agostino Tassi, suo tutore e stupratore, e dopo la potente e drammatica raffigurazione di "Giuditta che uccide Oloferne", "Giuditta con la sua ancella" è una rappresentazione altrettanto potente dell'orgoglio e del coraggio femminile. La testa di Oloferne è nella cesta e lei, Giuditta, morbidamente illuminata, ha l'espressione serena con la spada che riposa sulla sua spalla. L'ancella, che nell'uccisione di Oloferne partecipa all'assassinio, regge la cesta con altrettanta naturalezza. Non c'è dramma nelle due figure, non c'è vendetta conto la violenza e contro il patriarcato, ma c'è l'affermazione che il coraggio e l'orgoglio non sono una prerogativa degli eroi maschili.
L'influenza di Caravaggio è inevitabilmente palpabile e non solo nel taglio fotografico. Come Caravaggio, Artemisia trasmette il senso di partecipazione alla scena e addirittura ci trasporta fuori dalla cornice...
#arte
Photo

Post has attachment
L'arte di Artemisia Gentileschi a lungo oscurata merita d'esser compresa e valorizzata, perché espressione di una delle più grandi artiste del '600. Quando in arte si pensava che le donne dovessero solo dipingere nature morte, ritratti, fiori, paesaggi, Artemisia affronta temi seri e lo fa interpretando passi biblici, come questo tratto dal libro di Giuditta. Dipinto qualche anno dopo il processo contro Agostino Tassi, suo tutore e stupratore, e dopo la potente e drammatica raffigurazione di "Giuditta che uccide Oloferne", "Giuditta con la sua ancella" è una rappresentazione altrettanto potente dell'orgoglio e del coraggio femminile. La testa di Oloferne è nella cesta e lei, Giuditta, morbidamente illuminata, ha l'espressione serena con la spada che riposa sulla sua spalla. L'ancella, che nell'uccisione di Oloferne partecipa all'assassinio, regge la cesta con altrettanta naturalezza. Non c'è dramma nelle due figure, non c'è vendetta conto la violenza e contro il patriarcato, ma c'è l'affermazione che il coraggio e l'orgoglio non sono una prerogativa degli eroi maschili.
L'influenza di Caravaggio è inevitabilmente palpabile e non solo nel taglio fotografico. Come Caravaggio, Artemisia trasmette il senso di partecipazione alla scena e addirittura ci trasporta fuori dalla cornice...
#arte
Photo

Post has attachment
Elizabeth Barrett Browning usò la poesia per esplorare e sfidare i ruoli tradizionali vittoriani delle donne a favore della parità di genere, criticando ripetutamente il ruolo secondario della donna nella società, l'istituzione convenzionale e opprimente del matrimonio, e sottolineando come l'amore e le relazioni sessuali erano spesso fondate su giochi di potere problematici e brutali.
http://www.lagunadellesirene.com/index.php/rubriche/item/272-elisabeth-barret-browning
Elisabeth Barret Browning
Elisabeth Barret Browning
lagunadellesirene.com
Add a comment...

Post has attachment
http://www.lagunadellesirene.com/index.php/rubriche/item/272-elisabeth-barret-browning

Elizabeth Barrett Browning usò la poesia per esplorare e sfidare i ruoli tradizionali vittoriani delle donne a favore della parità di genere, criticando ripetutamente il ruolo secondario della donna nella società, l'istituzione convenzionale e opprimente del matrimonio, e sottolineando come l'amore e le relazioni sessuali erano spesso fondate su giochi di potere problematici e brutali.
#8marzo
Elisabeth Barret Browning
Elisabeth Barret Browning
lagunadellesirene.com

Post has attachment
http://www.lagunadellesirene.com/index.php/rubriche/item/272-elisabeth-barret-browning

Elizabeth Barrett Browning usò la poesia per esplorare e sfidare i ruoli tradizionali vittoriani delle donne a favore della parità di genere, criticando ripetutamente il ruolo secondario della donna nella società, l'istituzione convenzionale e opprimente del matrimonio, e sottolineando come l'amore e le relazioni sessuali erano spesso fondate su giochi di potere problematici e brutali.
#8marzo
Elisabeth Barret Browning
Elisabeth Barret Browning
lagunadellesirene.com
Wait while more posts are being loaded