Profile cover photo
Profile photo
Supernutrizione.net
About
Posts

Post has attachment
VI SIETE MAI SOFFERMATI A LEGGERE LE ETICHETTE DI QUELLO CHE SI MANGIA GRAN PARTE È CHIMICA😳
Infatti con queste sigle si indicano molecole chimiche e le persone non lo sa, pensano che siano calorie!
La chimica dei cibi interagisce e condiziona a sua volta la chimica del nostro corpo, inclusa la chimica del cervello.
Nei paesi occidentali, i cosiddetti Paesi ricchi e opulenti, c'è grande abbondanza di cibo e la gente è ben alimentata, a dispetto dei Paesi terzi del mondo in cui la carenza di cibo è la regola e la gente è sottoalimentata.
Nonostante l'abbondanza di cibo e l'appello dei mass media con campagne per combattere la fama nel mondo, in Occidente esiste una piaga altrettanto netta e grave: la malnutrizione.
Nella dieta occidentale gli squilibri sono tanti.
Per esempio, mangiamo prodotti industriali raffinati, in cui i nutrienti essenziali sono ridotti ad una piccola porzione rispetto a quelli delle materie prime e ai loro corrispondenti cibi integrali e naturali (un caso esemplare è il pane bianco raffinato).
Mangiamo tali cibi raffinati dall’industria tutti i giorni e questi cibi sono stati messi alla base della nostra alimentazione in Occidente. Abbiamo diminuito il consumo di alimenti come il pesce e le verdure.
Il consumo di pesce in media è diminuito negli ultimi 50 anni dell’80%.
Sono aumentati invece i consumi di grassi Omega 6 e di grassi trans, contenuti nelle carni rosse (che si mangiano in eccesso e sono di scarsa qualità rispetto al passato), nelle merendine e negli oli di semi raffinati che vendono i supermercati.
Infine è aumentato il consumo di calorie giornaliero, mentre sono diminuite fibre e vitamine.
A causa di un simile modello alimentare le malattie degenerative hanno colpito strati sempre più vasti della popolazione: i piatti tipici della dieta occidentale (pane, pasta, bistecche, burro, formaggi, pizza e dolci) fanno aumentare il rischio di diabete del 60% tra le persone che hanno più di 40 anni.
L’obesità, evidente patologia da errata alimentazione occidentale, accorcia l’aspettativa di vita e aumenta le malattie cardiache, l’ipertensione, i tumori, i problemi respiratori, i problemi muscolo-scheletrici, e spesso si trasforma in “Diabesità”, un mix di diabete e obesità.
E non dimentichiamoci le malattie moderne dette neurodegenerative, come l’Alzheimer o il Morbo di Parkinson, che sono fortemente correlate anch’esse con l’alimentazione moderna.
Di recente gli studiosi hanno coniato il termine di “diabete di tipo 3”, con riferimento al morbo di Alzheimer!
Ma allora, perché la gente compra il cibo industriale e continua ad ammalarsi di malattie da alimentazione moderna e non si sofferma a comprendere la nutrizione naturale come i nostri integratori...la parola la dice lunga:Herbalife,l'erba della vita!
Chiedimidipiu
Photo
Add a comment...

Post has attachment
BETA HEART - BEVANDA A BASE DI BETA-GLUCANO D'AVENA OATWELL
🤔🤔🤔PERCHÉ PUÒ SERVIRE??
Beta heart® è un preparato per bevanda in polvere al gusto di vaniglia, a base di OatWell™, fonte di beta-glucano d'avena.
È stato dimostrato che il beta-glucano dell'avena abbassa il colesterolo nel sangue.
L’ipercolesterolemia costituisce un fattore di rischio per lo sviluppo di cardiopatie coronariche.
I beta-glucani contribuiscono al mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue.
● Proprietà principali
- 1,5 g di beta-glucani d'avena - per cucchiaio dosatore
- Alto contenuto di fibre (3 g per cucchiaio dosatore)
- Fonte di proteine
- 25 kcal - per cucchiaio dosatore
- Senza zuccheri
L’effetto benefico si ottiene con l’assunzione giornaliera di 3 g di beta-glucano dell’avena.
● Come può aiutarti?
Indipendentemente dall'età, lo stile di vita può incidere in maniera determinante sui livelli di colesterolo.
Puoi prenderti cura del tuo benessere in 3 semplici passi.
1. Passo 1: Mangia sano.
Riduci il consumo di grassi saturi e acidi grassi trans con qualche semplice sostituzione:
-Pane/pasta integrali invece che bianchi.
-Pesci grassi o pollame magro invece di carni rosse o lavorate.
-Frutta a guscio, semi o noccioline di soia invece di snack confezionati, come le patatine.
2. Passo 2: Fai attività.
L'attività fisica aiuta ad aumentare il colesterolo “buono” (HDL) nel sangue perché stimola lo spostamento dei depositi adiposi nel fegato, contribuendo a mantenere cuore e vasi sanguigni in buone condizioni.
Bastano 150 minuti di attività moderata alla settimana*: prova a fare 30 minuti per 5 giorni!
3. Passo 3: Integra la tua dieta.
Elevato contenuto di fibre e fonte di proteine, un cucchiaio dosatore di Beta heart® apporta anche 1,5 g di beta-glucano, una fibra solubile presente nella crusca d'avena, che aiuta ad abbassare o mantenere a livelli normali il colesterolo.
● Modalità d’uso
Sciogli 1 o 2 cucchiai dosatori di preparato per bevanda in polvere Beta heart® in un bicchiere d'acqua o succo di frutta oppure aggiungili al frullato Formula 1 per ottenere un pasto sano e nutriente.
* La malattia coronarica ha molteplici fattori di rischio e l’intervento su uno di questi fattori può avere o meno un effetto benefico.
**Direttive del Servizio sanitario nazionale (NHS, National Health Service) britannico: Colesterolo alto: prevenzione. Pubbl. 16/08/2013.
OatWell™ è un marchio registrato di DSM
Lo sapevi??chiedici di più
Photo
Add a comment...

Post has attachment
La parola al medico, fra i più autorevoli in Italia: il dott. Filippo Ongaro.
Add a comment...

Post has attachment
GUARANÀ
Le compresse di Guaranà contengono caffeina che favorisce la memoria e la concentrazione.
● Proprietà principali
- Miscela di guaranà e orange pekoe, una varietà di tè nero tradizionale dall’aroma ricco e gradevole.
- Contiene 32 mg di caffeina.
● Perché può esserti di aiuto?
Il guaranà, arbusto originario del Sudamerica, è usato da secoli dalle popolazioni amazzoniche per il suo contenuto di caffeina.
La caffeina aiuta a migliorare attenzione e concentrazione.
Il Guaranà è un vigoroso arbusto rampicante che cresce nella Foresta Amazzonica.
I suoi frutti, di un rosso vivace, contengono dei semi dalle ormai note proprietà nutritive e medicinali.
Gli Indios, che usano quotidianamente il Guaranà da tempi remoti, lo soprannominarono "elisir di lunga vita" perché dotato di diverse proprietà, quali:
- toniche
- stimolanti
- antifatica
- antidepressive
- astringenti
- febbrifughe
- tonico cardiache
- diuretiche
- contro le cefalee
- dolori mestruali
- reumatismi
● Preparazione
a) Indigena: i semi torrefatti vengono triturati in mortai di legno e, con l'aggiunta di acqua, se ne prepara una pasta che viene manipolata in forma cilindrica (bastoni).
Successivamente i bastoni vengono essiccati per fumigazione, acquistando una lunga conservabilità.
b) Uso corrente: i semi vengono torrefatti, macinati finemente e li troviamo sotto forma di polvere oppure come per Herbalife in tavolette da utilizzare da due a quattro durante la giornata.
Il Guaranà è uno stimolante naturale grazie al suo contenuto di xantine.
Queste includono principalmente la guaranina (caffeina naturale), la teobromina e la teofillina.
Seguono, seppure in percentuali inferiori, altre sostanze puriniche, una varietà di vitamine e di unità proteiche vegetali.
Il Guaranà contiene più caffeina del caffè o del tè, ma la presenza di altri componenti e la conseguente interazione sinergica fanno sì che l'organismo la utilizzi nell'arco della giornata, senza subire i tipici effetti della sola caffeina.
Pertanto, il Guaranà ha un effetto stimolante sul sistema nervoso centrale e su quello cardiovascolare ed ha proprietà toniche ed astringenti, soprattutto sull'intestino.
