Profile

Cover photo
Comitato Palombaro Felciare
Worked at volontariato
Attended unione di forze
Lives in Fiano Romano
6 followers|9,995 views
AboutPostsPhotosVideos

Stream

 
Si avvisa che è stato adottato in Consiglio Comunale il Piano di recupero del centro storico di Fiano Romano di cui i dettagli si possono vedere sul sito del Comune  tramite il link riportato in calce. Entro  due mesi si possono presentare le osservazioni a questo piano. Il 19 marzo 2015 è stata fatta una breve presentazione di questo piano da  parte dei progettisti ai cittadini nella  sala del castello Ducale .Ci è dispiaciuto che per un piano cosi importante  e che per la sua realizazzazione  prevede l'esborso di una cifra particolarmente elevata  vi è stata affluenza di circa 50 cittadini su 15 mila abitanti. Dalle analisi dei progettisti è emerso che solo al centro storico risiedono circa  600 abitanti e tra le persone che hanno assistito alla presentazione,  in base alle domande fatte ai progettisti,  è emerso che  erano un numero molto limitato.
Sorge spontanea la domanda come mai in cosi pochi hanno preso parte a questa riunione ? La democrazia significa partecipazione e di questa se ne vista ben poca?  Che ne pensate ?







http://www.comune.fianoromano.rm.it/index.php?option=com_content&view=article&id=3082&Itemid=1329
 ·  Translate
1
Add a comment...
 
la discarica abusiva dell'amianto a Fiano Romano
 ·  Translate
1
1
franca tascioni's profile photo
Add a comment...

Comitato Palombaro Felciare has a new profile photo.

Shared publicly  - 
1
Add a comment...
 
 
La Commissione Ue ha aperto una procedura d'infrazione contro l'Italia per la contaminazione dell'acqua da arsenico e fluoro, in particolare nel Lazio, ancora irrisolto nonostante la concessione di tre deroghe di tre anni ciascuna. (ANSA)
View original post
1
Add a comment...
 
Vicende Tar , ricorso presentato dai cittadini di Fiano contro il nuovo Piano Urbanistico per Palombaro Felciare in Variante al PRG
 ·  Translate
1
Add a comment...
Have them in circles
6 people
Giuseppe Villani's profile photo
Iwona Radomska's profile photo
Stefano Sorge's profile photo
Riccardo Baldini's profile photo
Alb A's profile photo
 
la presenza di amianto a Fiano Romano
 ·  Translate
1
Add a comment...
 
l'amianto disperso nell'ambiente a Fiano Romano. Mancano le azioni concrete da parte degli organi comunali per la rimozione di questo materiale, la questione è stata segnalata da più di un'anno dai cittadini agli uffici comunali.
 ·  Translate
1
Add a comment...
 
Il sito facebook del Comitato Palombaro Felciare Fiano é di nuovo disponibile nella ricerca generica sul web.. Abbiamo recuparato  le foto e i comunicati che condividiamo anche sul questo nostro secondo profilo che avevamo un pò trascurato.
 https://www.facebook.com/comitatopalombarofelciare/photos_stream
 ·  Translate
1
Add a comment...
 
Vicende disservizio idrico a Fiano Romano
 ·  Translate
1
Add a comment...
 
Stiamo raccogliendo le adesioni e i  fondi per il ricorso al Tar per contrastare alcune scelte fatte dall'amministrazione con l'adozione del PUA nella zona Palombaro Felciare  e quindi chiunque voglia aderire e pregato di mettersi in contatto al più presto  tramite email:presidentefelciare@gmail.com o chiamando il num del cell.348335023
 ·  Translate
1
Comitato Palombaro Felciare's profile photoRADIO AMATORI's profile photo
3 comments
 
si ma infatti il comune ha fatto un accordo con l'acea per l'allaccio al
peschiera, è pur vero che ci sono molti locali accatasti come sottotetti o
locali di pertinenza dove invece ci sono abitatazioni che non pagano la
tares come dovrebbero e certamente questo piano li obligherebbe a sanare
anche questa situazione che evidentemente non si vuole sanare, comunque io
non lavoro nell'edilizia e sinceramente i palazzi di 4 piani non danno
nessun fastidio almeno questa è la mia opinione, credo che sia l'opinione
della magioranza, l'indotto edilizio non sviluppa lavoro solo sull edilizia
ma anche alle piccole imprese di artigiani che ci girano intorno in questo
momento di crisi mi sembra veramente da irresponsabili fermare questo
sviluppoche porterebbe un pò di ossigeno alle piccole imprese grazie per la
risposta.









-------Messaggio originale-----
 ·  Translate
Add a comment...
 
Chi volesse aderire alle osservazioni può contattarci ed anche portare la sua opinione (anche distruttiva), le osservazioni come email: presidentefelciare@gmail.com o come commento sul sito facebook
https://www.facebook.com/comitatopalombarofelciare.fiano
rimaniamo a disposizione ancora per qualche giorno (la presentazione al Comune scade il 21 Ottobre).

COMITATO DI QUARTIERE PALOMBARO FELCIARE

ELOGIO DELLA CRITICA DISTRUTTIVA


Due o tre cosette sull’assemblea sul PUA


L’assemblea di sabato scorso, indetta dall’Associazione Le Felci (da non confondere, come qualcuno ha fatto, con il Comitato Palombaro Felciare, che siamo noi) con tema “A che cosa serve il PUA?”, che ha visto l’intervento massiccio dell’Amministrazione Comunale e dei tecnici redattori del PUA, chiamati a illustrarlo/difenderlo, merita un paio di considerazioni a latere.
Prima di tutto c’è stato il solito attacco alle critiche distruttive (della serie non tutti sono buoni). Ora, a ben vedere, sono proprio le critiche distruttive le più preziose e necessarie, perché permettono di vedere il mondo da prospettive differenti. Da questo tipo di idee, l’umanità ha attinto la linfa vitale per andare avanti e rinnovarsi. Da Socrate a Giordano Bruno, da Rousseau a Heisemberg, da Godel a Turing, ecc. ecc. Che tristezza sentirlo dire in Italia, e pensare che noi Italiani siamo la culla delle critiche distruttive, da Galileo a Cristoforo Colombo, dall’atomo di Fermi al bosone di Higgs, ecc. Da questi distruttori tiriamo fuori il meglio dell’Italianità che poi ci viene riconosciuta nei premi Nobel. Che Dio salvi dal piattume dell’establishment i critici distruttori, che sono il sale della terra. E poi abbiamo capito, se ce ne era bisogno, che nel PUA c’è ampiamente lo zampino dei tecnici, opportunamente pagati (questa è una constatazione non una critica). Il problema è che abbiamo l’impressione che nel PUA ci sia tanta tecnica e poco cuore, poco sentimento, c’è poco delle cose che non si possono misurare, come il desiderio di continuare a vedere ed apprezzare lo stesso panorama, prima che sia oscurato da un muro. Tutto questo non c’è negli standard, ma forse per qualcuno conta ed andrebbe considerato anch’esso. Purtroppo non potremo mettere queste considerazioni nelle osservazioni/deduzioni al PUA. Che peccato! E infine la estenuante discussione sui numeri, o meglio sui decimali. Certo che passare da 0,09 a 0,14 può sembrare un niente, ma se lo si considera come un aumento di più del 50%, allora le cose cambiano. Ma il fatto è che questi decimali aumentano sempre e non c’è verso che diminuiscano. Dopo di che, quando emergono i problemi, i tecnici accusano i politici che hanno fatto le leggi, e i politici i tecnici che hanno fornito i numeri su cui fare le leggi. Intanto i decimali si mangiano Fiano, la nostra Bella Italia e l’intero Pianeta. Pensa se i decimali ad un certo punto diminuissero, questa sì che sarebbe una bella critica distruttiva! Intanto le maggiori altezze rimangono, come i tre piani fuori terra, e sono scritte nero su bianco, anche se differenti da zona a zona. Intanto, si ritorna alla scusa dei sequestri delle case, che però già sono state dissequestrate da un pezzo senza alcun strumento urbanistico di “salvataggio”, per adottare questo PUA “che darà la possibilità a tutti, anche a chi non è stato beccato e sequestrato, di regolarizzare il proprio immobile”. Intanto si sta ancora una volta favorendo il mattone prima dei servizi e non è una questione da ridurre al solo allaccio al Peschiera. Inoltre non ci risulta che questo PUA introduca la norma che consente più unità abitative (case con orto) sul lotto minimo di 2500 mq. Secondo quanto ne sappiamo, tale norma fu introdotta con le NTA (Norme Tecniche Attuative) del 2007. Potremmo continuare a lungo con le controdeduzioni ma non vogliamo cadere anche noi nel tecnicismo di cui ben altri sono maestri. Siamo però sempre pronti a parlarne coi cittadini e molte cose le abbiamo già scritte nel sito.
ABBIAMO ANCHE CONTESTATO A GRAN VOCE CHE PRIMA DEL PUA SI PROCEDA ALL’ADEGUAMENTO DEI SERVIZI ALLA ATTUALE SITUAZIONE ABITATIVA (AVENDO GIA’ PAGATO, NEL PREZZO DI ACQUISTO DI CASA, ANCHE GLI ONERI CONCESSORI); LA NOSTRA POSIZIONE QUINDI E’ CHE SE SI VORRA’ COSTRUIRE NEI LOTTI ANCORA LIBERI LO SI DOVRA’ FARE RISPETTANDO LE ALTEZZE ATTUALI E SOPRATTUTTO POTENZIANDO ULTERIORMENTE I SERVIZI P R I M A .

Infine, tornando all’assemblea, avremmo voluto portare la nostra opinione (come le altre da verificare e vagliare) sulla questione della lettera della Regione in risposta alla richiesta di riperimetrazione del vincolo da parte del Comune, ma non ci è stato più concesso di parlare. La lettera (a disposizione di chi ce la dovesse chiedere per farsi la propria opinione e comunicarcela) sostanzialmente dice che ogni decisione riguardante l’area vincolata in questione è sospesa in attesa della decisione della Corte Costituzionale, sul contenzioso Regione/Stato. Apparentemente non riguarda direttamente il PUA, perché l’area in questione è un’altra, ma bisogna fare attenzione che la richiesta di riperimetrazione è antecedente al PUA!! E quindi la lettera non poteva fare riferimento al PUA non ancora presentato, ma la sostanza è la stessa, ovvero in caso di situazioni riguardanti il vincolo, questo è in vigore fintanto che la Corte Costituzionale non si pronunci.

CHE FARE ? Decimali, tabelle e burocratismi esasperanti a parte (fino allo spacco del capello in quattro) le posizioni ormai sono chiare: tra chi vuole ulteriormente aumentare la popolazione e chi dice fermiamoci un attimo e riflettiamo per non commettere gli stessi errori, tra chi dice che non ci sono reali vincoli e chi dice rispettiamolo come abbiamo fatto finora (e se ci sono situazioni non a norma non è colpa dei cittadini); tra chi dice bisogna per forza fare il PUA e chi dice che ci sono altri modi per risolvere le situazioni; ma soprattutto tra chi dice che i nostri alberi sono di “scarso pregio” e chi li ritiene “sacri”.
Per quelli che sono d’accordo con noi nella sostanza (conservare l’aspetto generale del quartiere, evitare nuova immissione di abitanti prima di avere sistemato i servizi, procedere vagliando altre soluzioni) abbiamo avviato una raccolta di firme sulle nostre deduzioni/osservazioni al PUA come forma scelta per manifestare, per il momento, il dissenso e poi valutare insieme se promuovere altre azioni. Chi volesse aderire può contattarci ed anche portare la sua opinione (anche distruttiva), le osservazioni come email: presidentefelciare@gmail.com o come commento sul sito facebook
https://www.facebook.com/comitatopalombarofelciare.fiano
rimaniamo a disposizione ancora per qualche giorno (la presentazione al Comune scade il 21 Ottobre).



IL COMITATO DI QUARTIERE PALOMBARO FELCIARE
 ·  Translate
1
Add a comment...
Story
Introduction


"...il Comitato rappresenta l'attuale e, probabilmente il futuro... Tutti gli abitanti del territorio sono idelamente membri del Comitato e possono contribuire se lo vogliono a iniziative ed elaborazioni. Il Comitato, pur nella sua coerenza e costituzione definitiva, è un progetto aperto alla partecipazione
Bragging rights
Comitato Palombaro Felciare Fiano --Eventi ---- Manifestazione dei Comitati Civici a Fiano Romano sul disservizio idrico piazza cairoli fiano romano Domenica 23 settembre 2012 - Domenica 23 settembre 2012 alle ore 22.00 , Assemblea dei soci del Comitato Palombaro Felciare Fiano Romano Venerdì 13 luglio 2012 - Sabato 14 luglio 2012 alle ore 18.00 Incontro pubblico sull'acqua, lavori pubblici e nuovo piano urbanistico 14 aprile 2012 alle ore 16.30 via Bologna Fiano Romano Fiano Romano Domenica 15 aprile 2012 - Domenica 15 aprile 2012 festa organzizzata dal Comitato Palombaro Felciare Fiano Romano Domenica 11 dicembre 2011 alle ore 19- Lunedì 12 dicembre 2011 Incontro pubblico sull'acqua, lavori pubblici e nuovo piano urbanistico 14 aprile 2012 alle ore 16.30 via Bologna Fiano Romano Fiano Romano Domenica 15 aprile 2012 - Domenica 15 aprile 2012
Education
  • unione di forze
Basic Information
Gender
Decline to State
Looking for
A relationship
Relationship
It's complicated