Profile cover photo
Profile photo
Encomm s.r.l.
1 follower
1 follower
About
Posts

E-commerce? Sì grazie!

L’e-commerce conviene
L’e-commerce in Italia è oramai una realtà consolidata che, nonostante la crisi, sta attraversando un periodo di crescita.
I vantaggi di un negozio online sono tanti:
- permette alla vostra azienda di avere una vetrina virtuale per raggiungere ovunque e in tempo reale l’utenza web (cioè milioni di potenziali clienti che ogni giorno navigano da desktop, smartphone e tablet)
- un e-commerce aiuta ad abbattere i costi dovuti alla distribuzione e al magazzino, offrendo la possibilità di programmare la produzione in base al venduto.
- dal lato del consumatore l’esperienza di acquisto è immediata: può visionare tutte le offerte, comparare facilmente prezzi e prodotti, e ordinare comodamente da casa con un click.

Creare un e-commerce
Un buon sito web dotato di un e-commerce può essere quindi una fonte importante di reddito per la vostra azienda.
Ma da dove iniziare?
Il primo passo è sicuramente quello di affidarvi a dei professionisti in grado di costruire un e-commerce di successo a partire dalle fondamenta. Avete bisogno di un gruppo di programmatori, web designer ed esperti Seo che possa fornirvi supporto, consulenza e massima professionalità.
Le regole d’oro di un buon negozio online vanno assolutamente rispettate: semplicità d’acquisto, intuitività, messaggi facili e persuasivi, integrazione social per dare possibilità di interazione al cliente.
Noi di Encomm creiamo e-commerce dinamici e potenti in grado di soddisfare qualsiasi esigenza in maniera economica e funzionale.

Aumentare le visite
Bene, ora avete completato il vostro e-commerce: vi piace, ha un design molto professionale ed accattivante, avete messo in vendita prodotti di qualità a prezzi competitivi e siete soddisfatti della vostra vetrina.
Purtroppo tutto questo non è sufficiente.
Immaginate di avere la vostra bella vetrina perfettamente allestita ma nessuno ci passa davanti: il passo successivo è quello di pensare al “traffico”.

Per prima cosa bisogna attrarre i visitatori verso il sito. Avete davanti a voi più strade, e la scelta migliore è certamente quella di percorrerle tutte, facendovi guidare da chi sa come investire le vostre risorse.
- puntare al posizionamento organico sui motori di ricerca grazie all’attività Seo
- campagne pubblicitarie su AdWords
- campagne promozionali sui Social Network

Analizzare i risultati
Facciamo un ulteriore ragionamento. Se davanti alla vostra vetrina iniziano a passare centinaia di persone, ma si tratta solo di curiosi che danno un’occhiata e se ne vanno subito, non ci sarà nessun effettivo guadagno.
Spesso ci si lascia affascinare dai numeri crescenti di visite al sito trascurando un fattore decisivo: l’effettivo interesse all’acquisto.
Occorre un’analisi dettagliata di tutti i dati in possesso e una lettura complessa di diversi parametri: percentuale di rimbalzo, tasso di conversione, pagine visitate, tempo trascorso sul sito, prodotti aggiunti al carrello. Solo continuando a monitorare il lavoro svolto è possibile migliorare ed ottimizzare la vostra presenza sul web al fine di aumentare realmente i profitti.

Noi di Encomm possiamo guidarvi nella creazione e nella gestione della vostra attività online.
Contattateci e raccontateci com’è l’e-commerce che vorreste.
www.encomm.it
Add a comment...

The social effect

Bene, avete incaricato una web agency di costruire il sito per la vostra attività: è accattivante, al passo con i tempi, si adatta alle nuove esigenze responsive, è leggero e funzionale. Vi piace il design e pensate che vi rappresenti a perfezione. Quasi sicuramente vi hanno anche garantito un lavoro di ottimizzazione SEO per ottenere buoni risultati di posizionamento nei motori di ricerca, così adesso sedete davanti al vostro schermo osservando soddisfatti il lavoro per il quale avete investito, e aspettate che quasi magicamente il contatore delle visite inizi a segnare grandi numeri.

No, non funziona così purtroppo.

Il web è una sfida continua, e chi si siede e si accontenta a metà dell’opera ha già sprecato tutte le potenzialità nelle quali ha precedentemente deciso di investire.

Un sito fatto a regola d’arte e perfettamente ottimizzato ha già una marcia in più, che nel giro di alcuni mesi lo porterà a scalare le posizioni nei motori di ricerca, ma negli ultimi tempi la tematica SEO ha stretto legami ancora più imprescindibili con un fattore esterno al sito web: i Social Network.

Piattaforme come Facebook, Twitter, Linkedin, Pinterest, sono strumenti utilizzati quotidianamente dalle persone per scoprire, leggere, condividere news, pareri, informazioni e contenuti. Questi canali possono (sarebbe più giusto dire “devono”) essere sfruttati per migliorare il posizionamento.
La SEO cambia e si adatta di continuo alle nuove tendenze di mercato, e se gli utenti passano sempre più tempo sui social media è conseguenza logica per Google tenere conto di questo dato estremamente rilevante come fattore di preferenza e importanza per gli utenti.

