Profile cover photo
Profile photo
Sapori del Piemonte
37 followers -
Il Blog per gli appassionati dell'enogastronomia piemontese
Il Blog per gli appassionati dell'enogastronomia piemontese

37 followers
About
Posts

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Fare birra nella terra del vino. Non è una novità. Vent’anni fa Teo Musso, il patron del birrificio Baladin, la fabbrica di birra più famosa d’Italia, l’ha fatto in quel di Piozzo, nel Cuneese, a due passi dalla terra del Barolo. Qualche anno fa, in quel di San Marzano Oliveto, Luca Garberoglio, figlio di Bruna Ferro dell’azienda vinicola Carussin, aveva aperto il suo birrificio dove produce la sua birra “Clandestino” tra vigneti di barbera. Ora è la volta del moscato. Due ragazze, la rampolle di Casa Toso, azienda vinicola di Cossano Belbo ma con radici nella confinante Santo Stefano Belbo patria di Cesare Pavese e dello sport del balon (il pallone a pugno), nel cuore del terroir delle uve destinate a fare Moscato d’Asti e Asti docg, hanno avviato un birrificio.
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Vendemmia a La Caudrina
Add a comment...

Post has attachment
AGNOLOTTI
 
Cuocete tre arrosti, uno di vitello (alcuni astigiani al posto dell’arrosto di vitello ne usavano uno di cavallo) , uno di coniglio e uno di maiale secondo la quantità di agnolotti che dovete fare, tritate gli arrosti con il loro sugo e mettete il trito in un grilletto, aggiungete 3-4 uova ogni kg di carne per legare il tutto, due grosse manciate di parmigiano, un pugno di spinaci o scarole lesse saltate al burro e passate, pepe, un abbondante grattata di noce moscata; lavorate l’impasto con un cucchiaio di legno aggiustando di sale.

Preparate la sfoglia sottile(7 uova intere più 3 tuorli ogni kg di farina) usando solo pochi cucchiai di acqua tiepida per impastare.
Forma dei mucchietti di ripieno vicini tra loro su di un foglio di pasta,
ripiega la pasta su se stessa e con un dito schiaccia la pasta tra un mucchietto e l’altro, taglia gli agnolotti con una ruota dentellata.
Cuoci gli agnolotti in un brodo di carne o in acqua salata.

Scolali e condiscili con il sugo d’arrosto che avrai tenuto da parte e parmigiano, o con burro fuso insieme a salvia, rosmarino e aglio vestito
Wait while more posts are being loaded