Inoltre è utile contro l'invecchiamento, poiché interagisce con i sistemi enzimatici, che provocano stati depressivi tipici dell’età avanzata.
Il Guaranà è anche un efficace rimedio nella prevenzione dell'arteriosclerosi poiché stimola il fegato a produrre HDL (il cosiddetto colesterolo "buono").
La pianta secca contiene almeno il 2,5% di caffeina, che agisce come psicostimolante, migliorando le capacità di attenzione e memoria nonché le performance mentali e riducendo il senso di fatica inoltre ha proprietà vasodilatatrici e diuretiche .
Favorisce inoltre la mobilizzazione dei grassi dal tessuto adiposo.
● Usi storici
Grazie alle sue molteplici proprietà, l'uso del Guaranà è consigliato nei seguenti casi:
- astenia
- ipotensione
- disturbi della circolazione periferica
- gonfiore
- intestino irregolare (diarrea, stipsi, infezioni intestinali)
- cellulite
- obesità
- attività fisica o sportiva
- attività mentali
- disturbi dell’età avanzata
- nevralgie ed emicranie
USO
Da due a quattro compresse al giorno
Interessante non trovi ???chiedimidipiu http://ow.ly/i/wS3mA
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Se sei curioso e ti piace allenarti in compagnia. vieni a metterti InFORMA con tanti nuovi amici. Gratuitamente!!
Info e prenotazioni al 329-1618887 o 327-1207153. Contattaci subito!
Add a comment...

Post has attachment
PROTEGGI LA TUA PELLE QUESTA ESTATE CONSIGLI UTILI PER IL NOSTRO ORGANO PIÙ ESTESO A CUI DIAMO ATTENZIONE NON SUFFICIENTE 😃
Ti è mai capitato di salire in aereo con un aspetto favoloso e atterrare che sembri invecchiata di 10 anni?
Non sei l'unica.
All'interno degli aerei il tasso di umidità è bassissimo e questo può portare a una rapida disidratazione della pelle.
L'aria di ricircolo a bordo dell'aereo è secca e tende ad assorbire l'umidità - e di solito la trova proprio nella tua pelle.
E se una pelle secca tende a disidratarsi ancora di più, la pelle grassa può diventare addirittura più oleosa.
Sembra assurdo, ma è così.
Quando la pelle perde sostanze idratanti, prova a compensare questa perdita producendo più sebo.
Cosa possiamo fare per ovviare a questo inconveniente?
Provate a seguire questi miei semplici consigli per avere cura della pelle durante i viaggi in aereo.
● Portate con voi tutto il necessario
Per prima cosa, informatevi bene su quello che è consentito portare a bordo.
Mettete in un astuccio trasparente con chiusura a zip i prodotti indispensabili: detergente idratante, crema idratante, crema per labbra, disinfettante e crema per le mani.
Secondo le norme FTA, è consentito portare non più di 3,4 once (100 ml) di ogni prodotto.a tal proposito c'è il nostro #minikit Skin
È fondamentale che durante il viaggio abbiate a portata di mano i vostri prodotti per la pelle, perciò organizzatevi prima.
● Viso acqua e sapone
Amiche, rassegnatevi: per il bene della pelle, evitate di truccarvi quando viaggiate in aereo.
Se proprio non potete fare a meno di un po' di trucco, accettate qualche compromesso, evitando soprattutto fondotinta o cosmetici in polvere, perché contribuiscono a disidratare la pelle.
In compenso, non c’è nulla di male a mettere un po' di mascara e un tocco di lucidalabbra.
Se devo prendere l'aereo truccata di tutto punto, una volta a bordo vado nella toilette, pulisco velocemente il viso con un detergente idratante o struccante e torno al mio posto.
● Idratare e nutrire la pelle
Assicuratevi di avere la #crema idratante Skin Herbalife a portata di mano durante il volo; in altre parole, tenete i prodotti vicino a voi e non metteteli nel vano portaoggetti in alto.
Se il viaggio è lungo, dovrete idratare più spesso: la pelle ve ne sarà grata.
● Non dimenticate la protezione solare
Sembra assurdo doversi preoccupare del sole quando si è in aereo, ma pensateci bene: durante il volo siamo più vicini del solito al sole e purtroppo i finestrini degli aerei non filtrano i raggi UV.
Quindi, mettete la nostra #crema idratante con SPF 30,abbassate la tendina e, se possibile, scegliete un posto lontano dal finestrino.
● Idratare e bere
In volo è essenziale mantenere il corpo idratato.
Evitate gli alcolici, che aumentano la disidratazione, e bevete tanta acqua.
Susan Bowerman mi ha suggerito di berne un bicchiere per ogni ora di viaggio.
Benvenute nel mondo della cura della pelle ad alta quota
Giunte a destinazione, pulite bene il viso con il nostro #detergente o il nostro #scrub delicato per eliminare le cellule morte e il sebo in eccesso accumulatisi durante il viaggio.
Per ridare alla pelle tutto il suo naturale splendore, appena arrivate in albergo o a casa, idratate bene tutto il corpo.
Provate a seguire questi semplici consigli per il viaggio: la pelle sarà idratata e riposata e nessuno vedendovi immaginerà che siete reduci da tante ore di volo.Chiedici di più!
Photo
Add a comment...

Post has attachment
LO SAPEVI CHE LO ZUCCHERO È COME LE SIGARETTE? CREA DIPENDENZA😱
Avvertenze sui prodotti più "dolci" e persino una tassa per evitare sovradosaggi dannosi per la salute.
Sono le proposte choc per ridurre il consumo di zucchero nella popolazione che Paul van der Velpen, capo del Servizio Sanitario di Amsterdam, suggerisce agli Stati di introdurre per limitare i disordini di malattia e il numero di persone obese.
"Lo zucchero crea una forte dipendenza da cui è difficile liberarsi quanto quella dalla tabacco", spiega da van der Velpen, ma è un prodotto di più facile consumo rispetto agli altri.
Costa meno, si trova ovunque.
Il pensiero va a merendine, snack, gelati e bibite in cui i zuccheri aggiunti la fanno da padrone e sui quali il dirigente olandese vorrebbe addirittura che comparissero messaggi minacciosi come quelli che campeggiano sui pacchetti di sigarette: “Lo zucchero crea dipendenza e fa male per la salute”.
Un consumo eccessivo di zuccheri, spiega van der Velpen, è una delle cause per le malattie croniche come diabete e obesità e persino ipertensione, che dà problema sanitario si sono trasformate in vere “epidemie” e adesso rischiano di danneggiare i conti malandati degli Stati occidentali.
Tassare o limitare l’assunzione di zollette e dolcificanti significa correre ai ripari prima che i rischi sanitari diventino insostenibili.
Tra l’altro gli zuccheri mettono sotto scacco il cervello, cosa che non fanno grassi e proteine.
Di troppo zucchero si può morire, spiega il responsabile della sanità olandese, perché non riusciamo a frenarne il consumo a differenza di altri cibi.
Accanto a queste azioni, bisognerebbe, secondo van der Velpen dare maggiore spazio all’attività fisica.
Azioni che dovrebbero essere intraprese dalle istituzioni preposte al controllo della salute pubblica.
Ci ha pensato pochi mesi fa l’amministrazione uscente di New York guidata dal sindaco Michael Bloomberg, mettendo al bando le bibite XXL per frenare il problema dell’obesità.👍👍
Photo
Add a comment...

Post has attachment
VITAMINA B6: A COSA SERVE E GLI ALIMENTI IN CUI SI TROVA
La vitamina B6 E Estremamente Importante per la Salute del Nostro Organismo: Protegge, infatti, il Sistema nervoso centrale e Regola diversificata FUNZIONI biologiche Fondamentali.
La vitamina B6 E nota Anche con Il Termine “piridossina” ed e Importante Che Non vi sia carenza of this Sostanza per Il Benessere del Corpo: in Casi del Genere E, Ad ogni modo, Utile Assumere I nostri integratori multivitaminici e dei Cibi Che ne contengano una sufficienza.
Scopriamo Di Più in Merito.
● A cosa serve
La vitamina B6 si occupa di regulating the sintesi della serotonina e norepinefrina - Sono dei neurotrasmettitori - i qualificata permettono La formazione della mielina; guaina Che ricopre i Neuroni.
La piridossina E a Grado di proteggere le FUNZIONI cerebrali e di Prevenire Disturbi venire Depressione, irritabilità, Difficoltà di concentration, insonnia, mancanza di appetito, dolori, Problemi alla vista e al cuore, sindrome premestruale e mal di testa cronico.
Una Carenza di vitamina this PUÒ, dunque, Portare un Malattie neurologiche - venire il Parkinson e l'Alzheimer, Problemi alla pelle, alle unghie e ai capelli - venire l'acne o diradamento della chioma - Disturbi al sangue ea un indebolimento del Sistema immunitario.
● Alimenti Gli in cui si TROVA
A Differenza di Altri minerali e vitamine, la vitamina B6 E facile da Integrare nell'organismo, grazie a un'adeguata Alimentazione: SIA onnivora, vegetariana Che vegana.
Occorre Tenere presente Nome Che il fabbisogno della piridossina per l'Organismo E di circa 50 mg al giorno.
Ma Quali Sono i Cibi in cui si TROVA conto vitamina?
Nella lista degli Alimenti da Tenere Presenti, vi Sono i legumi - venire le lenticchie, la soia oi piselli - le verdure a foglia verde, la frutta secca - venire nocciole, mandorle e pistacchi - le patate, le carote, i funghi, la frutta Fresca - vieni banane e meloni - i Cereali integrali ei loro Derivati ​​- pensiamo, for example, alla pasta di o pane al - le erbe aromatiche - alloro e menta Sono fra QUESTE - e, poi, peperoncino, paprika, cioccolato e, ovviamente, carne , Pesce e Uova.
Infine, la vitamina B6 PUÒ Essere assunta tramite integratori naturali venire, for example, il lievito di birra o l'olio di germe di grano.
Infine, per EVITARE Che un po' di vitamina B6 vada dispersa, e Utile cucinare Gli Alimenti in poca acqua
Photo
Add a comment...

Post has attachment
TUTTE LE Conseguenze CHE PROVOCANO LE BEVANDE zuccherate (I PIÙ COLPITI TRA I 20 EI 44 ANNI) 😳DATI incredibili 😱
Diabete, Malattie cardiache e tumorali: le bibite zuccherate causano complessivamente 184 mila morti all'anno.
Le ha censite Uno studio di Pubblicato su Circulation e Realizzato Dagli Atenei Usa di Harvard, Tufts e Washington e dall'Imperial College di Londra di, in cui i Ricercatori Hanno esaminato 62 studi sull'alimentazione coinvolgendo 611,971 PERSONE.
● parziali Dati
Più Precisamente sarebbero 133.000 i morti per diabete, 45.000 i morti per Malattie cardiovascolari e 6.450 i Decessi per cancro attribuibili al consumo di bibite zuccherate.
L'Impatto delle Bevande zuccherate varia ovviamente Nella popolazione Mondiale, CON un picco di Decessi (76 per cento) nia Paesi un basso o medio Reddito, MENTRE la percentuale stimata di Decessi has been inferiore all'1 per cento nia Giapponesi sopra i 65 anni e ha raggiunto il 30 per cento NEGLI Adulti messicani sotto 45. Infine Quello Tra i 20 ei 44 anni e Indubbiamente il SEGMENTO anagrafico maggiormente Colpito.
I Ricercatori rilanciano Anche il tema delle Politiche Pubbliche Riguardo allo scoraggiamento of this consumo, Anche Se come ricorderanno in MOLTI, il sindaco di New York Michael Bloomberg si vide bocciare la SUA crociata salutista con l'Annullamento del Divieto di consumo di Bevande Sopra il mezzo litro Nei Luoghi venire teatri, cinema, ecc.
In quell'occasione il giudice della Corte d'appello defini infatti la proibizione sui bicchieroni di bibite zuccherate imposto dal sindaco in Tutta la Grande Mela, «arbitrario e Frutto di un capriccio».
● zuccherate Bevande
Ma cosa si intende con la locuzione “Bevande zuccherate”? Semplicemente OGNI tipo di bibita Che contenga zucchero, rispondono i Ricercatori.
Si va Dalle bibite gassate, un Quelle energetiche o alla frutta per concludere con il tè freddo zuccherato e persino Quelle fatte in casa.
La Soglia proibitiva Sono le 50 kcal OGNI 240 ml di dose.
● L'esperto: «ma Dipende da Quanto zucchero si consuma Nella giornata»
Andrea Ghiselli, nutrizionista e ricercatore del CRA (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura), Conferma il parere dei Ricercatori Riguardo a un consumo di Bevande zuccherate Che va da Una una causa al giorno, specificando il Che in Effetti teoricamente PUÒ aumentare il Rischio di molte Patologie. InOLTRE sottolinea venire Dariush Mozaffarian, alla guida dello Studio internazionale, SIA Una garanzia di serietà, chiarendo Che «E ovvio Che Il Ruolo delle Bevande zuccherate Dipende also dal consumo di zucchero Durante la giornata Cosi Come E Necessario incrociare Tutte le Variabili Che riguardano lo stile di vita per Avere Una Stima Precisa, Considerazioni delle Quali sicuramente i Ricercatori avranno Tenuto Conto ».
«Va comunque Segnalato come in Alimentazione - continua Ghiselli - Spesso Quella Che VIENE considerata Una causa E Semplicemente Una spia».
Infine Nella SUA Analisi Il nutrizionista fa notare venire lo zucchero Nella dieta SIA element Particolare, per la SUA Peculiarità di INSERIRE calorico senza Altri nutrienti (carboidrati Diversamente Dai Che contengono Zuccheri ma also Altri nutrienti).
Per this Motivo, vieni Spiega Ghiselli, dosi Un'Assumere eccessiva di Zuccheri si calunniare in calorie Che vengono Inserite di «in aggiunta» o «al posto di», quindi Nella prima ipotesi si Prende peso e Nella Seconda si rovina il proprio equilibrio Alimentare, Andando Incontro un Patologie varie .... ma non E meglio bere la salutare acqua ???
Photo
Add a comment...

Post has attachment
COSA DOVREMMO FARE CON I NOSTRO FIGLI...LEGGIAMO CIÒ CHE DICE L' OMS: ZUCCHERO VIETATO AI BAMBINI FINO AI 2 ANNI, RIDOTTO DOPO
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) lancia l’allarme: se volete che vostro figlio cresca in salute non dategli zucchero prima dei due anni.
E anche dopo, fino ai 18, l’apporto di zucchero dev’essere limitato.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità rilancia una ricerca pubblicata dall’American Hearth Association che è riuscita a dimostrare come far mangiare dei cibi zuccherati ai neonati possa comportare una serie di ripercussioni, anche gravi, sul lungo periodo.
Pertanto, dare ai bambini alimenti come quello che vedete qui in foto è un gesto completamente errato che arreca danno alla salute di vostro figlio, come anche dargli merendine confezionate in quanto sono tutte molto (troppo) ricche di zucchero.
Idem per lecca lecca, caramelle, dolciumi vari, succhi di frutta con lo zucchero aggiunto, frappè, Happy Meal, yogurt e molto altro.
● I 5 errori piu’ comuni
Ecco le 5 “dolci debolezze” più comuni delle mamme italiane:
1. Concedere un dolce come premio per il comportamento corretto, abitudine più comune nelle famiglie italiane, radicata nella nostra tradizione.
Un comportamento tutt’altro che educativo.
2. Adattare la dieta del bambino a quella della famiglia dopo il primo anno di età.
3. Aggiungere lo zucchero come soluzione per accentuare il sapore di alimenti che, secondo il proprio gusto adulto, si pensa non siano apprezzati dal bambino.
4. Sottovalutare l’impatto della nutrizione sul benessere futuro dei nostri bambini.
5. Leggere poco attentamente le etichette.
È importante scegliere i prodotti specifici per la prima infanzia, facendo molta attenzione al contenuto di zuccheri riportato in etichetta.
Attenzione anche alle tisane per neonati, quelle al finocchietto per esempio, che contengono oltre il 95% di zucchero, e ai prodotti solubili tipo Nesquik, con oltre il 70% di zucchero aggiunto.
Ritorniamo ad educare i bambini al gusto dolce naturale degli alimenti come la frutta, le spremute, il cocco, i datteri, i biscotti fatti in casa senza zucchero o con poco zucchero o miele o in alternativa una delle nostre barrette proteiche 💪chiedici di più!
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded