Profile

Cover photo
Rosanna Perrone
Works at SenzaFiltro
Attended Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
1,193 followers|160,612 views
AboutPostsPhotosVideos+1's

Stream

Rosanna Perrone

Shared publicly  - 
 
I nostri stessi colleghi, giornalisti esperti di lavoro digitale, o comunque web writer con la passione per l’innovazione, dicono che oggi fare il digital strategist è sicuramente il miglior lavoro che si possa fare ma, a leggere cosa sia e cosa faccia un digital strategist, viene il dubbio anche a una persona che fa questo stesso lavoro. Chi scrive non si interessa di conoscere approfonditamente ciò di cui parlerà, né controlla le fonti, non assume atteggiamento deontologico, non conosce affatto le regole abc della scrittura professionistica, come se sul web non si fosse tenuti a rispettarle.

I lavori del futuro sono anche quelli del web developer, del data scientist o del network engineer, che sono alcuni dei nuovi modi di chiamare i vecchi informatici, giornalisti e ingegneri. E fin qui tutto bene. A volte, però, avviene un’auto-attribuzione di competenze, background culturali, esperienze che fanno nascere nuovi lavoratori.
 ·  Translate
Una breve analisi critica e una soluzione "a lieto fine" per comprendere quale meccanismo muove, davvero, le bufale online.
1

Rosanna Perrone

Social Network  - 
 
In questo articolo fresco di pubblicazione, ho voluto dedicarmi al valore della scrittura professionale, ricollegandomi alle recenti ondate "bufale online" che tanto hanno scandalizzato e fatto ridere, contemporaneamente.

Ma parlo non solo di bufale: proprio dal giornalismo online arrivano anche le soluzioni. Una buona idea da curi trarre ispirazione, sia come operatori che come lettori, è Newsela, un “antidoto” di social journalism nato per riscrivere ai bambini le notizie con cui ogni giorno i media bombardano anche loro, senza che essi siano preparati a filtrarle. Così, il gruppo sperimentale di Newsela, inizialmente formato da insegnanti e volontari ma poi estesosi anche a circa 140 giornalisti freelance che hanno trovato in questa formula una nuova risorsa, ha deciso di riprendere queste notizie, selezionarle, spiegarle al pubblico dei piccolini attraverso una formula linguistica più semplice, alla loro portata, con l’obiettivo che essi non solo possano effettivamente leggere le news, ma anche comprenderle. Molte classi statunitensi hanno iniziato a utilizzare questo strumento con l’obiettivo di stimolare la lettura dei giovani studenti e sembra che la voglia di tornare a farsi protagonisti dei contenuti che circolano e che parlano della nostra società, della nostra attualità, stia tornando a molti altri.
 ·  Translate
Una breve analisi critica e una soluzione "a lieto fine" per comprendere quale meccanismo muove, davvero, le bufale online.
1
Add a comment...

Rosanna Perrone

Shared publicly  - 
 
La prima bufala è dietro l’angolo: qualcuno magari ha scritto un blog e si è automaticamente definito nel proprio CV “content editor” o “digital content”, posizioni che non esistono, come anche grammaticalmente suggeriscono le parole messe insieme a caso: cos’è un editore del contenuto? Oppure, potrebbe essere attributo a una persona il “contenuto digitale”? In ogni caso, questi “content editor” scrivono quotidianamente commenti, blog post, articoli ed è plausibile pensare che, anche quando collezionano like e approvazioni, abbiano potuto copiare e incollare informazioni prese qua e là per ricucirle con una dose eccessiva di retorica dell’internet fatta di titoli da 100 caratteri sensazionalistici, molte domande e risposte definitive dagli altrettanto numerosi punti esclamativi.

