Profile cover photo
Profile photo
Davide Foschi (Argaar TantaRes)
1,446 followers -
Qualcosa s'inventamo!
Qualcosa s'inventamo!

1,446 followers
About
Posts

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Era una notte buia e tempestosa, lo scanner era illuminato (eh si illuminato) di blu, in alto dei numeri riportavano una cifra, a memoria possiamo ricordare fosse qualcosa come "2015.01".

Dei grafici sancivano la prima vittoria della cella del nuovo anno, un nuovo ciclo iniziato, l'intera serie di setticicli del 2014 vinta (https://plus.google.com/+AndreaDieni/posts/AvupK4CfM5j), e questo nuovo appuntamento appena passato.

I giorni passavano lenti, le anomalie si susseguivano, le farm andavano via via popolandosi, i progetti venivano attuati, le rondini andavano e tornavano, finché...

Finché non ci si rese conto di essere oramai giunti quasi alla fine di un nuovo anno, vicini al traguardo dei due anni consecutivi di dominio su AF11-SIERRA-07.

Ci speravamo? SI! L'avevamo previsto? NO! Ma a questo punto poco contava, eravamo vicini a vincere di nuovo, ad avere un obiettivo oltre le operazioni e le cene (che restano tutt'ora un bellissimo obiettivo eh).

Ora l'antica cella andava portata in salvo, sembrava impossibile ma...ce l'abbiamo fatta.

Ultimamente gli illuminati hanno provato a fermarci, abbiamo RESISTITO; hanno provato a fare operazioni, ne abbiamo fatte di nostre (le ultime due: BlueDust - https://plus.google.com/+DavideFoschi/posts/NcgomUm44tk & BlueDust2 - https://plus.google.com/+DavideFoschi/posts/Q4ieiHQwS1T).
Field su field, checkpoint su checkpoint, ore piccole da fare la sera, birre, chilometri, chiavi...abbiamo dato tanto, chi più chi meno, chi ha iniziato a giocare e si è trovato nel mezzo e senza proferire parola è salito sul carro; e chi da tanti mesi andava avanti ed ha continuato a combattere con lo scanner tra i denti.

Ma quello che più conta, quello che lo scoccare della fine del ciclo ha suggellato, è stato il fatto che in questi due anni non hanno importato le notti insonni, non sono stati contati i chilometri, non sono pesate le chiavi da farmare, i risonatori da deployare, il freddo e il caldo sofferti. In questi due anni, quello che si è potuto vivere, dentro e fuori Sierra-07, è stato il senso di appartenenza ad un qualcosa più grande, è stato il senso di far parte di un gruppo dove non c'era un qualcuno a dettare le regole, dove chiunque può fare la differenza, dove siamo tutti uno e uno vale come tutti.

Per lo scrivente, è questo il senso ultimo del gioco; Ingress non è solo un videogame e chi ha potuto apprezzarlo lo sa, Ingress è una grande famiglia: di nerd, di fancazzisti, di svitati, di persone serie a lavoro che poi appena usciti indossano il cappello da giullare
 Una famiglia di tanti tanti membri, in tutto il mondo, in tutta la nazione,  e, in questo caso, in tutta la cella. 

Le foto sono a mera testimonianza dei cicli vinti, insieme all'altro report per un anno consecutivo, rimarranno nel cuore di chi ha contribuito; sono tanti, troppi da elencare e ahimé da ricordare, tanti sono solo passati, altrettanti hanno contribuito ogni giorno, alcuni hanno fatto la differenza da lontano.

Grazie quindi, per questi due anni di vittorie, grazie per aver giocato tutti insieme.

#dueannidicella   #2YearsOfBlue  #AF11-SIERRA-07 
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
2YearsOfBlue
50 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment
Era tutto muto, ci rallegravamo ancora, ognuno col suo da fare quando un messaggio torna a turbare la quieta chat.
Step1993: "A me sono avanzate chiavi di Anzio, ho ancora questa, poi due di questo portale, tre dell'altro, una di quello...che facciamo"?
BlueDust2!

