Profile cover photo
Profile photo
pier “SPL884” mongill
502 followers
502 followers
About
Posts

Post has shared content
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
"Saddam e Anjum mostrarono a Tilo la stanza che avevano preparato per lei al pianterreno. L'avrebbe condivisa con la Compagna Laali e la sua famiglia, con MIss Jebeen e con la tomba di Ahlam Baji. Payal la giumenta era legata davanti alla finestra. L'interno era decorato da festoni e palloncini. Incerti sulla sistemazione adatta per una donna, una vera donna del Duniya - e non solo del Duniya, ma di quello del sud di Delhi - avevano optato per un arredamento stile salone di bellezza: una toeletta comperata in un mercatino di mobili usati e provvista di un grande specchio. Un carrello metallico su cui avevano schierato una selezione di smalti e rossetti Lakmé di diverse sfumature, un pettine, una spazzola, bigodini, un asciugacapelli ed una boccetta di shampoo. Nimmo Gorakhpuri si era portata dalla sua casa di Mewat tutte le riviste di moda che collezionava da sempre e le aveva sistemate in alte pile su un ampio tavolino.
Accanto al letto c'era una culla con un grosso orsacchiotto appoggiato al guanciale."

Arundhati Roy
"Il ministero della suprema felicità"

Photo
Add a comment...

Post has attachment

Arundhati Roy

Da Il ministero della suprema felicità

"Lei comparve all'improvviso, poco dopo la mezzanotte. Non ci furono canti di angeli, né doni portati da saggi. Ma un milione di stelle sorsero ad oriente ad annunciare il suo arrivo. Un attimo prima non c'era, e l'attimo successivo... eccola lì sul marciapiede di cemento, in una culla di rifiuti: argentee carte di sigarette, qualche sacchetto di plastica e pacchetti di patatine Uncle Chipps vuoti. Giaceva in una pozza di luce, sotto una colonna di zanzare vorticanti illuminate dal neon, nuda. Aveva la pelle nero-azzurra, liscia come il mantello di un cucciolo di foca. Era del tutto sveglia, ma perfettamente silenziosa e tranquilla, cosa insolita per una creatura tanto piccola. Forse già in quei primi, brevi mesi di vita, aveva imparato che le lacrime, le sue lacrime quanto meno, erano inutili.
La vegliavano un esile cavallo bianco legato alla ringhuiera, un cagnolino rognoso, una lucertola color calcestruzzo, due scoiattoli indiani striati che avrebbero dovuto dormire e, dal suo trespolo nascosto, un ragno femmina con la sacca delle uova rigonfia. Per il resto, la piccola sembrava totalmente sola."
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Thanks to Anja
Thanks to Anja
spl884.blogspot.com
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded