Profile cover photo
Profile photo
Rossano Sambo
76 followers
76 followers
About
Posts

Post has attachment
Corso d'ipnosi a Milano
Corso d'ipnosi a Milano
corsoipnosimilano.it
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Corso d'ipnosi a Venafro
Corso d'ipnosi a Venafro
ipnosi.molise.it
Add a comment...

Post has attachment
Parole e fatti
Parole e fatti
rossanosambo.com
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
La ghiandola pineale è uno degli organi del corpo umano più trascurati dalla scienza ufficiale. C’è chi dice volutamente e chi accidentalmente: ma non voglio dilungarmi sulle teorie complottistiche. Si tratta di una piccola ghiandola delle dimensioni di un chicco di granturco, la cui struttura ricorda quella di una pigna; da qui il nome di “pineale”.
Essa, dopo l’adolescenza, tende a calcificarsi a causa dello stile di vita e di alcune sostanze nocive contenute negli alimenti e nell’acqua potabile, tra cui il fluoro. Per fortuna questo processo di calcificazione è reversibile.  Gli orientali la considerano da millenni la sede del famoso “terzo occhio” e ci sono molte ragioni per considerare vera questa teoria. La ghiandola pineale, infatti, secerne una sostanza chiamata DMT (dimetiltriptamina). Uno dei compiti della DMT è di attivare molte delle funzioni di quel 90% del nostro cervello che notoriamente non utilizziamo, ovvero non sappiamo come utilizzare.
Queste funzioni comprendono non solo la creatività o l’intuito ma anche la capacità di entrare in contatto con l’Anima, con il Sè  superiore, espandere la coscienza e la consapevolezza, “vedere” (terzo occhio) le dimensioni sottili, trarne insegnamenti ecc. La DMT consente al cervello di allentare la morsa dell’eccesso di razionalità, spesso anche causa di molti disturbi, lasciando all’inconscio la possibilità di esprimersi liberamente o di trovare le risorse necessarie a superare quei disturbi.
L’ipnosi è un metodo dolce e graduale (ma allo stesso tempo più rapido della meditazione) per “rieducare” la ghiandola pineale consentendoci di esplorare in sicurezza le profondità dell’Essere e i reami spirituali. Non a caso molte persone che utilizzano l’ipnosi come percorso evolutivo, affermano di godere di un maggior equilibrio emozionale, intuito e consapevolezza, oltre a un decrescente influsso dei blocchi emotivi nella vita di tutti i giorni. Processi, questi, che portano automaticamente ad un aumento del benessere generale.
Il nesso tra ipnosi e ghiandola pineale è stato confermato scientificamente da molti studi, soprattutto quelli condotti dal Prof. Rick Strassman presso l’università del New Mexico. Secondo Strassman esistono tutti gli elementi per definire la DMT come “molecola dello spirito”, proprio per questa sua funzione chiave nell’accesso a dimensioni superiori. Attraverso l’ipnosi e affidandosi a una guida esperta, anche le persone più rigide e razionali possono gradualmente, di seduta in seduta, liberarsi di quello scudo di rigidità, ritrovare se stesse, accedere sempre più profondamente alle risorse nascoste del proprio Essere e guarirne le eventuali ferite attraverso l’espansione di Consapevolezza.
Add a comment...

Post has attachment

L’ipnosi è un mezzo. Un mezzo come tanti altri: un espediente per imboccare con certezza la via del cuore. La differenza, rispetto ad altri mezzi, è che l’ipnosi non ti vincola a dogmi, rituali o discipline; non ti chiede devozione verso un particolare guru o maestro. L’ipnosi ti permette di percorrere la via del cuore camminando sulle tue gambe, risvegliando le tue risorse individuali.
Una tecnica preconfezionata non sempre ti permette di fare questo perchè, quando ti affidi alle risorse di qualcun altro, corri il rischio che quelle risorse non siano adatte a te. E da qui nasce lo scoraggiamento, la difficoltà nell’eseguire esercizi interminabili, l’impressione di non essere “pronti” per raggiungere la Consapevolezza.
Come per l’Asparsa Yoga di Shankara, l’ipnosi non si rifà ad alcuna disciplina, non ti impone nessuno schema: è un tuffo all’interno di te stesso, un viaggio di esplorazione intrapreso con i TUOI mezzi, partendo dal TUO inizio e dalla TUA storia, che è diversa da quella di chiunque altro.
Da sempre si parla dell’importanza del cuore, perchè solo percorrendo la sua strada puoi espandere la tua Consapevolezza, trascendere la mente, arrivare a scorgere il primo bagliore sublime dell’Assoluto. E la via del cuore, a causa dello stile di vita che conduciamo e dei condizionamenti che riceviamo di continuo, è quasi sempre sbarrata da muri di rigida razionalità, dal bisogno compulsivo di analizzare tutto, dai “vorrei ma non posso”, dai “ci devo pensare”.
Spesso l’inconscio ci prende in giro anche pesantemente sul nostro perfezionismo, sulla nostra rigidità, sui nostri “vorrei ma non posso”, parlandoci attraverso il linguaggio del malessere e del dolore. Come se ci stesse dicendo “Guarda che la vita che ti sei ridotto a condurre è troppo al di sotto delle tue vere possibilità, ti meriti molto di più, fai qualcosa, dammi retta, lascia perdere tutti quei ragionamenti assurdi che non portano a nulla, lo scopo della tua vita è un altro”.
Per imboccare la via del cuore occorre prima rimuovere la crosta di razionalità e di rigidità con la quale hai imprigionato la tua parte profonda, la tua sfera emotiva. L’ipnosi evolutiva può aiutarti a fare questo. Anche una sola immagine che affiora, anche confusa può essere la chiave di avviamento del viaggio verso la Consapevolezza. La cosa importante è fidarsi di ciò che affiora, permettere finalmente a te stesso di dialogare liberamente con il tuo vero Sè, senza analizzare, senza applicare schemi e senza paragonare ciò che vedi o senti a qualcosa che hai già visto o sentito.
Lo scopo è trascendere la dualità. E anche il cuore stesso è un veicolo, una barca che, una volta raggiunta l’altra riva dovrà essere abbandonata. Tutte le dualità devono essere abbandonate, la dualità di mente e cuore, la dualità di materia e mente, la dualità di pensiero ed emozione, la dualità di positivo e negativo, la dualità maschile e femminile, di yin e yang, di giorno e notte, di estate e inverno, di vita e morte. TUTTE le dualità, perchè Tu esisti OLTRE la dualità.
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded