Profile cover photo
Profile photo
c.s.o.a. Angelina Cartella
10 followers
10 followers
About
c.s.o.a. Angelina Cartella's posts

Post has attachment
Mercoledì 16 marzo alle ore 18:00 (prima proiezione) e alle ore 21:00 (seconda proiezione) il CO.S.MI (COMITATO SOLIDARIETÁ MIGRANTI) ed il CIRCOLO DEL CINEMA “CESARE ZAVATTINI” organizzano presso il Cineteatro ODEON la proiezione del film “Mediterranea” di Jonas Carpignano, alla presenza del regista e dell'attore protagonista Koudous Seihon

Post has attachment
Lunedì 7 dicembre incontro organizzativo per Piazza Franco Nisticò 

Post has attachment
Added photos to Presentazione del romanzo "La linea" + Rebel Dj-Set by JAHIVORY .

Post has attachment
Mercoledì 19 agosto a partire dalle ore 19:00
Presentazione del romanzo illustrato La linea
di Enrico Astolfi e Aladin Hussain Al Baraduni
Lorusso Editore

Una retta bianca tracciata nella notte taglia in due la città. Da oggi, impossibile attraversarla. Su un lato della Linea, un esercito di militari e poliziotti capeggiati dal Generale, dall'altro, milioni di persone senza capi ma accomunati da due parole: No Linea. Una favola moderna di Enrico Astolfi, scenograficamente illustrata da Aladin Hussain Al Baraduni.
Questo non è un romanzo, un trattato politico, una raccolta di poesie o un saggio.
E' una favola, una storia di fantasia più o meno reale.
Quindi fate attenzione leggetela con leggerezza altrimenti potreste correre il rischio di rimanere bloccati da qualche parte, dietro a qualche linea immaginaria

Durante la serata esposizione delle tavole originali delle illustrazioni presenti nel libro
Cena sociale (è gradita la prenotazione)
Rebel Dj-Set by JAHIVORY

Post has shared content
“Vittorio non era né un eroe né un martire, ma solo un ragazzo che ha voluto riaffermare con una vita speciale che i diritti umani vanno rispettati e difesi ovunque. Questo ripercorrere il suo viaggio nella vita e per il mondo è un mio atto d’amore per lui. Sono diventata testimone della sua vita, specie fra i giovani e nelle scuole che mi chiamano per ascoltare di una vita speciale, di un Utopia, formatasi anche fra le mura di casa”. La voglia di ripercorrere un viaggio, di raccontare un’Utopia, hanno portato Egidia Beretta, madre di Vittorio Arrigoni, a scrivere “Il viaggio di Vittorio”: non una semplice biografia del figlio ammazzato barbaramente a Gaza nell’aprile del 2011, ma il racconto del loro profondo rapporto fatto di lettere, poesie, immagini.
La presentazione di questo libro sarà al centro dell’iniziativa organizzata dal c.s.o.a. A.Cartella, dal c.s.c. Nuvola Rossa e dal Collettivo UniRC, e che si terrà il 4 agosto a partire dalle 18.30 presso lo spazio occupato gallicese. Un incontro che si preannuncia ricco di emozioni, nel ricordo di un uomo, di un attivista che dal suo blog ha saputo raccontare il dramma quotidiano di un intero popolo.
All’incontro seguirà una cena sociale i cui proventi saranno destinati alle quattro missioni che partiranno ad agosto verso i territori della diaspora palestinese, promossi dal Comitato “Per non dimenticare… il diritto al ritorno”.
L’iniziativa si chiuderà con l’esibizione del cantautore reggino Francesco Stilo Cagliostro. Francesco, che si autodefinisce “uno che scrive e suona la chitarra”, si dedica al canto e alla musica fin da bambino e affronta gli anni ‘90 come frontman di una band grunge. Inizia a suonare la chitarra nel 2009 e, da allora, comincia l’esperienza da solista. Spesso suona da solo - una voce, una chitarra e un sonaglio al piede - in duo (due chitarre) oppure in trio: chitarra e voce, contrabbasso e percussioni. Sonorità mediterranee si mescolano al folk e alla musica d’autore. É del 2012 il suo primo EP: Era solo paura.

Post has attachment
Domani al Csoa Angelina Cartella dopo aver fatto scorta di tanti prodotti a km0 e genuini, e lontani dalle logiche dello sfruttamento sul lavoro, dalle 21.30 potrete avere la possibilità di fare un viaggio indietro nel tempo accompagnati dalla battente ( cu scordinu ) e dai canti che ci riproporrà Valentino Santagati. Valentino, per chi non lo conoscesse, per anni e sempre lontano dai riflettori e dai grandi palchi, ha compiuto un articolato e minuzioso lavoro di ricerca sul territorio, utile alla conservazione di una ricchezza e un patrimonio culturale che altrimenti poteva perdersi per sempre. Un ricco patrimonio di tradizione orale, e la "riscoperta" della battente alla riggitana ( non a 10 o 12 corde, ma a 4 corde più la presenza dello scordino ) caratteristica della calabria meridionale, e di cui potremo ascoltarne le sonorità. Insomma un viaggio davvero interessante, che spero per voi non vi perderete, anche perchè Valentino è una persona da conoscere e mi sento di dire, molto speciale. Vi ricordo inoltre che sarà il maestro di chitarra battente de U Stegg! edizione estiva 2015 - Cataforìo (RC)

Post has shared content
Venerdì 17 luglio al Cartella all’insegna del cibo
Alle 19.00 presentazione del libro “La danza delle mozzarelle”
Alle 22.00 la performance teatrale “La fame”
 
Sarà il cibo il filo conduttore delle iniziative in programma al Cartella per il 17 luglio, il cibo come esempio di una sperequazione sociale che si accentua sempre più.
Si partirà alle ore 19.00 con la presentazione del libro “La danza delle mozzarelle” e l’incontro con l’autore Wolk Bukowski. Il volume, edizioni Alegre, è una dura messa a nudo della retorica del cibo etico, a partire dal 1987 e il manifesto di Slow food per arrivare all’odierno Expo, passando per Eataly e tutta la tiritera dei prodotti bio, ormai nicchia commerciale nella Grande Distribuzione Organizzata. Wolf Bukowski, scrittore e guest blogger del sito dei Wu Ming, attacca frontalmente gli interessi e le connivenze di chi, partendo e prosperando “a sinistra”, riciclando e riproponendo parole e pensieri di “sinistra”, ha un rapporto organico con pezzi di imprese e pezzi di economia che guardano e agiscono solo in funzione del mercato. Con la prospettiva che il cibo buono, il cibo etico, il cibo sano, sarà il cibo dei ricchi, e i poveri, magari gli stessi poveri che il cibo sano lo producono, saranno costretti a mangiarsi lo schifo imposto dalla GDO.
Per contrastare questa deriva diventa necessario contrapporre l’esigenza di redistribuzione della ricchezza per nutrire davvero il pianeta, e le sperimentazioni di autoproduzione e autodistribuzione come, in piccolo, si cerca di fare con la Fiera della Decrescita. E i prodotti provenienti da questi circuiti saranno la base della cena sociale in programma alle 21.00.
Al termine della cena la compagnia romana “Teatri della Viscosa” presenterà “La fame”, un viaggio nella Commedia dell’Arte dove Arlecchino e Pulcinella, rappresentanti rispettivamente di Nord e Sud Italia, stretti nella morsa della fame si contendono il tanto agognato cibo, finendo in una rocambolesca lotta acrobatica.

Post has attachment
Added photos to Presentazione del libro "La danza delle mozzarelle" + Spettacolo "La fame".