Quale sia la seconda, più grossa, bufala tra lo scritto e lo scrivente è il lettore che, a posteriori, potrà deciderlo, purché impari a riconoscere, differenziare e difendersi da questi contenuti e da chi li produce.
Se pensavamo che il maggior pericolo delle bufale online provenisse da software o da account fake, che in rete si divertono a diffondere notizie provocatorie, gossip infondati e scandali politici, allora siamo lontani dalla compressione del fenomeno. 
 ·  Translate
Una breve analisi critica e una soluzione "a lieto fine" per comprendere quale meccanismo muove, davvero, le bufale online.
2

Rosanna Perrone

Shared publicly  - 
 
 
Do you have the new LinkedIn experience? Wondering what's changed? Discover how to navigate the new LinkedIn and where to find what you need.
View original post
1

Rosanna Perrone

Shared publicly  - 
 
"Twitter non è un ambiente di promozione diffusa, il modo più efficace di usarlo è sfruttare le sue caratteristiche per promuovere la propria identità a target mirati e mediati. La parola d’ordine è: focalizzazione.

I target mirati sono persone o enti molto influenti che possono farti arrivare facilmente a un target diffuso, i target mediati sono giornalisti o comunità a cui potrebbe interessare il tuo brand e che hanno interesse ad avere notizie e informazioni da diffondere.

La cosa migliore da fare i fase di impostazione della strategia è partire dall’ascolto della rete e dalla creazione delle liste:

quali conversazioni si tengono su Twitter sugli argomenti per te rilevanti?
quali sono gli hashtag da monitorare?
ci sono voci più autorevoli di altre?"

Chi lo ha detto? Gabriele Persi.
Dove? A DoLab School.
Come? Lo spiega in questo blog post Teresa Ceglie.
 ·  Translate
Si fa un gran parlare di Twitter e delle sue sorti. Recenti i ritiri da proposte di acquisto di Disney, Google e Salesforce, pare che nessuno voglia comprare Twitter. Twitter ha 325 milioni di utenti attivi nel mondo ma fatica a raccogliere nuovi utenti e la sua crescita si è sostanzialmente fermata. Il rilancio della …
1

Rosanna Perrone

Shared publicly  - 
 
Da materassini gonfiabili ad appartamenti di lusso a basso costo: la vera questione è capire chi e perché combatte una guerra alla sharing economy.
 ·  Translate
Airbnb sta andando oltre la sua promessa originaria di piattaforma per la classe media ed è sempre più simile a quelle catene alberghiere che combatterebbe.
1

Rosanna Perrone

Social Media  - 
 
Figlie dell‘innovazione del lavoro, molte aree dell’attuale mercato digitale usano etichette astratte, poco comprensibili, mix di latinismi e inglesismi, creando un nuovo linguaggio di nicchia fatto di concetti tecnici che, però, non servono a spiegare, a chi non si occupa della stessa materia, in che cosa consista una data professione né in che modo un certo professionista potrebbe effettivamente essere d’aiuto a un’impresa.

I nostri stessi colleghi, giornalisti esperti di lavoro digitale, o comunque web writer con la passione per l’innovazione, dicono che oggi fare il digital strategist è sicuramente il miglior lavoro che si possa fare ma, a leggere cosa sia e cosa faccia un digital strategist, viene il dubbio anche a una persona che fa questo stesso lavoro. Chi scrive non si interessa di conoscere approfonditamente ciò di cui parlerà, né controlla le fonti, non assume atteggiamento deontologico, non conosce affatto le regole abc della scrittura professionistica, come se sul web non si fosse tenuti a rispettarle.

I lavori del futuro sono anche quelli del web developer, del data scientist o del network engineer, che sono alcuni dei nuovi modi di chiamare i vecchi informatici, giornalisti e ingegneri. E fin qui tutto bene. A volte, però, avviene un’auto-attribuzione di competenze, background culturali, esperienze che fanno nascere nuovi lavoratori.

La prima bufala è dietro l’angolo: qualcuno magari ha scritto un blog e si è automaticamente definito nel proprio CV “content editor” o “digital content”, posizioni che non esistono, come anche grammaticalmente suggeriscono le parole messe insieme a caso: cos’è un editore del contenuto? Oppure, potrebbe essere attributo a una persona il “contenuto digitale”?

Chi voglia continuare a leggere: http://www.informazionesenzafiltro.it/antidoto-contro-le-bufale-sta-in-ognuno-di-noi :)
 ·  Translate
Una breve analisi critica e una soluzione "a lieto fine" per comprendere quale meccanismo muove, davvero, le bufale online.
1
Add a comment...

Rosanna Perrone

Discussione  - 
 
Figlie dell‘innovazione del lavoro, molte aree dell’attuale mercato digitale usano etichette astratte, poco comprensibili, mix di latinismi e inglesismi, creando un nuovo linguaggio di nicchia fatto di concetti tecnici che, però, non servono a spiegare, a chi non si occupa della stessa materia, in che cosa consista una data professione né in che modo un certo professionista potrebbe effettivamente essere d’aiuto a un’impresa.

Qualcuno magari ha scritto un blog e si è automaticamente definito nel proprio CV “content editor” o “digital content”, posizioni che non esistono, come anche grammaticalmente suggeriscono le parole messe insieme a caso: cos’è un editore del contenuto? Oppure, potrebbe essere attributo a una persona il “contenuto digitale”? In ogni caso, questi “content editor” scrivono quotidianamente commenti, blog post, articoli ed è plausibile pensare che, anche quando collezionano like e approvazioni, abbiano potuto copiare e incollare informazioni prese qua e là per ricucirle con una dose eccessiva di retorica dell’internet fatta di titoli da 100 caratteri sensazionalistici, molte domande e risposte definitive dagli altrettanto numerosi punti esclamativi.

Una riflessione sulla scrittura professionale per chi si occupa di giornalismo, social, contenuto web e dintorni, da estendere a tutte le professioni che hanno al centro "la scrittura".
 ·  Translate
Una breve analisi critica e una soluzione "a lieto fine" per comprendere quale meccanismo muove, davvero, le bufale online.
1
Add a comment...

Rosanna Perrone

Shared publicly  - 
 
Il viaggio alla scoperta del marketing in un corso serale, che ha alternato momenti teorici di apprendimento delle basi della disciplina a esercitazioni pratiche con il project work sul brand Re-Bello, incontri con ospiti speciali e tanti, tantissimi spunti di approfondimento.
 ·  Translate
1

Rosanna Perrone

Shared publicly  - 
 
Per tornare ad essere operativi e subito efficaci, cosa c'è di meglio che iniziare l'anno con una rinfrescata alle risorse utili per il marketing?
In questo blog post scritto per #Dolabschool, la nostra @Sandra Fratticci, tutor del corso "Fare Marketing dalla A alla Z" che si è concluso da poco, riassume come sono andate le cose e come possiamo continuare ad applicarci.
 ·  Translate
Vogliamo farvi un regalo: alcuni degli strumenti che Rosanna Perrone ha illustrato durante il corso Fare Marketing dalla A alla Z
1

Rosanna Perrone

Shared publicly  - 
 
Nel 2015, Airbnb ha ospitato in Italia qualcosa come 3 milioni e mezzo di turisti. Analogamente alla guerra che ha contrapposto Uber ai taxisti, però, anche questo servizio è stato messo sotto accusa in molte città del nostro Paese: il problema è la commistione tra affittacamere professionisti, agenzie, bed and breakfast e privati, definita di recente come una vera e propria degenerazione della sharing economy nel turismo.
 ·  Translate
Airbnb sta andando oltre la sua promessa originaria di piattaforma per la classe media ed è sempre più simile a quelle catene alberghiere che combatterebbe.
1
Story
Tagline
Fu veramente audace chi per primo mangiò un'ostrica.
Education
  • Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
    Facoltà di Scienze Politiche
Links
Work
Occupation
Web Communication & Marketing, Journalism
Skills
Team management, mentoring, journalism, economic journalism, music journalism, marketing, copy writing, Seo, Sem, digital marketing
Employment
  • SenzaFiltro
    Digital Editor, 2015 - present
  • SunCity Italia
    Web Communication & Digital Marketing Strategist, 2014 - present
  • Ninja Marketing
    Editor Business, 2011 - 2014
  • Bloglive - Il Giornale Digitale
    Editor in chief, 2013 - 2014
  • TED
    Social Media Expert, 2014 - 2014
    Member team TedxMatera
  • Il Salotto del Caffè
    Music Editor, 2012 - 2014
  • Sire Ricevimenti
    Advisor web and social communication, 2013 - 2014
Basic Information
Gender
Female
Rosanna Perrone's +1's are the things they like, agree with, or want to recommend.
The Facebook Safety Check - Le mie cose preferite
www.lemiecosepreferite.com

Imagine that your friend is when something terrible happens there. The first thing you'll want to know is if he's safe. The Facebook Safety

Web Marketing E Formazione: Rosanna Perrone | MediaBuzz
www.mediabuzz.it

La formazione è un passaggio decisivo per chi lavora online. Oggi abbiamo intervistato una professionista che ha puntato su questo settore:

Il Camperista: è anche un Blog | Notizie dal mondo del camper | CAMPER L...
www.camperlife.it

Il Camperista, il Blog più autorevole scritto da chi ha fatto la storia del camper Nasce oggi Il Camperista, il blog che parla di camper, di

Ma il «ma» può stare a inizio frase?
www.ilsole24ore.com

C’è qualcosa di estremamente tranquillizzante nel leggere una grammatica. Può sembrare paradossale, ma provate a farlo. Sentirete che alla v

Does Gamification Work for Employee Advocacy? [A Look at the Research]
blog.trap.it

Here's what the research says about gamification, and here's how it applies to employee advocacy.

Dieci cose che ancora non sai sull'energia - SunMagazine
www.sunmagazine.it

Dieci curiosità sul mondo dell'energia che sottolineano quanto sia auspicabile e realizzabile il passaggio alle rinnovabili.

Il primo storify d'azienda è dedicato a SMAU - SunMagazine
www.sunmagazine.it

A Smau Milano, SunCity deciso di condividere gli eventi aziendali come appuntamento periodico a partire da questo storify.

La Principessa Azzurra e il Drago Golosone
www.illustrattiva.it

La Principessa Azzurra e il drago Golosone. Favola illustrata per bambini dai 2 ai 6 anni e un libro da leggere e da giocare. 24 pagine colo

Non solo smartcity, anche la campagna può diventare intelligente con i p...
tecnologia.tiscali.it

Intervista con Paolo Pilia, promotore dell'evento Smart Rurality Learning Lab

Dark Social: da dove viene e quanto è il traffico "oscuro" al tuo sito?
www.paoloratto.com

In questi giorni è tornato d'attualità il cosiddetto "dark social". Scopriamo cos'è, da dove viene, quanto incide sul tuo sito e come ridurl

#Comefunziona il sistema eolico? - SunMagazine
www.sunmagazine.it

Una spiegazione passo passo per capire come funziona l'eolico e quali sono le sue principali caratteristiche.

Italia leader europea nelle rinnovabili, ma il mercato non decolla: ecco...
www.sunmagazine.it

Invitato all'Eusew 2015 per parlare di generazione distribuita e autoconsumo, ho fatto un quadro sulla diffusione delle rinnovabili in Itali

Giornalisti imprigionati nella rete: la libertà in una mossa - Le mie co...
www.lemiecosepreferite.com

Un dialogo con Michele Mezza, partito dal commento sul suo ultimo libro, Giornalismi nella Rete.

Vuoi un abbraccio? - Le mie cose preferite
www.lemiecosepreferite.com

La canzone preferita dalla mia pelle d'oca è "Protection", dei Massive Attack.

Curriculum creativo. Come fare bella figura da subito
www.pennamontata.com

La creatività passa anche dal curriculum. Non farti cogliere impreparato: leggi questi consigli per curricula creativi con i fiocchi.

Come nasce un progetto di visual storytelling per il green marketing - L...
www.lemiecosepreferite.com

Quando il green marketing entra in crisi: la narrazione su Instagram per un'impresa che opera nel settore delle energie rinnovabili.

VI RACCONTO L'EUROPA - Europaleaks
www.europaleaks.com

Dopo avere combattuto per anni contro questo modello di Europa, portando le battaglie più importanti in rete e in televisione quando ancora

Facebook spinge sul fattore affinità, promuoversi sarà più complesso
www.skande.com

Due recenti variazioni all'algoritmo di Facebook introducono nuovi elementi di affinità maggiormente aggreganti verso i legami forti

Le acquisizioni di LinkedIn, tutte le startup dal 2010 ad oggi
www.ninjamarketing.it

Dal 2010 ad oggi le acquisizioni di LinkedIn hanno permesso al social professionale per eccellenza di implementare il servizio e il numero d