Profile cover photo
Profile photo
Alessandro Pagni
125 followers
125 followers
About
Posts

Post has attachment
"Se una notte, quando ancora eri bambino, fossero venuti a prenderti, mentre ignaro non riuscivi a capire se si trattasse dell’inizio o della fine di uno strano sogno, come guarderebbero i tuoi occhi dopo?
Se l’unico appiglio alla realtà, quella notte, fosse la voce di tua madre mentre cercava di rassicurarti, non sapendo come mascherare la paura, in che modo riusciresti a domandare amore o a farlo, nei giorni a venire?"

Torna il mio Rifugio per pelli sensibili, con un pezzo scritto un po' di tempo fa, dove racconto il percorso struggente, sensuale, spesso dolente di Jan Saudek, alla ricerca di un calore animale perduto.

Post has attachment
"Le lenti speciali di Meatyard, raccontano di un mondo puerile, egoista e miseramente crudele, quanto certe frasi fatte ai funerali o certi pranzi di Natale."

Ritorna il mio Rifugio per Pelli Sensibili, con un mio vecchio articolo uscito su Zest Today, che racconta il gotico americano di Ralph Eugene Meatyard e le maschere che ci portiamo dietro ogni giorno.

Post has attachment
"La Gęsicka prende la materia del ricordo e la manipola col coltello affilato e ambiguo della postproduzione digitale, mettendo in discussione i principi base del medium e al tempo stesso ponendo domande aperte sulla solidità della nostra memoria."

Il mio nuovo articolo per WMag racconta la serie "Traces" di Weronika Gęsicka, uno degli interessanti talenti 2017-2018 proposti dalla rivista FOAM e attualmente in mostra al museo della fotografia di Amsterdam, indissolubilmente legato al magazine.
Buona lettura.

Post has attachment
Oggi che è il 31 ottobre, su Inchiostro Virtuale, racconto di come ho avuto, attraverso la fotografia (fatta eccezione per una vecchia prozia ingiallita che mia nonna mi ha obbligato da bambino a guardare durante la veglia funebre che la vedeva protagonista), il primo incontro consapevole con la morte e quanto il troppo guardare possa portare alla cecità totale delle emozioni. Da Robert Capa a Robert Frank, passando per altri nomi imprescindibili che vi invito a scoprire, ho cercato la strada più liquida e naturale, non violenta, per raccontare la fine nel suo approssimarsi.
Buona lettura.

Post has attachment
"Pichler sporca ogni cosa, usa il concetto di rifiuto, materiale e umano, di emarginato, per mettere a nudo le contraddizioni enormi di quella società a cui mostrava con orgoglio le natiche e adesso è diventata il tabellone su cui è solito giocare."

Un mese fa al festival di fotografia Cortona On The Move ho visto per la prima volta uno dei lavori più importanti di Klaus Pichler (faccio il mea culpa, questa serie è in giro già da un po') e me ne sono subito innamorato. Nel mio nuovo articolo per WMag racconto la poetica dello "scarto", che permea tutti i suoi progetti fotografici.
Buona lettura

Post has attachment
Il 6 Ottobre Efrem Raimondi inaugurerà a Siena, presso la galleria Lombardi Arte (via di Beccheria 19), la mostra "Portrait For Sale", preceduta dalla lectio "Presente Imperfetto". Per l’occasione ho scritto un testo che andrà ad arricchire la bella pubblicazione edita dalla galleria, contenete le opere presenti in mostra fino al 22 ottobre. Il testo, in anteprima nel mio "Rifugio per pelli sensibili", è una piccola meditazione sul senso del ritratto per Efrem, dal mio peculiare punto di vista, partendo dallo stimolo di un unico, cruciale, scatto. Buona lettura.

Post has attachment
"Il buio è una casa rimasta per troppi mesi vuota, finestre sprangate, odore acre di un tempo fermo a imputridire, come acqua stagnante.
Poi qualcosa si muove, ci vuole la giusta forza, la giusta spinta: un’imposta si apre appena, una lama di luce taglia in due la stanza e il pulviscolo comincia a ballare nell’aria."

Nel nuovo appuntamento di "Grandandolo" su Inchiostro Virtuale racconto il David Lynch fotografo di "Dark Night Of The Soul": l'esercizio quotidiano di manipolare l'assenza e il terribile mistero che si cela nella stanza accanto o appena varcata la soglia di casa.
Buona lettura.

Post has attachment
Questa settimana per WMag racconto l'ultimo assalto di Bansky, che coverizza Basquiat per tenere accesa la polemica sulla mercificazione della Street Art.
Buona lettura.

Post has attachment
Dal 9 settembre alla galleria dei miei amici di Lombardi Arte, in Via di Beccheria 19 a Siena, è possibile gustarsi il nuovo allestimento con scatti di Ferruccio Malandrini, George Tatge, Antonello Palazzolo, Dominique Papi e Stefano Fantini, in bella parata per fare gli onori di casa a 8 splendide stampe vintage di Mario Giacomelli.

Per l’occasione ho scritto il testo che segue e che potrete trovare a corredo dell’esposizione.
Per le immagini qui trovate solo un assaggio, giusto per stuzzicarvi, le fotografie vere, ovviamente, dovete venire a vederle a Siena.

Se vi va, buona lettura

Post has attachment
Nell'estate più calda degli ultimi anni, con giorni da lucertola sui muriccioli e notti febbrili da scorpioni, rivisito per Inchiostro Virtuale un mio scritto passato che parla, sempre nell'ambito della fotografia, di vite bevute d'un fiato e demoni nascosti sotto la pelle.
Buona fine estate e buona lettura.
Wait while more posts are being loaded