Si sceglie stavolta un altro vertice, l'op è programmata per fine dicembre, molti magari saranno fuori e tentiamo di facilitarci la vita, meno MU certo, ma meno KM e più facilità (speriamo); vediamo se Santa Marinella si allinea con quel che abbiamo.

Rapida progettazione, calcolo delle chiavi, ne mancano un paio giusto per avere un backup, argaar è in ferie in questo periodo, c'è il sole, non fa neanche tanto freddo, una passeggiata per consegnare il tutto ci sta!

Intanto si crea la chat operativa nuova, così chiunque voglia partecipare potrà seguire e dare eventuali suggerimenti, si sentono gli operatori e sembra già tutto pianificato, tutto molto semplice. E straordinariamente lo è :D

Ma cantare vittoria subito non è da noi, ci stiamo avvicinando alla fine dell'ultimo ciclo dell'anno (il 50.2015 cade praticamente tutto già nel 2016) e gli Illuminati continuano a combattere, qualche accenno di operazione anche da parte loro, qualche apparizione all'ultimo minuto; non ci siamo, non siamo ancora salvi.

Per il checkpoint siamo quasi pronti, ma c'è troppo silenzio su Intel, in più i link da fare stavolta sono tutti per un unico field e sono più numerosi di quelli fatti per BlueDust, forse è il caso di iniziare un po' prima tanto dovremmo essere tutti sui propri posti già.

C'è chi è sperduto dentro un porto, chi ha assegnato un portale nel nulla su verso le Terre del Nord (che sono all'incirca in zona Rieti), chi invece stasera proverà ad ottenere la medaglia Illuminator ed è già lì che freme per tirare il suo link e vedere tutto colorarsi di blu.

Arriva il momento di iniziare, i nuovi operatori sono calmi e precisi, virus, link di blocco, base...e vai che si comincia a vedere qualche risultato...

Ma! Eh si c'è un "ma", altrimenti sarebbe stato tutto troppo tranquillo, perfino noioso nel caso.
Il problema è che pochi minuti prima di tirare un illuminato ha loggato vicino le nostre àncore di NordEst, potrebbe essere davvero un problema se per caso riuscisse a spaccare, fortunatamente i portali sono stati già immunizzati, sarà uno scontro all'ultima XMP quindi!

Link dopo link i field vanno via via sommandosi, per ora tutto perfetto, poi la notizia che l'illuminato è venuto a trovarci. Mancano meno di 10 minuti al checkpoint, poi su Intel si vedono i log, 6 Resistenti contro 1 Illuminato, onore per averci provato, ma riusciamo a passare indenni la misurazione.

Insieme all'Illuminato sull'àncora, ecco che da zona Otricoli fa la sua apparizione anche un altro illuminato, la posizione non è quella di casa sua, forse c'era qualche operazione nel mezzo? Forse siamo addirittura riusciti a sventarla e farne una nostra nel contempo...chissà!

Il risultato sono 5 Onyx Illuminator e 1 Platinum conquistate, e "soli" 25 milioni di MU, ma d'altronde per una operazione "cotta e mangiata", organizzata velocemente e con quei pochi agenti che non erano già sulle piste da sci a prepararsi per il capodanno, il risultato è molto soddisfacente.

Successivamente alla distruzione dei portali, visto che avanzavano altre chiavi, abbiamo pensato bene di rifare qualche field tanto per far prendere MU a titolo personale agli agenti (anche il proprio ego ogni tanto va solleticato).