Ormai lo avrete sentito dire fino allo sfinimento: “la miglior pubblicità è il passaparola”: niente di più vero, e di più semplice ed economico da sfruttare in vista di interessanti ritorni sugli investimenti.
Creare una Fanpage su Facebook, un profilo Twitter, una pagina G+ per un’azienda risulta decisivo in termini SEO e in termini di flusso di visite incanalato verso il sito web.

Il vostro sito ha una splendida vetrina? Perfetto, dopo averla lucidata è il momento di andare a prendere la gente nei luoghi in cui passa la maggior parte del suo tempo (i social network) e portarla davanti al vostro negozio, instaurando il giusto legame di fidelizzazione che farà sì che il passaparola faccia poi il resto del lavoro.

Un buon piano editoriale per la gestione social permette di coordinare a lungo termine la presenza dell’azienda nelle piazze virtuali della socialità, battendo la strada vincente per convertire le azioni in vendite o semplicemente ritorni.
Non trascurate l’efficacia dei social network, e se non avete materialmente il tempo di gestirli affidatevi alla vostra web agency di fiducia.
www.encomm.it
Add a comment...

Qualità dei negozi online nel mirino di un nuovo agente Google?

Sin da quando Matt Cutts ha annunciato l’avvento imminente di un algoritmo volto a controllare la qualità del commercio elettronico, nel web si vocifera di una fantomatica Zebra che potrebbe entrare a far parte dello zoo degli agenti Google, rigorosamente in divisia bianca e nera.
Nessuna notizia ufficiale è ancora giunta da casa Google riguardo l’aggiornamento, ma l’argomento fa già riflettere la comunità SEO.

Nonostante l’apparente docilità dell’animale a strisce, se il nuovo algoritmo dovesse spazzare via dai risultati di ricerca gli e-commerce scadenti e mal costruiti, quanti commercianti sarebbero colpiti pesantemente?
E a prescindere dai controlli e dalla preoccupazione per il posizionamento, voi vorreste che gli utenti si trovassero spaesati nel vostro shop online, o semplicemente delusi dall’esperienza di acquisto? Voi stessi, nei panni del cliente, tornereste a comprare in un negozio caotico e mal gestito?

Nell’era del “tutto a portata di click” (e tutto a distanza di un click, nello specifico anche il vostro concorrente), l’efficienza è davvero indispensabile.

Qualche dritta per migliorare il vostro e-commerce?
Dando un’occhiata alle “Search Quality Guidelines” pubblicate da Google è già possibile farsi un’idea di quali sono le caratteristiche indispensabili per un’attività
commerciale di qualità:
- link fisso in ogni pagina del sito al carrello
- carrello della spesa che si aggiorni ad ogni aggiunta di articoli
- diritto alla restituzione presso un indirizzo fisico
- calcolatore delle spese di spedizione funzionante
- link alla “lista dei desideri”, o link per posticipare l’acquisto di un articolo
- sistema di tracciamento della spedizione
- form di contatto funzionante

Ma un e-commerce che faccia la differenza ha bisogno anche di altro, come uno strumento di ricerca interno al sito che permetta all’utente di orientarsi facilmente, l’implementazione di temi responsive per andare incontro al crescente numero di acquisti tramite dispositivi mobili, l’aggiunta di informazioni, immagini, video dei prodotti, che rendano l’esperienza di acquisto più completa pur senza appesantire la velocità del sito.

In definitiva, che la zebra arrivi oppure no, un restyling del proprio negozio online, in prospettiva di una maggior soddisfazione dell’utente, non può che giovare.
www.encomm.it
Add a comment...

Post has attachment
Mozilla chiede agli utenti cosa desiderano di più per il web del futuro. #Privacy è la risposta preponderante. E voi la pensate allo stesso modo?
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Un video virale che fa riflettere sull'uso eccessivo dei social network, sfruttando proprio i social network! 
#socialmediaguard
Enjoy!
Add a comment...

Post has attachment
Vi è mai capitato di dover spiegare che lavoro fate ai vostri nonni?
Nell'ambito delle nuove figure professionali del web può risultare piuttosto difficile! 
Add a comment...

Post has attachment
Se nessuno trova il tuo sito, il tuo sito non esiste.
Con una Search Engine Optimization (#SEO) ben costruita si può risparmiare in pubblicità e avere comunque un sito in testa ai motori di ricerca. 
Non sottovalutare le potenzialità che il tuo sito può avere se dato in mano a dei professionisti.
Per qualsiasi dubbio chiamaci!
Add a comment...

Post has attachment
Offrire un servizio direttamente sui social? Si può! 
KLM, da sempre all'avanguardia sul fronte web, permette ai clienti di prenotare il volo direttamente da Facebook e Twitter!
Quante aziende seguiranno l'esempio? E voi cosa ne pensate? #socialrevolution
Add a comment...

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded