Shared publicly  - 
 
Dati, numeri e cifre

Pinterest è il terzo Social Network in America, Chrome è stato il browser più usato per un giorno, Facebook conta 800 milioni di utenti, Twitter ne ha 500 milioni, Google+ ha 100 milioni di utenti.
Potremo riassumere con queste frasi qui sopra l'attuale situazione sulle statistiche che ci vengono periodicamente fornite, ci vengono mostrati numeri e cifre elogiando talora un talora l'altro social network o servizio, ma sono in pochi ad analizzare la situazione e ad esprimere alcuni dubbi riguardanti tali cifre, o almeno ad aggiungere una frase che faccia capire che le statistiche potrebbero essere totalmente diverse.
L'ultima che ho letto in ordine cronologico è una news di Mashable, dove viene affermato che Pinterest è il terzo social network negli stati uniti [1] per numero di visite, andando a leggere l'articolo possiamo dare uno sguardo alle cifre, che riportano 7 miliardi di visite per Faxebook, 182 milioni per Twitter, 104 per Pinterest, 86 per LinkedIn, 72 per tagged e 61 per Google+, come fa notare più volte l'autore nei commenti si tratta di visite, anche perché nel mondo siamo 7 miliardi ed è impossibile che ci siano tutti su Facebook, quello che mi ha fatto insospettire è l'abissale differenza fra Facebook e Twitter, che mi ha fatto porre una domanda, ma queste visite come sono calcolate?
Come esempi ho preso Twitter, Google+ e ovviamente Facebook, perché sono i 3 Social che conosco meglio.
Su Twitter lo stream si aggiorna in automatico, appare un messaggio con scritto 3 nuovi messaggi, uno ci clicca e senza ricaricare la pagina ha lo stream aggiornato, i messaggi diretti sono poco usati, almeno da me e da chi conosco, per il resto foto e video si guardano direttamente dallo stream e solitamente si postano link, quindi vedo il tweet, se mi interessa clicco sul link e leggo la notizia.
Google+ è molto simile a Twitter parlando di questo, i messaggi diretti non esistono, o meglio, o si usa Gmail, quindi non si sta su Google+ o si usa la chat, anche in questo caso foto e video sono direttamente integrate e se il post è lungo clicco su leggi altro e vedo il contenuto, le foto le vedo direttamente cliccandoci sopra, per aggiungere una pagina o seguire una persona basta posizionarsi sopra il suo nome e selezionare la cerchia dove metterla.
Su Facebook invece le cose funzionano diversamente, per aggiornare lo stream devo aggiornare la pagina (si, lo so che che dovrebbe apparire qualcosa come Twitter, ma a me non appare mai), per mettere mi piace ad una pagina devo andare nel dettaglio, se mi arriva una notifica devo cliccarci, andando nel dettaglio del post per poter rispondere, se il post è troppo lungo cliccando su visualizza altro vado in una pagina a parte, generando un'immensità di pagine viste, su Twitter e Google+ questo non avviene, per cui 20 azioni su Facebook corrispondono a 20 pagine viste, 20 azioni su Google+ o su Twitter corrispondono ad 1 pagina vista (ovviamente il rapporto non è esattamente così, ma è solo per rendere l'idea). Ecco quindi che il numero di pagina sale incredibilmente, abbiamo quindi spiegato l'enorme differenza fra Facebook e gli altri, vi dirò anche di più, su Google+ posso rispondere alle notifiche mentre mi guardo un video su YouTube, facendo un'azione e generando 0 pagine viste, favoloso no.
E' notizia di questi giorni il raggiungimento dei 100 milioni di utenti attivi su Google+, e come in tutte le occasioni la notizia viene riportata tale, ma come sempre non abbiamo la più pallida idea di quando un utente venga considerato attivo, se è come Facebook, cioè l'utente compie una qualsiasi azione, come un like su un sito esterno senza entrare in Facebook nell'ultimo mese, questa cifra mi sembra non bassa di più, ma se parliamo di utenti che accedono, postano, commentano o mettono +1 ad un post dentro Google+ almeno una volta a settimana questa cifra mi sembra reale, perché io stesso vedo un'incremento costante in Google+ sia in termini di utenti che di attività che di brand che investono o intendono investire su questo Social Network.
Dobbiamo anche considerare che Pinterest è da mesi nella cresta dell'onda, si spiega quindi la sua crescita.
Come dice +Beatrice Niciarelli solo il tempo ci saprà dare la risposta.

[1]http://mashable.com/2012/04/06/pinterest-number-3-social-network/
Translate
6
2
Carlo Gandolfo's profile photoChromeOS.eu's profile photoAlessio Moretto's profile photo
Translate
Add a comment...