Profile cover photo
Profile photo
Riccardo Cossu
253 followers -
I will be old when I will stop being courious
I will be old when I will stop being courious

253 followers
About
Riccardo's interests
View all
Riccardo's posts

Una domanda agli admin: ieri mi è capitato un fatto curioso, in cui sarebbe stato utile che uno di voi mi contattasse. Avete in generale la possibilità di contattare direttamente gli iscritti in caso di necessità?

Post has shared content
Iniziativa lodevole, almeno una persona non perde tempo ad andare dove sarà ingiustamente stigmatizzata.
Il progetto Obiezione Respinta raccoglie segnalazioni per mappare farmacie, consultori, ospedali e altre strutture che forniscono o meno la pillola del giorno dopo e l'accesso all'interruzione di gravidanza: https://obiezionerespinta.info/

Pagare il parcheggio a Bologna oggi è un percorso ad ostacoli; l'app myCicero ed il relativo sito down da più di un'ora (si arriva alla home, ma non è possibile fare acquisti).
Poco male, usiamo le macchinette! Accettano solo monete, e dovendo pagare un giornaliero, ovviamente devo cambiare i soldi...
Inserisco i miei bei 7,5 € (prezzo del giornaliero) e la simpatica macchinetta mi segnala che il mio parcheggio sarà valido fino alle 14.30 senza alcuna opzione per avere il giornaliero.
A sto punto me la tento e buonanotte...

UPDATE: ore 11.30 il servizio è finalmente di nuovo operativo, o quantomeno lo è stato per il tempo necessario al mio acquisto (dopo avere verificato che nel frattempo non mi avessero messo la multa ovviamente!)

Post has attachment
Spiacevole storia con ntlab (fornitore di hosting, VPS, domini etc.), ecco il finale.

Primo capitolo: https://plus.google.com/+RiccardoCossu/posts/YzXkquc3vNu

Secondo ed ultimo capitolo:
Per una serie di sfortunati eventi ho disdetto il contratto con qualche giorno di ritardo (il contratto prevede un anticipo di almeno 15 giorni dalla data di scadenza); come nella precedente situazione non ho trovato nessuna disponibilità dall'altra parte, la risposta è stata più o meno "sei fuori tempo, paga e non rompere".
Passerà molto tempo prima che mi abbiano di nuovo come cliente (visto che nel frattempo ho scoperto alternative molto più valide, e chissenefrega se non sono italiane, visto il modo in cui certe aziende italiane trattano i clienti), ma do i voti sull'esperienza:
Correttezza: 6 - dal punto di vista legale nulla da dire, dal punto di vista "morale" è la classica clausola capestro fatta proprio per approfittare delle distrazioni altrui. Non vedo che bisogno tecnico ci sia per richiedere un preavviso così lungo nel 2017

Disponibilità: 0 - credo si commenti dal sola, ogni volta che ho chiesto qualcosa ho sempre trovato un muro

Qualità del servizio: 6 - senza infamia e senza lode

Rapporto qualità/prezzo: 4 - decisamente caro per quello che offre

Servizi commerciali: 2 - Nessun interesse nel mantenere i clienti, se non per un ultimo anno non voluto

Insomma, per quello che può valere un mio consiglio, meglio se state alla larga e vi rivolgere ad Amazon, Digital Ocean e compagnia bella!




Post has shared content

Esperienza ai confini della realtà con ntlab: sono loro cliente da circa due anni, con un server VPS ONE 2. Di recente hanno aumentato la RAM di tali server da 2 a 4 GB, mantenendo lo stesso prezzo; dato che a Gennaio dovrei rinnovare ho chiesto se nell'occasione potevo essere passato al nuovo profilo e questa è stata la risposta:

"Gentile Cliente,
lei ha un vecchio contratto e pertanto non rientra sui nuovi sistemi.
Se desidera passare ai nuovi modelli disponibili, dovrà ordinare il nuovo VPS e disdire l'attuale contratto."

Sono rimasto di stucco per la pressoché nulla disponibilità mostrata ed ho risposto: "Sono abbastanza stupito della cosa, in quanto non vedo che vantaggio potrei avere dalla procedura descritta rispetto a rivolgermi ad un concorrente." e la risposta è stata ancora più allucinante:

"Gentile Cliente,
lei ci ha chiesto delle informazioni e noi abbiamo fornito le risposte in base ai comportamenti avuti da quasi tutti i clienti che hanno optato per questo passaggio.
Se è stupito perché non trova vantaggi significa che il semplice fatto di essere un nostro cliente non le abbia portato alcun beneficio poi, se intende il solo fattore economico rimane una sua singolare valutazione pertanto, se decidesse di valutare la concorrenza significa per noi non aver accontentato un cliente."

Per la serie "ringrazia che ti abbiamo accettato come cliente, se non ti va bene puoi andare da un'altra parte".

Poi ci si chiede come mai le aziende italiane sono in crisi...


#vodafone
Per la serie "hai la fibra? Pensa a quelli che sono fermi alla 56k e non fare lo sborone"
Sono solito lasciare nella connessione "di casa" una sola porta di ingresso, ragionevolmente robusta; nello specifico un server ssh.
Per esperienza so che lasciarlo sulla porta 22 porta ad una serie di attacchi, mediamente inutili ed infruttuosi, ma fastidiosi per chi li subisce.
Meno male che i router seri hanno il port forwarding e posso mascherare la porta come mi pare; esporre una porta non standard riduce drasticamente i tentativi di attacco.
Non con la Vodafone Station però: con un recente aggiornamento hanno modificato la funzione (senza che nell'interfaccia di amministrazione ci sia alcuna notizia di ciò), per cui il port forwarding dalla porta X alla porta Y, funziona solo se X = Y.
Quello che fa più ridere è che per scoprire questa boiata il tecnico è dovuto entrare in teamviewer sul mio computer... non vi dico, l'impressione era più o meno la stessa di quando mio figlio di un anno e mezzo mette mano al computer.




Post has attachment
Sarebbe un'idea evitare di usare il termine "informatico", ma nella pratica a me sembra che siamo come gli stregoni di un tempo: facciamo cose che la maggior parte delle persone non sa nemmeno che esistono e non ha nemmeno vagamente idea della complessità che ci possa essere dietro al semplice tasto "Like".
Pensate agli stregoni, anche loro ci tenevano a distinguersi tra guaritori, negromanti, evocatori etc., ma alla fine per il popolo erano semplicemente "stregoni"!

https://grigio.org/possiamo-smetterla-di-usare-il-termine-informatico-come-professione/

Post has attachment
L'articolo non mi sembra particolarmente incisivo (molti luoghi comuni ed ovvietà), però contiene degli spunti interessanti.
Di chi è la colpa se gli stipendi in Italia sono più bassi che altrove? Siamo sicuri che anche noi (inteso come categoria) non ci svendiamo?
Faccio un esempio: un medico per una visita chiede 150€; quanti clienti direbbero "non si potrebbe fare 120?"?
Uno sviluppatore ad un cliente chiede X al giorno (o al mese, all'anno, quello che è); quante volte si sente dire "eh ma così è troppo, non si potrebbe fare Y (< X)?" o, peggio ancora "mi spiace ma più di Z non possiamo dare". 
E' chiaro che ognuno tira l'acqua al suo mulino, ma se i clienti e datori di lavoro fanno così abitualmente è probabilmente perché nella maggior parte dei casi funziona.
Inoltre è parzialmente condivisibile il post su Facebook linkato nell'articolo; in media come professionalità non siamo certo esemplari.

https://grigio.org/lindagine-di-stackoverflow-fa-parlare-anche-ilsole24ore/

Post has attachment
Buongiorno,
non è specifico dello sviluppo software, ma visto che è scritto dal creatore di Ruby on Rails e si riferisce a questioni che sono molto comune nel mondo dello sviluppo software...

Personalmente sono d'accordo, per me è ok se occasionalmente si lavora anche 60 o più ore a settimana, ma non può essere la norma, non lascerebbe spazio ad altro.
Purtroppo in molte aziende italiane lo straordinario è la norma per tanti motivi... ed i risultati si vedono!

https://signalvnoise.com/posts/902-fire-the-workaholics
Wait while more posts are being loaded