Profile cover photo
Profile photo
Wondermark
9 followers -
Wondermark è la società italiana per stampare, vendere, promuovere e monetizzare musica, libri, video e film in più di 1.000 canali e negozi
Wondermark è la società italiana per stampare, vendere, promuovere e monetizzare musica, libri, video e film in più di 1.000 canali e negozi

9 followers
About
Posts

Post has attachment
Email marketing con Amazon SES (Simple Email Service) e Octopus.

Scarica la nostra guida gratuita.

Add a comment...

Post has attachment
Torna da protagonista DJ Tafta, con un brano di alto impatto musicale, composto insieme ad un giovanissimo cantante Ed D’Onghia che ne ha scritto il testo, e interpretato da un'artista a 360 gradi: cantante, ballerino e attore teatrale, Daniele Arceri.

** Oggi il radio date ufficiale EarOne grazie a http://promoradio.wondermark.net **
Photo
Add a comment...

L’appello dell’industria dei media e dell’intrattenimento contro la pirateria on-line.

Pubblichiamo di seguito la lettera firmata dai più grandi gruppi di media ed intrattenimento europei per sollecitare un intervento da parte dell’Unione Europea sul soggetto della tutela dei diritti d’autore e della violazione del copyright, in special modo il soggetto della pirateria on-line che ad oggi ha raggiunto circa il 30% di tutti gli utenti internet del mondo.

Illustri Ministri della Cultura,

Scriviamo in rappresentanza di molte delle più grandi aziende di media e di intrattenimento del G7, una parte rilevante del settore creativo che ogni anno contribuisce all’economia globale con 2,25 mila miliardi di dollari.

Oltre a garantire decine di milioni di posti di lavoro altamente qualificati, intratteniamo miliardi di persone ogni giorno con contenuti diversi e assicuriamo investimenti vitali a sostegno dello sport, delle arti e della cultura.
Data l’attenzione dei Ministri della Cultura del G7 alla tutela del nostro patrimonio culturale, è giusto che l’incontro ministeriale si tenga a Firenze, città che si distingue proprio per la conservazione e la tutela della cultura.

Ciò rappresenta l’ideale prosecuzione delle agende G7/G8 e G20 degli anni precedenti, in particolare di quella della Francia che nel 2011 si è focalizzata sulla protezione e la promozione della cultura ponendola fra i suoi obiettivi fondamentali.

Con la presente lettera, chiediamo il Vostro sostegno per garantire il continuo successo del settore in tutti i Paesi del G7 e non solo.

Siamo di fronte a un problema di forte impatto tanto quanto il traffico di opere d’arte, che danneggia il nostro settore al pari delle grandi sfide internazionali e che, giorno dopo giorno, sta prendendo sempre più piede.

Parliamo della sistematica, diffusa e sofisticata violazione online della nostra proprietà intellettuale da parte di imprese commerciali che cercano di generare profitti illeciti sfruttando il nostro lavoro e la nostra creatività.

Il fenomeno è meglio conosciuto come pirateria online e mette a repentaglio la capacità delle nostre aziende di continuare ad investire, crescere e dare un contributo positivo alle nostre economie e alle nostre società.

Le stime percentuali sulla pirateria online variano, ma la maggior parte degli studi mostra che circa il 30% degli utenti di Internet in tutto il mondo accede regolarmente a contenuti illegali. L’impatto di tale pratica mette a rischio miliardi di investimenti e rappresenta una minaccia per decine di milioni di posti di lavoro nei nostri paesi.

Il fenomeno colpisce l’intera filiera dell’intrattenimento, dagli scenografi ai truccatori, dai produttori discografici ai compositori, dal personale impiegato durante gli eventi sportivi al cameraman e al produttore, dal programmatore di software per un gioco al progettista di un’app, dai gestori di sale cinematografiche ai distributori. Nessuno escluso.

Chiediamo dunque la Vostra attenzione su questo problema in maniera coordinata e strategica, per affrontare in modo sistematico tutte le sfide poste dalla pirateria online che rischiano di ostacolare la nostra crescita futura.

La pirateria in rete è un problema globale, e se da un lato continueremo ad impegnarci ad adottare le misure legali locali a nostra disposizione per proteggere la nostra proprietà intellettuale, dall’altro ci aspettiamo che anche altri attori responsabili degli ecosistemi internet, compresi gli intermediari, facciano la loro parte per proteggere i consumatori e favorire il commercio legale.

Nel 2011, la Presidenza del G8 e del G20 ha dichiarato che “gli autori e gli intellettuali non devono essere privati del frutto del loro talento” nell’era digitale. Il lavoro cominciato allora si è poi fermato a seguito di altri avvenimenti nel mondo, ma ora è il momento di ricominciare da dove avevamo lasciato, tutti insieme.

Non c’è migliore occasione delle discussioni che avrete durante il G7 dei Ministri della Cultura per rilasciare una dichiarazione forte e riprendere questo importante lavoro di cui noi tutti beneficeremo, per proteggere la nostra cultura e il nostro futuro economico.


Firmato da
Stacey Snider CEO & Chairman, Twentieth Century Fox Film
Francesco Rutelli President, Anica
Tim Davie Chief Executive, BBC Worldwide Ltd
John Petter CEO, BT Consumer
Christian Seifert CEO, DFL Deutsche Fussball Liga GmbH
Jean Christophe Thiery President, Canal + Group
Martin Moszkowicz CEO, Constantin Film
Marco Chimenz President, European Producers Club
Gina Nieri Executive Board Member, Mediaset S.p.A. Vice President, R.T.I. S.p.A.
Kevin MacLellan Chairman, Global Distribution and International, NBCUniversal
Richard Scudamore Executive Chairman, Premier League
Maurizio Beretta President, Lega Serie A
Jeremy Darroch, Group CEO, Sky
Andrea Zappia, CEO Sky Italia,
Carsten Schmidt, CEO Sky Germany,
Stephen Van Rooyen, Chief Executive Sky UK & Ireland
Michael Lynton Co-CEO, Sony Entertainment On behalf of Sony Pictures and Sony Music
Martin Kallen CEO, UEFA Events S.A
Frédéric Crépin General Counsel, Member of the Management Board, Vivendi
Steve Cooper CEO, Warner Music Group
Andy Bird Chairman, Walt Disney International
Add a comment...

Post has attachment
Tra i passaggi fondamentali per diventare uno YouTuber professionista vi è chiaramente l’abilitazione alla monetizzazione YouTube del proprio canale.

Creare e monetizzare un canale su YouTube è una procedura semplice per chi si destreggia facilmente con YouTube e più in generale con i computer.

Tuttavia l’apertura di un nuovo canale e, soprattutto, l’abilitazione alla sua monetizzazione non è sempre una procedura intuitiva ed è facile perdersi tra le mille opzioni proposte.

Ecco quindi una guida pratica, divisa in 20 facili passi, che spiega come aprire un nuovo canale YouTube (o usare uno esistente) e abilitare la monetizzazione con la piattaforma pubblicitaria di Google AdSense.

Scaricala gratuitamente da questo link:
https://www.wondermark.it/guida-monetizzazione-youtube/youtube.html
Photo
Add a comment...

Post has attachment
In arrivo la monetizzazione video su Facebook.

Esattamente 10 anni fa nasceva una delle più imponenti macchine pubblicitarie del Web: Facebook Ads.

E oggi Facebook desidera mostrare più pubblicità alle persone che consumano video giornalmente e vuole creare un meccanismo di monetizzazione per tutti i fornitori di contenuti.

Fonti interne alle industrie pubblicitarie hanno confermato che Facebook inizierà a breve ad inserire degli annunci all’interno dei video stessi, il che permetterà di far scattare la monetizzazione per tutti i video visualizzati per almeno 20 secondi.

Leggi l'articolo completo sul nostro blog.
Add a comment...

Post has attachment
From all of us, to all of you, Merry Christmas and Happy New Year!
Da tutti noi, a tutti voi, tanti auguri di Buone Feste!
Add a comment...

Post has attachment
Un altro breve racconto di Walter Savelli: tra i primissimi artisti italiani indipendenti a conquistare un contratto diretto con la mitica Apple di Cupertino, in tempi davvero pionieristici. E il primo album solista ("Piano Pianissimo") fu subito un clamoroso successo di vendite.
Scopri di più su http://waltersavelli.wondermark.net

https://youtu.be/upSPEi3qcHE
Add a comment...

Post has attachment
Olivia Belli presenta "My Piano Dolce Vita"

"Amo il cinema, Amo il pianoforte, Adoro il mio paese: l’Italia.
Questo album li unisce in una singola idea: suonare al pianoforte alcune delle più belle colonne sonore di grandi film, scritte da compositori italiani o italo-americani.
In famiglia adoriamo guardare film sia classici che contemporanei, indipendenti o grande distribuzione: abbiamo una videoteca che comprende alcune migliaia di titoli selezionati.
Mi sono sempre divertita molto a suonare notissime colonne sonore per i miei figli, per il piacere della nostra famiglia. Il valore e la bellezza di certi brani mi ha conquistata, così ho deciso di raccogliere in un album la musica della mia “dolce vita” privata.
Quando suono questi brani, mi immedesimo nei personaggi: divento io stessa la dolce Holly col suo gatto in Colazione da Tiffany, o la surreale Anita Ekber immersa nella fontana di Trevi; sono io stessa Driss o Philippe a volare a bordo di una Maserati per le vie di Parigi; sono Jake la Motta pronta a combattere; io stessa a danzare assieme all’oceano.
Il mio augurio è che chiunque ascolterà questo album, riviva tutte queste vite assieme a me."
Olivia Belli (http://www.oliviabelli.com)

https://www.youtube.com/watch?v=os1pp_Eg1g4
Add a comment...

Post has attachment
Walter Savelli, dopo 35 anni a fianco di Claudio Baglioni, decise d'intraprendere una nuova strada musicale...ma non tutto sarebbe stato così facile.

Un breve racconto di come è andata:
Add a comment...

Post has attachment
A 26 anni di distanza dall'uscita dell'album capolavoro "Oltre" di Claudio Baglioni, uno dei suoi protagonisti Walter Savelli ci racconta una breve storia sulle note di "Mille giorni di te e di me".

https://youtu.be/6hYD9zxMl4g
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded