Profile cover photo
Profile photo
UniCredit
14,998 followers -
UniCredit Media Relations. Siamo fra i principali gruppi europei, presenti in 17 Paesi
UniCredit Media Relations. Siamo fra i principali gruppi europei, presenti in 17 Paesi

14,998 followers
About
UniCredit's posts

Post has attachment
All’UniCredit Pavilion Viaggio nella poetica del creato di Marcello Chiarenza

In mostra dall’8 al 28 marzo sulla Passerella dell’Arte

A partire da mercoledì 8 marzo, la Passerella dell’Arte di #UniCreditPavilion ospiterà una selezione di opere che ripercorrono la produzione di Marcello Chiarenza, artista da sempre attento all’interdisciplinarietà e al dialogo tra linguaggi, visitabile gratuitamente fino al 28 marzo.

Architetto di formazione, Chiarenza ha sviluppato nel corso di diversi anni di attività una ricerca poliedrica che si fonda e si alimenta proprio nel dialogo tra ambiti e discipline diverse, nel suo caso principalmente #scultura, #pittura, #scenografia e #drammaturgia.
Il #teatro, inteso nella sua essenzialità come spazio di dialogo tra più elementi, è uno dei riferimenti primari dell’artista: le sue sculture concretizzano delle visioni, distillati di una poesia semplice composta da elementi essenziali e spesso costruita nell’accostamento di oggetti ed elementi naturali.

Il percorso espositivo, composto da una serie di opere che ripercorrono le tappe salienti della produzione dell’artista, si offrirà ai visitatori come un viaggio altamente evocativo tra memorie e simboli radicati nel mito e nella tradizione, ma prima ancora come un susseguirsi di forme in grado di toccare con immediatezza le corde più profonde dell’animo umano.

Sulla Passerella dell’Arte saranno esposte principalmente opere di piccole dimensioni e sculture sospese che con la loro leggerezza suggeriscono l’impalpabilità delle emozioni attraverso delicati slanci poetici.
Le sculture saranno intervallate anche da opere di maggiore impatto come il grande cervo, la “guida” che ci conduce di fronte a noi stessi nel cuore del bosco; e la “Pesca delle stelle”, rete che dalle profondità dell’acqua scura delle origini, emerge alle profondità del cielo, scintillante di gocce d’acqua e luce.

Il progetto espositivo proposto da Chiarenza rientra nella programmazione culturale di UniCredit Pavilion come esempio di percorso creativo votato alla multidisciplinarietà e al dialogo tra le arti.
Per l’attenzione al mondo della natura, nelle sue espressioni semplici ed essenziali, la ricerca dell’artista mostra una forte sintonia con l’architettura stessa di UniCredit Pavilion votata a valorizzare risorse e materiali naturali, un simbolo di natura in grado di connettersi alla modernità.

In concomitanza con il vernissage, martedì 7 marzo alle ore 18:00, l’architetto e designer Michele De Lucchi dialogherà con Marcello Chiarenza per approfondire alcuni aspetti della sua ricerca nelle molteplici connessioni tra arte, design e architettura.

In occasione della mostra sarà edito da UniCredit Pavilion un catalogo concepito come libro di artista, acquistabile presso il Bookshop.
La mostra è organizzata in collaborazione con la galleria Avanguardia Antiquaria.

PhotoPhotoPhotoPhoto
23/02/17
4 Photos - View album

Post has attachment
Premio AIFIn Financial Innovation - Italian Award | #UniCredit nominata Banca Innovativa dell'Anno per la seconda edizione consecutiva. Consegnati alla banca anche 2 primi premi di categoria, 4 menzioni di merito e 1 ulteriore menzione speciale

Il 21 febbraio 2017 a Milano, durante il Convegno Financial Innovation Day, si è svolta la cerimonia di consegna del Premio AIFIn "Financial Innovation - Italian Award".

A seguito di un processo di selezione, basato sulla valutazione di alcuni indicatori quali le caratteristiche innovative, il valore generato, il grado di innovazione, la complessità del progetto, ecc., una giuria composta in una prima fase dai rappresentati degli enti organizzatori e nella fase finale da docenti universitari, ha determinato, su 85 progetti candidati, gli intermediari e i progetti vincitori di ogni categoria.

#UniCredit ha ricevuto 2 premi AIFIn “Financial Innovation - Italian Award”: nella categoria Nuovi servizi alle imprese, per il progetto Carta di Identità del Patrimonio Aziendale; e nella categoria Servizi di assistenza, per il progetto Customer Conversation Enhacement.

#UniCredit ha inoltre ricevuto 4 menzioni di merito nelle categorie: Prodotti e servizi di pagamento per il progetto #Monhey; Prodotti e servizi di credito, per il progetto #CreditExpressEasy; Cominicazione per la campagna Native Advertising su #SubitoCasa; e Operations, Organizzazione, IT per i servizi di assistenza #B2B2C.

Sulla base dei risultati conseguiti nelle diverse categorie, UniCredit è anche stata insignita del premio di Banca Innovativa dell'Anno.

Infine, in seguito a un'indagine promossa da AIFIn e realizzata da +MarketLab, Inc - Financial Marketing Research su un customer panel di 3000 intervistati, #UniCredit è stata ritenuta meritevole della Menzione Speciale di Banca Innovativa.

Durante il convegno inoltre sono stati presentati i risultati dell'Osservatorio "Innovazione nel settore bancario, assicurativo, finanziario e Fintech 2017" promosso da AIFIn e realizzato da MarketLab – Financial Marketing & Research. All'Executive Panel hanno partecipano 95 manager del settore.

Il Premio “Financial Innovation - Italian Award” è un osservatorio e un riconoscimento annuale che ha lo scopo di promuovere il ruolo dell’innovazione nel settore bancario, assicurativo e finanziario. Il Premio si propone di essere:
- un riconoscimento all’innovatività degli intermediari bancari, assicurativi e finanziari e alle loro capacità di anticipare e/o guidare i cambiamenti di mercato;
- un riconoscimento ai manager che hanno attivato e gestito le iniziative innovative e al loro staff;
- una ‘guida’ per il mercato delle iniziative più innovative e stimolo all’innovazione.

AIFIn – Associazione Italiana Financial Innovation (www.aifin.org) è un think tank indipendente che si propone di promuovere e diffondere la cultura dell’innovazione nel settore bancario, assicurativo e finanziario. AIFIn vuole rappresentare il punto di riferimento per l’analisi delle tendenze innovative del settore.

PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
22/02/17
8 Photos - View album

Post has attachment
Novi Ligure inaugura l’iniziativa della “Badante condivisa”. Al via la sperimentazione del progetto “Resto a Casa”: gli anziani dello stesso stabile potranno usufruire dell’assistenza di un’unica persona

Novi Ligure, 20 febbraio 2017 – La Cooperativa Azimut, in collaborazione con UniCredit Foundation e il Comune di Novi Ligure, porta in città una sperimentazione innovativa nel campo dell’assistenza agli anziani. La proposta prevede la condivisione di assistenti familiari, selezionate e formate, che possano offrire il proprio servizio a più persone residenti in uno stesso stabile o nello stesso quartiere, con la flessibilità richiesta nell'arco della settimana dalle reali esigenze degli assistiti. Questa figura risponde alla domanda di una sempre più ampia fascia di anziani, ancora autonoma, ma bisognosa di “una mano” nelle varie incombenze.

La qualità del lavoro sarà assicurata dalla selezione e dalla formazione delle professioniste. Le candidate al ruolo, donne disoccupate e/o inoccupate, seguiranno un percorso formativo di 40 ore, a spese del progetto, per lo sviluppo delle competenze necessarie o la riqualifica di quelle acquisite dall'esperienza pratica. Le eventuali assunzioni, poi, saranno a carico degli anziani e delle loro famiglie.

La sperimentazione, sostenuta dal Bando UniCredit Carta E 2015, durerà circa due anni, fino al dicembre 2018. Ma l’obiettivo è quello di realizzare un modello esportabile, che i cittadini possano esercitare anche in maniera autonoma.

“La sperimentazione riveste particolare interesse - sottolinea la Vicesindaco del Comune di Novi Ligure, Felicia Broda - poiché consente di ridurre i costi di assistenza a carico dei singoli nuclei e delle istituzioni, e nel contempo permette di migliorare la qualità della vita dei beneficiari, che possono contare su interventi personalizzati in grado di prevenire istituzionalizzazione, isolamento e cronicità.”

“Le persone anziane non sono sempre contente di avere persone per tante ore in casa: l'assistenza condivisa è quindi un modo per aiutare gli anziani senza invaderne gli spazi. In questo caso ci rivolgiamo ad utenti cui storicamente il Comune non si è rivolto: persone non in condizioni di disagio estremo, ma fragili e incapaci, a farcela da soli” ha dichiarato Monica Milano della Cooperativa Azimut.

“Dobbiamo promuovere il benessere psico-fisico dei nostri anziani e possiamo farlo mettendo a loro disposizione personale, formato e competente – dice Maurizio Carrara, Presidente di UniCredit Foundation - Questo progetto nasce con l’intento di garantire loro l’opportunità di restare in contatto con la comunità che li circonda. A partire dal palazzo in cui vivono”.

Photo

Post has attachment
Perugia: la Comunità Capodarco acquista un nuovo automezzo per le sue attività sociali grazie ad UniCredit. L'intervento della Banca è stato realizzato grazie ai fondi raccolti nel 2016 da UniCreditCard Flexia Carta Etica


#Perugia, 17 febbraio 2017 – Si è tenuta oggi presso la sede di Prepo della Comunità Capodarco di Perugia la cerimonia di consegna dell'automezzo che l’Associazione ha acquistato con il contributo di Unicredit.

L'intervento di UniCredit è stato realizzato grazie ai fondi raccolti nel 2016 da UniCreditCard Flexia Carta #Etica, la carta di credito flessibile che, senza alcun costo aggiuntivo per il cliente, permette di contribuire a iniziative solidali ad ogni utilizzo. Grazie al suo particolare meccanismo, una percentuale di ogni spesa effettuata con la carta (il 2 per 1000) va ad alimentare un fondo di beneficienza, il Fondo Carta Etica, che in oltre dieci anni ha permesso ad UniCredit di sostenere oltre 400 iniziative benefiche per un totale di 14 milioni di euro.

La donazione ha contribuito all'acquisto di una vettura che potrà garantire all'Associazione la mobilità dei propri assistiti e dei propri operatori tra le varie sedi e case famiglia che la Comunità gestisce nel territorio di Perugia. Alla cerimonia erano presenti la fondatrice e presidente della Comunità Capodarco di Perugia, Francesca Bondì, il responsabile dei rapporti istituzionali locali di UniCredit, Luciano Bacoccoli, il Capo Distretto UniCredit, Raffaele Trabalza ed il consulente di UniCredit, Massimiliano Tedeschi.

“In un momento di situazione economica difficile – spiega il presidente della Associazione, Francesca Bondì – in cui anche le associazioni che operano nel terzo settore hanno difficoltà nel reperire fondi, beneficiare di un contributo per l'acquisto di un'autovettura destinata ai servizi di assistenza e di trasporto degli assistiti, è una circostanza particolarmente significativa di valore aggiunto che contribuisce da un lato a dare risposta concreta ai bisogni della comunità locale, dall'altro è un segnale di vicinanza a chi ha bisogno in momenti difficili”.

«Da dieci anni i nostri clienti, utilizzando Carta Etica hanno contribuito a supportare progetti di utilità sociale in tutta Italia per oltre 14 milioni di euro. – ha ricordato Luciano Bacoccoli, di UniCredit – Grazie ai fondi messi a disposizione da UniCredit Card Flexia Carta Etica, possiamo individuare alcune tra le tematiche sociali più urgenti a cui destinare i fondi raccolti. Credo che la nostra vicinanza all'attività della Comunità Capodarco confermi l’attenzione del nostro Gruppo alle esigenze delle fasce della popolazione più deboli e costituisca una concreta risposta alle esigenze del territorio».


Photo

Post has attachment
#UniCredit è tra i #TopEmployers2017 in Italia e in Europa. La proclamazione è avvenuta durante la Top Employers Certification Dinner (#TECD) a #Milano lo scorso 14 febbraio.

https://goo.gl/4oWdpA

Post has attachment
“Amatrice nel cuore”: UniCredit sostiene Ancis Politeia onlus nell’ambito del progetto Carta Etica 2016. Acquistato un automezzo e un carrello trasporto merci per supportare le popolazioni del centro Italia colpite dal sisma

#Roma 14 febbraio 2017 – #UniCredit prosegue nel suo impegno nel sociale e, nell’ambito del programma CARTA E 2016, supporta il progetto “#Amatrice nel cuore” della #Ancis Politeia onlus. L’erogazione dei fondi raccolti grazie al progetto Carta E ha contribuito infatti all’acquisto di un automezzo e di un carrello per trasporto merci, che permettono ai volontari dell’Ancis di potersi spostare in autonomia e svolgere le loro attività a supporto delle popolazioni dell’Italia centrale colpite dal #sisma di agosto 2016 e dei mesi successivi.

L’associazione, nata nel 2002, rivolge le proprie attività di volontariato alle fasce più deboli della popolazione e agli emarginati. Svolge attività di clown terapia presso ospedali della città di Roma e in qualità di membro del Coordinamento #Lazio di Prociv Italia, interviene a fianco delle popolazioni colpite da calamità.

Con questi interventi UniCredit intende essere vicina al territorio in cui opera non solo attraverso un supporto al sistema produttivo locale, ma anche attraverso iniziative solidali e utili per la vita quotidiana dei cittadini.

I fondi messi a disposizione dalla Banca sono disponibili grazie all’innovativa #UniCreditCard Flexia Classic E (Etica), la carta di credito flessibile che, senza alcun costo aggiuntivo per il Titolare, permette di contribuire a iniziative solidali a ogni utilizzo. Grazie al suo particolare meccanismo, una percentuale di ogni spesa effettuata con la carta va ad alimentare un fondo destinato a iniziative sostenute da UniCredit a favore di bambini, adolescenti, malati, persone con #disabilità e anziani che vivono in condizioni di disagio. In questo modo UniCredit può destinare significative risorse a iniziative di solidarietà, mentre i possessori della carta possono fare beneficenza con il semplice utilizzo della stessa.

#UniCreditLocal


Photo

Post has attachment
#UniCredit e #BEI | 460 milioni di euro per #PMI e #MidCap

UniCredit ha firmato con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) una nuova linea di finanziamento di 230 milioni di euro, denominata UniCredit Sme and Midcap finance initiative, destinata alla sottoscrizione di operazioni di mini bond emessi dalle imprese italiane.

La nuova linea di funding è infatti finalizzata in primis a rendere possibile l’acquisto da parte di UniCredit di titoli obbligazionari - mini bond - emessi da imprese italiane dei diversi settori produttivi e dei servizi che realizzino investimenti materiali o immateriali.
Inoltre, i fondi messi a disposizione dalla BEI possono essere destinati a finanziare a medio/lungo termine Sme e Midcap per investimenti in beni materiali e immateriali, ovvero in capitale circolante.

Le imprese destinatarie dei finanziamenti sono quelle operanti nei settori manifatturiero, commerciale e di servizi. I progetti di investimento potranno essere finanziati con provvista BEI fino all'importo di 12,5 milioni di euro e dovranno avere una durata minima di due anni.

Unitamente all’importo contrattualizzato con BEI, UniCredit si impegna a erogare alle Piccole e medie imprese (PMI) e Mid-Cap italiane altrettanti fondi a medio termine, portando così a 460 milioni di euro le risorse complessivamente messe a disposizione del sistema produttivo italiano a seguito dell’intesa.

L’accordo firmato oggi rappresenta la prima tranche di fondi del 2017 che BEI mette a disposizione di UniCredit per il supporto e lo sviluppo dell’economia italiana.

Grazie alla forte collaborazione tra le due banche, nel solo 2016 UniCredit ha utilizzato linee BEI per circa un miliardo di euro, riuscendo in tale modo a portare a oltre 2 miliardi il credito concesso alle imprese italiane grazie a questi strumenti di cofinanziamento.

Photo

Post has attachment
+Myplant & Garden | International Green Expo:
a febbraio 2017 la terza edizione La terza edizione di Myplant & Garden, International Green Expo – la più importante fiera internazionale b2b del florovivaismo, del paesaggio e del garden in Italia – si terrà a Fiera Milano Rho-Pero dal 22 al 24 febbraio. UniCredit è parnter. La carica dei 500 marchi attesi in esposizione.

Myplant & Garden – International Green Expo è la più importante fiera internazionale B2B del florovivaismo, del paesaggio, del garden e del greenbuilding in Italia.

La manifestazione - nata dalla collaborazione tra un’organizzazione indipendente d’eccellenza, un omonimo Consorzio di imprese garante e promotore della manifestazione, il più grande polo fieristico europeo e le aziende e gli operatori della filiera green - in soli tre anni ha cambiato il panorama fieristico italiano del settore divenendone protagonista assoluto.

Polo d’attrazione unico per tutti gli attori del comparto in Italia, Myplant & Garden guadagna sempre maggiori consensi anche a livello internazionale, attraendo espositori, operatori e compratori dal mondo.

Nei 3 giorni di apertura, il salone internazionale del verde diviene il centro del business internazionale del settore, mostrando negli 8 comparti espositivi (vivai, fiori, decorazione, edilizia, macchinari, servizi, tecnica, vasi) una ampiezza e profondità di offerta esclusiva e incomparabile altrove.

Così come, con la collaborazione di partner strategici italiani e internazionali, è in grado di offrire un palinsesto straordinario e impareggiabile di incontri, approfondimenti e opportunità di relazioni.

Dopo il buon debutto del 2015, nel 2016 il salone internazionale del verde era atteso al varco. La seconda edizione ha visto i 30.000 mq dei Padiglioni 16 e 20 di Fiera Milano Rho-Pero diventare una gigantesca, vivace e brulicante serra animata da 441 aziende (+102 sul 2015), da un forte incremento degli operatori certificati in visita (+40%) e da un sostanzioso programma di incontri, convegni e tavole rotonde di successo.

L’innovativo progetto fieristico, che nei giorni di fiera vede il culmine di un’attività annuale continua condotta in Italia e all’estero, ha ottenuto l’appoggio di un comparto da anni alla ricerca di risposte, soluzioni e riscontri nuovi, in nuove piazze, per trovare sostegno, crescere e gratificare il lavoro duro, spesso generazionale, che ne è alla base e lo ha accompagnato, reso apprezzabile e importante per il Paese.

#Myplant & Garden è nata solo 3 anni fa. Ha conquistato una grande credibilità, costruita sulla trasparenza, l’impegno, l’ascolto, la disponibilità, il contatto diretto e il filo continuo con l’organizzazione, i media, gli operatori, i professionisti, le #imprese.

All’estero hanno visto un comparto che, pur avendo attraversato anni migliori, ha osato scommettere, ha voluto investire importanti energie. Dando prova di forza, compattezza, serietà. Dall’estero sono tornati gli ordinativi, operatori, espositori, compratori e la fama di una fiera finalmente all’altezza dei suoi protagonisti.

Perché Myplant & Garden è il futuro del settore. Rappresenta un patrimonio di tutti gli attori della filiera, di imprese, operatori, comunicatori, tecnici, amministratori pubblici, associazioni, consorzi, compratori, rivenditori, analisti…. È il momento di incontro e confronto tra chi ‘è del settore’, chi ‘fa il settore’, chi ‘lavora per il settore’, chi ‘vive nel settore’.

Un settore composto in gran parte da un tessuto di migliaia di imprese medie e piccole, ma portatrici di grandi valori: realtà verso le quali #Unicredit ha sempre mostrato vicinanza e attenzione. Anche per questo la Banca ha rinnovato la partnership con Myplant, ritenendola potenzialmente strategica per tutto il comparto.
Photo

Post has attachment
#SettorItalia | Riviviamo nel video di Territorial and Sectorial Intelligence il report sul settore della Grande Distribuzione Organizzata a prevalenza alimentare

Post has attachment
Napoli, computer rubati a scuola. UniCredit raccoglie l’appello e dona 27 notebook rigenerati alla scuola primaria e dell'infanzia 'Sarria Monti'

Napoli, 7 febbraio 2017 – UniCredit risponde all’appello della Dirigente scolastica della scuola primaria e dell'infanzia '47° Sarria Monti' di Napoli, oggetto di un furto di ben 27 computer. Appreso il danno subìto dalla scuola e dopo aver letto sui media il messaggio che la Dirigente scolastica, Donatella Valentino, ha lanciato per sensibilizzare la comunità locale circa la donazione di nuovi computer, UniCredit ha deciso di donare all’Istituto 27 notebook affinché possa riprendere in fretta l’attività didattica dei ragazzi, principali e più indifese vittime del furto.

I 27 notebook saranno consegnati nei prossimi giorni. Le apparecchiature in arrivo da UniCredit sono notebook completamenti rigenerati attraverso procedure che garantiscono una seconda vita ai computer aziendali favorendo un minor impatto ambientale.

“Ringrazio vivamente UniCredit – dichiara la Dirigente Donatella Valentino – a nome di tutta la comunità scolastica che dirigo. In virtù di questa donazione i nostri alunni e i nostri docenti potranno utilizzare le ICT per svolgere i percorsi didattico-educativi programmati nell’ottica di un’offerta formativa sempre più ricca, innovativa e aperta al territorio”.

Con questa donazione UniCredit vuole esprimere tutto il dispiacere provato in conseguenza del furto e conferma ancora una volta di credere nei giovani, aiutandoli ad investire nel loro futuro, nella convinzione che il compito di una banca del territorio sia anche quello di dare risposte concrete alle specifiche esigenze che emergono nelle comunità locali.

Photo
Wait while more posts are being loaded