Post has attachment
Venerdì 17 luglio al Cartella all’insegna del cibo
Alle 19.00 presentazione del libro “La danza delle mozzarelle”
Alle 22.00 la performance teatrale “La fame”
 
Sarà il cibo il filo conduttore delle iniziative in programma al Cartella per il 17 luglio, il cibo come esempio di una sperequazione sociale che si accentua sempre più.
Si partirà alle ore 19.00 con la presentazione del libro “La danza delle mozzarelle” e l’incontro con l’autore Wolk Bukowski. Il volume, edizioni Alegre, è una dura messa a nudo della retorica del cibo etico, a partire dal 1987 e il manifesto di Slow food per arrivare all’odierno Expo, passando per Eataly e tutta la tiritera dei prodotti bio, ormai nicchia commerciale nella Grande Distribuzione Organizzata. Wolf Bukowski, scrittore e guest blogger del sito dei Wu Ming, attacca frontalmente gli interessi e le connivenze di chi, partendo e prosperando “a sinistra”, riciclando e riproponendo parole e pensieri di “sinistra”, ha un rapporto organico con pezzi di imprese e pezzi di economia che guardano e agiscono solo in funzione del mercato. Con la prospettiva che il cibo buono, il cibo etico, il cibo sano, sarà il cibo dei ricchi, e i poveri, magari gli stessi poveri che il cibo sano lo producono, saranno costretti a mangiarsi lo schifo imposto dalla GDO.
Per contrastare questa deriva diventa necessario contrapporre l’esigenza di redistribuzione della ricchezza per nutrire davvero il pianeta, e le sperimentazioni di autoproduzione e autodistribuzione come, in piccolo, si cerca di fare con la Fiera della Decrescita. E i prodotti provenienti da questi circuiti saranno la base della cena sociale in programma alle 21.00.
Al termine della cena la compagnia romana “Teatri della Viscosa” presenterà “La fame”, un viaggio nella Commedia dell’Arte dove Arlecchino e Pulcinella, rappresentanti rispettivamente di Nord e Sud Italia, stretti nella morsa della fame si contendono il tanto agognato cibo, finendo in una rocambolesca lotta acrobatica.

Post has shared content
Gli ultimi mesi ci hanno visto impegnati costantemente nei lavori per rendere nuovamente fruibili gli spazi incendiati il 15 maggio del 2012. Sono stati mesi impegnativi ma anche ricchi di soddisfazione: finalmente i segni di quello sfregio, di quello schiaffo alla dignità di chi non si vuole piegare alla violenza e l'arroganza, sono solo un ricordo, e così l'area è stata messa in sicurezza e piano piano si stanno riavviando tutte le attività che hanno caratterizzato il Cartella in questi tredici anni.
I lavori di ripristino, molti dei quali già ultimati, sono stati eseguiti con un occhio di riguardo verso chi ha problemi di disabilità: una nuova rampa di accesso ad esempio e il bagno che verrà opportunatamente adeguato.
Ma resta molto da fare ancora, servirà ancora del tempo e molta energia, e soprattutto l’aiuto e la vicinanza di tutti e tutte. Per questo abbiamo pensato a una serata che sarà all’insegna della buona musica, del divertimento e della solidarietà e che vedrà esibirsi sul nostro palchetto tre rock band locali:

Drunklit
La all-female band reggina che dal gennaio 2013 propone nel proprio repertorio brani inediti che vanno dall’ alternative rock, all' hard rock e il punk rock. Le “drunklit” sono: Desideria Strati (voce e chitarra), Laura Battaglia (batteria, seconde voci) e Cecilia Caserta (basso, seconde voci)

Uvì!
Gli Uvì! sono una band reggina che propone un rock dialettale dalle molte contaminazioni. Nelle loro canzoni scelgono di utilizzare il dialetto reggino affrontando tematiche umane e sociali e accompagnandole con musiche difficilmente riconducibili a un singolo genere, e che si adattano di volta in volta alle necessità espressive del momento.
La band è formata da:
Marco Casile : Percussioni e Perplessità
Roberto Mandica: Basso, Smorfie e Allegria
Chiara Rinciari: Chitarra, effetti, voci, arrangiamenti
Matteo Zema: Batteria e grandi interrogativi
Antonio Campolo: Chitarra, Testi, Voce, Cazzeggi

Barking Snails
Basso, batteria e due voci. Momenti corali e melodie che si ficcano in testa fanno a gara con mattanze sonore ultra-heavy. Godzilla mentre devasta la metropoli con "La mer" di Charles Trenet a mo' di colonna sonora.
I Barking Snails sono: Michelangelo Strati (Basso, Voce) e Maurilio Leone (Batteria, Voce)
Wait while more posts are being loaded