Profile cover photo
Profile photo
Elliot Edizioni
42 followers
42 followers
About
Elliot Edizioni's posts

Post has attachment
Tre donne regnano sovrane sul palazzo popolare di via Damasco, a Bologna. Soprannominate le Sultane, hanno dai settant'anni in su: un giorno osano quello che non hanno mai osato fare e rompono tutti i tabù... Dopo la fortunata trilogia della Guerrera, Marilù Oliva racconta una storia irresistibile di amicizia, solitudini, rivincite e desideri inconfessabili, tra sorrisi amari e atmosfere noir. La scheda del libro sul sito di Elliot: http://www.elliotedizioni.com/le-sultane/

Post has attachment
Manubri, la nuova collana di Elliot

#libri #ElliotEdizioni #editoria
Un modo per riunire i titoli e gli autori in cui abbiamo creduto e che hanno accompagnato la storia di Elliot e contemporaneamente per lanciare nuove proposte. Manubri , la nuova collana di Elliot, è stata pensata con questi due punti di riferimento e ha inoltre la peculiarità della sua veste grafica, nuova ed elegante.
Edizioni economiche per consentire ai lettori di conoscere Elliot o di tornare indietro nel tempo ai libri pubblicati anni fa.
Sono 4 i libri che inaugurano questa nuova collana:
- L’ultima lettera d’amore, romanzo di Jojo Moyes che è valso all’autrice inglese il Romantic Novelist award
- Il collegio di Santa Lucia, la raccolta di racconti che ha lanciato in America e nel mondo la giovane Karen Russell facendo scroprie il suo talento
- Ho sposato il mondo di Elsa Maxwell, cronaca fedele della mondanità di inizio Novecento, popolata di personaggi celebri e personalità fuori da ogni schema
- L’arte di andare a passeggio, raccolta di racconti di un autore morto a causa del Nazismo e le cui doti narrative sono state riscoperte solo di recente, Franz Hessel

Le nuove uscite di Manubri verranno inserite nella pagina dedicata alla nuova collana e verranno segnalate, assieme alle altre novità, nella nostra newsletter e attraverso i nostri profili su Facebook (http://goo.gl/8V9bhB), Twitter (http://goo.gl/jaKEwM) e Pinterest (http://goo.gl/pmIVVx).

Post has attachment
"Una storia d'amore normale ed eccezionale, come tutte le vere storie d'amore", Tatuaggio profondo, di Antonio Veneziani

Post has attachment
Gli appuntamenti di giugno di Donatella Di Pietrantonio

#Strega2014 #DonatellaDiPietrantonio #BellaMia  

In attesa della designazione della cinquina dei finalisti al Premio Strega, che verrà comunicata l’11 giugno, e della proclamazione del vincitore del 3 luglio, Donatella Di Pietrantonio continua a incontrare i lettori per presentare Bella mia. In questo mese l’autrice sarà presente soprattutto nel suo Abruzzo e a Roma, con una tappa umbra e un esclusivo appuntamento milanese, oggetto di un contest lanciato su Twitter: #soggiornoletterario .

Ecco tutti gli appuntamenti di giugno di Donatella Di Pietrantonio:
-Lunedì 9 giugno alla Camera dei Deputati per la proclamazione del vincitore del Premio Strega Giovani, alle 17.30 presso la Sala della Regina
- Martedì 10 giugno alla libreria IBS di via Nazionale a Roma con gli altri finalisti del Premio Strega
- Mercoledì 11 giugno a Casa Bellonci per la designazione della cinquina dei finalisti del Premio Strega
- Venerdì 13 giugno alla Libreria Primo Moroni di Pescara
- Lunedì 16 giugno alla Biblioteca di Terni alle 17.00 per l’”Aperitivo con il Premio Strega”
- Mercoledì 18 giugno a Milano per il Soggiorno Letterario organizzato dalle giornaliste Annarita Briganti, Gabriella Grasso e Alessandra Tedesco
- Giovedì 19 giugno a Penne, presso la sede del Municipio, alle 17.00
- Venerdì 20 giugno alla libreria Mondadori di Francavilla a mare alle 19.00
- Giovedì 26 giugno a L’Aquila, alla Libreria Colacchi
- Sabato 28 giugno alla Biblioteca di Loreto Aprutino
- Lunedì 30 giugno alla Casa delle letterature di Roma nell’ambito del Festival “Letterature” per la serata dedicata a John Fante: “Un mondo di stupefacente mistero”

Oltre che sul nostro sito gli incontri con Donatella Di Pietrantonio verrano segnalati anche sulla nostra pagina Facebook (https://www.facebook.com/edizioni.elliot), sul blog di Donatella Di Pietrantonio (http://donatella-di-pietrantonio.blogspot.it/) e sulla sua pagina Facebook (https://www.facebook.com/donatelladipietrantonio.officialpage)
Photo

Post has attachment
Abbiamo tentato una nuova incursione nella letteratura americana, incarnata in questo caso da Mark Twain.

Dell’autore che ha consegnato alla storia eroi come  Huckleberry Finn e Tom Sawyer pubblichiamo ben due opere. La prima, Età dell’oro, è un romanzo del 1873 scritto a quattro mani con Charles Dudley Warner che racconta gli anni febbrili della crescita economica americana. Lasciati alle spalle gli anni della guerra civile, mentre gli Stati Uniti continuano ad espandersi territorialmente e a raggiungere l’unificazione territoriale, la potenza economica si manifesta già nei centri di produzione. Nuovi imprenditori e nuove imprese e un nuovo spirito che attraversa tutte le classi sociali caratterizzano quegli anni, in cui il sogno americano inzia a prendere forma, tra sogni e coni d’ombra, raccontati con spirito critico in un romanzo che con il suo titolo ha dato il nome ad un’epoca intera e che oggi mostra tutta la sua attualità.

Un omicidio, un mistero e un matrimonio è il secondo lavoro di Twain, un racconto risalente al 1876 e pubblicato solo nel 2001, con le illustrazioni di Peter dè Seve presenti anche nell’edizione Elliot. Il racconto, un noir dai toni surreali e carichi di mistero, fu ideato per essere pubblicato sull’Atlantic Monthly e diventare la traccia per un esperimento letterario che avrebbe dovuto coinvolgere diversti autori, impegnati a riscrivere sviluppo e finale della trama. L’esperimento non è mai stato avviato ma resta la testimonianza di uno stile che già manifestava pienamente la grandezza dell’autore.

Post has attachment
Donatella Di Pietrantonio ospite di Flatlandia a Radio Onda d'Urto racconta di "Bella mia", scelto come lettura da alcune classi del Liceo Calini di Brescia. Un lungo confronto in cui i tanti temi presenti nel secondo romanzo di Donatella Di Pietrantonio, finalista al Premio Strega, vengono affrontati approfonditamente: la frantumazione dell'Aquila nelle "baracche di lusso" che sono le new town, il dolore della perdita di chi è sopravvissuto al sisma del 2009, la ricostruzione interiore e la creazione di rapporti nuovi, di legami diversi tra i protagonisti della storia, la famiglia che evolve e si trasforma per rinascere.
Il libro: http://www.elliotedizioni.com/bella-mia/

Post has attachment
Il tempo della vita di Marcos Giralt Torrente al Premio Strega Europeo

Per la prima volta il Premio Strega diventa europeo e lo fa selezionando cinque tra gli autori stranieri pubblicati da case editrici italiane che hanno già ricevuto riconoscimenti per le loro opere nei paesi di origine.

Tra questi anche Marcos Giralt Torrente, del quale abbiamo pubblicato Il tempo della vita, romanzo autobiografico sul rapporto con il padre che è valso all’autore spagnolo il Premio Nacional de Narrativa nel 2011, promosso dal Ministero della Cultura.

Gli altri quattro libri selezionati sono  Il sermone sulla caduta di Roma, del francese Jérôme Ferrari edito da e/o, Fisica della malinconia del bulgaro Georgi Gospodinov edito da Voland, Scompartimento n. 6 della finlandese Rosa Liksom, edito da Iperborea, e In tempi di luce declinante, del tedesco Eugen Ruge, edito da Mondadori.

Il Premio Strega Europeo viene promosso in occasione del semestre italiano di presidenza dell’Unione Europea e il suo obiettivo è rilanciare ulteriormente l’unità dell’Europa nella varietà di espressioni letterarie contemporanee che caratterizzano il vecchio continente.

Oltre che dalla Fondazione Bellonci e dal Liquore strega, è promosso dalla Casa delle Letterature di Roma, dal Festival Internazionale delle Letterature e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. Il 1º luglio i cinque scrittori si incontreranno in occasione della chiusura del Festival Internazionale delle letterature e il 3 luglio, nella stessa serata di premiazione dello Strega, sarà proclamato il vincitore.

Vi terremo aggiornati, anche attraverso la nostra pagina Facebook e il nostro profilo Twitter.
Photo

Post has attachment
LA DIRETTRICE EDITORIALE DI ELLIOT, LORETTA SANTINI, DIVENTA AMBASCIATRICE DI TELEFONO ROSA


Sabato 10 maggio la Direttrice Editoriale di Elliot, Loretta Santini, è stata premiata come Ambasciatrice di Telefono Rosa. La premiazione riconosce l’impegno attivo nella lotta alle discriminazioni e alla violenza contro le donne da parte di personaggi noti del mondo della cultura, della politica e dello spettacolo.

L’Associazione Telefono Rosa da 25 anni tutela i diritti delle donne offrendo consulenza legale e psicologica, facendo informazione e organizzando eventi si sensibilizzazione sui temi della violenza – fisica, psicologica, a casa, sul lavoro – subita dalle donne italiane e non, con sportelli dedicati e gruppi di ascolto. Proprio per le donne straniere gestisce la  Casa Internazionale dei diritti umani delle donne, in cui accoglie le persone affette da patologie particolarmente difficili da curare.

Con la colaborazione di Telfono Rosa abbiamo pubblicato il libro curato da Marilù Oliva Nessuna più, un’antologia di racconti di 40 autori sul tema del femminicidio.

Post has attachment
Elliot sarà presente alla ventisettesima edizione del Salone del Libro di Torino, che si svolgerà dall’8 al 12 maggio. Saremo nel padiglione 1, allo stand C38 – D37, con i nostri libri, comprese le novità assolute. Durante il Salone, inoltre, avremo presenteremo 3 libri.

Giovedì 8 alle 20, in Sala Blu inizieremo con un esordiente, Simona Rondolini, di cui abbiamo pubblicato il romanzo Dovunque, eternamente, finalista al Premio Italo Calvino con Menzione speciale.  Un romanzo profondo e articolato, che si sviluppa attorno alla musica, il motivo conduttore della storia.

Venerdì 9 alle 16, al Caffè Letterario, sarà la volta di Donatella Di Pietrantonio, candidata al Premio Strega, di cui verrà resa nota la cinquina dei finalisti l’11 giugno, con Bella mia. L’autrice presenterà il suo nuovo romanzo, che racconta la ricostruzione di un nucleo familiare da ridisegnare come il paesaggio dell’Aquila che fà da sfondo alla storia.  Con lei si confronterà Paolo Giordano, vincitore del Premio Strega con La solitudine dei numeri primi.

Infine, Lunedì 12, alle 15 al Caffè Letterario, Darwin Pastorin sarà accompagnato dal campione di calcio Josè Altafini e dal giornalista e scrittore Bruno Quaranta nella presentazione del suo nuovo libro, Adesso abbracciami, Brasile!, un racconto-incontro con la terra dove Patorin è nato e ha trascorso i primi anni di vita, in cui sono raccolte anche le testimonianze di tanti immigrati che con il Brasile conservano un legame.

Seugite le nostre attività anche tramite i profili social di Elliot, su Twitter e Facebook.
Vi aspettiamo e cercheremo di essere “bene in vista”.
Photo

Post has attachment
Donatella Di Pietrantonio interviene nella puntata del 5 aprile 2014 di Inviato Speciale, su Radio 1, per l'approfondimento dedicato al terremoto dell'Aquila, raccontato nel suo secondo romanzo, Bella mia.
Wait while more posts are being loaded