Profile cover photo
Profile photo
Alfredo d'Ecclesia
753 followers
753 followers
About
Alfredo's posts

Post has attachment
Gentiloni il bomba due,vuole sparare menzogne meglio di Renzi
27 firme, una dopo l'altra. I leader europei hanno siglato la dichiarazione congiunta per una nuova Unione, per rinnovare il sogno che 60 anni fa avviò il progetto europeo. Riuniti a Roma in occasione dell'anniversario dei Trattati, hanno rinnovato l'impegn...

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
IL REGALO DEL GOVERNO GENTILONI AI PETROLIERI
di Gianni Lannes Ancora un mare di trivelle fuorilegge. Mentre va on onda la farsa primaria e secondaria del partito democratico, l’esecutivo fotocopia di quello Renzi, concede l’ennesimo omaggio alle multinazionali che rubano il petrolio dal mare italiano ...

Post has attachment
#EU60 EUROPA A DUE VELOCITA’: LA “SOLUZIONE FINALE” PER SMANTELLARE DEFINITIVAMENTE LA COSTITUZIONE (di Giuseppe PALMA)
Oggi nella Capitale, in occasione delle celebrazioni del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, si parlerà soprattutto di “ Europa a due velocità ”. Cosa significa? In pratica  si tratta di due velocità totalmente diverse da quanto proposto dal pre...

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
RENZI E IL PEDOFILO FIESOLI DEL FORTETO
Forteto: due stupratori di minori! di Gianni Lannes Un aspirante primo ministro (Matteo Renzi) insieme al pluripregiudicato violentatore di minori (Rodolfo Fiesoli). Vediamo se a Renzi torna la memoria o è affetto da amnesia cronica. A Firenze nel salone de...

Post has attachment
Eurocrati a Roma, Isis a Londra: tutto in famiglia
Un attentato proprio a Londra, in pieno calendario Brexit, alla vigilia del summit romano per celebrare l’Ue, da cui la Gran Bretagna sta scappando. «La gente in Occidente deve capire che se l’informazione che riceve tocca gli interessi del complesso milita...

Post has attachment
Perché l’Italia, come dice Magaldi, è «il paese che rappresentava tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta, e rappresenta ancora oggi, un laboratorio decisivo per attuare una svolta oligarchica dell’Occidente». Di più: «È un fondamentale campo di battaglia tra interessi massonici neoaristocratici e antidemocratici da una parte e, dall’altra, influenze libero-muratorie libertarie, progressiste e iper-democratiche».
Wait while more posts are being loaded