A scopo goliardico, ci siamo divertiti ad immaginare la situazione in caso di operazione illuminata sventata (Foto 24 )

PS: Per gli appassionati di statistiche,

Agenti che hanno chiuso il field: 10
Agenti impiegati: 37
KM percorsi: 280 totali
Field chiusi: 14
Mu Catturate:

--- Zelder80 1 1825693
--- juri76 1852872
--- thedarkmagister 1784949
--- aivlis8 3735978
--- LucaNevski 3665492
--- DevaStation 1834566
--- 0rs0 1801592
--- Multipower75 1797724
--- panelope  3644709
--- Naemerys  3597099
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
OP: BlueDust2
24 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment
Operazione: BlueDust.

MU catturate: ~40M

Questo è il report di una (non l'unica, ma al momento del progetto, chi lo sapeva) operazione nata poco prima dell'anomaly di Milano, e concretizzata subito dopo.

In una notte insonne ad un Resistente, con le manie di fieldare, spaccare, linkare, tutto fare :D, viene l'idea (che girava da un po' ma non era mai stata messa nero su bianco) di collaborare tra le due celle che dividono Roma, per giocare insieme senza barriere alcune.

Il 14 Dicembre nasce il primo nucleo del gruppo, si confermano i vertici, si cercano le persone, si pianifica lo scambio chiavi.

Nel mentre giunge un problema di non poca gravità, almeno per chi di noi risiede nella cella Sierra07: dopo quasi due anni di sonno pare (ma pare solo) che gli illuminati si siano svegliati e vogliano giocare ad un videogame chiamato Ingress, facendo dei field anche loro... ben ci sta dai, che si giochi allora; e così c'è chi è costretto agli straordinari tra la progettazione dell'operazione e il mantenimento della supremazia in casa, va beh, siamo Resistenti, tiriamo avanti lo stesso.

Qualcuno di noi si imbarca per un viaggio lungo centinaia di chilometri, un moderno Ulisse del 2° millennio (che fortunatamente resiste a qualsiasi tentazione e torna in tempo a casa), scambia chiavi e permette a tutti di concentrarsi finalmente su un unico scopo...coprire Roma (anche in onore al motto che gira ormai da tempo che recita tipo "#noivicopriamo").

Per la sera dell'operazione sono oltre 50 gli agenti che si muovono per il territorio laziale, ma il progetto non è solo locale, visto che anche la Resistenza Umbra si è unita schierando in campo i suoi combattenti migliori, un secondo field si farà a nord di quello su Roma.

All'Intel sono tutti pronti e gli agenti tutti schierati lungo i corridoi per far passare e guidare fino a destinazione i link che porteranno onore e gloria alla fazione.

Via con la distruzione, via con gli Ada, via con i Jarvis, via coi link, ecco i field; sembra un gran disordine ma gli operatori sono maestri nel districare i nodi e ogni movimento è scandito alla perfezione, nel giro di pochi minuti ci troviamo la testa coperta da un cielo blu...ma qualcosa va storto, o meglio, a Viterbo il cielo non è blu e ci si chiede perché (come si può notare nella figura 2 l'espressione è quella tipica di chi si sta raccapezzando su qualche situazione spinosa).

Nel tirare infatti i link che fungevano da base, un pezzetto (pochi chilometri) di territorio è rimasto ancora scoperto, ma basta aspettare qualche altro minuto per vedere la faccia soddisfatta (foto 3) dopo che tutti i field sono stati creati con successo!

Nelle immagini allegate la felicità di chi ha conseguito una medaglia, di chi ha conseguito 3 bevute diverse nella stessa serata (anzi in poche ore in realtà), e di chi semplicemente ha contribuito ed è stato felice di giocare insieme ad altri amici.


PS: Vista la quantità di persone e visto che "#noivicopriamo" è sempre valido, ci evitiamo i tag e la lista di nomi, siamo stati tanti a partecipare e ognuno sa che può dire "io c'ero", grazie davvero per aver reso questo possibile.
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
OP: BlueDust
23 Photos - View album
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Questo è forte davvero...
Add a comment...

Post has attachment

Post has shared content
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded