Profile cover photo
Profile photo
R&P Legal - Studio Associato
8 followers
8 followers
About
Posts

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
I trasgressori saranno puniti con sanzioni comprese tra i 10.000 ed i 50.000 Euro e la norma, una volta in vigore, si applicherà retroattivamente.
Add a comment...

Post has attachment
Le S.U. della Corte di Cassazione con sentenza n. 25767, del 22.12.2015, hanno risolto il contrasto giurisprudenziale esistente in merito al risarcimento del danno da nascita indesiderata.
La Suprema Corte ha statuito che non è riconoscibile il risarcimento del danno al neonato, quando le malformazioni siano diretta conseguenza di fattori estranei alla condotta dei medici e la colpa del medico sia consistita solo nel non aver messo la donna in condizioni di abortire.
Pertanto, le S.U. hanno negato l’esistenza del cd. diritto a non nascere se non sano, con la conseguenza che è preclusa la possibilità per il nascituro di ottenere il risarcimento del danno “per l’impossibilità di un’esistenza sana e dignitosa”.

Post has attachment
Dal 15 Febbraio 2016 sarà disponibile a consumatori e professionisti la nuova piattaforma di Online Dispute Resolution (ODR) introdotta dalla Commissione Europea: la piattaforma consentirà di dirimere le loro controversie online (evitando così le lungaggini e i costi dei processi ordinari), anche in relazione a questioni transfrontaliere. Gli operatori online saranno obbligati ad inserire un link alla piattaforma ODR sui loro siti al fine di agevolare l’accesso alla procedura, che prevede che gli organismi di ADR aditi agiscano da arbitri al fine di risolvere le controversie tra i consumatori e i professionisti che proporranno i loro ricorsi su tale piattaforma.
Add a comment...

Post has attachment
La Corte di Giustizia Europea ha stabilito che una società privata non viola il diritto alla privacy dei propri dipendenti quando - in casi particolari ed a determinate condizioni - controlla le loro comunicazioni sugli account aziendali. Il ricorso era stato presentato da un dipendente di una azienda con sede in Romania, licenziato per utilizzo privato della posta elettronica aziendale. La Corte di Strasburgo ha stabilito che è ammissibile una ingerenza “di portata limitata”, purchè proporzionata alla tutela dei legittimi interessi del datore di lavoro.

Post has attachment
Tra le novità introdotte dalla Legge di stabilità 2016, emerge l’introduzione del divieto di trasmettere pubblicità di giochi con vincita in denaro, nelle trasmissioni radiofoniche e televisive generaliste, dalle ore 7 alle ore 22 di ogni giorno.
Add a comment...

Post has attachment
La Corte di Giustizia Europea ha stabilito che una società privata non viola il diritto alla privacy dei propri dipendenti quando - in casi particolari ed a determinate condizioni - controlla le loro comunicazioni sugli account aziendali.
Add a comment...

Post has attachment
La legge di Stabilità 2016 introduce numerose integrazioni alla disciplina del credito d’imposta per il cinema intervenendo sulla legge finanziaria 2008 (legge n. 244 del 2007) con l’intento di potenziare il tax credit per i settori cinematografico e audiovisivo.
Add a comment...

Post has attachment
La Suprema Corte ha statuito che non è riconoscibile il risarcimento del danno al neonato, quando le malformazioni siano diretta conseguenza di fattori estranei alla condotta dei medici e la colpa del medico sia consistita solo nel non aver messo la donna in condizioni di abortire.
Add a comment...

Post has attachment
L'intervista a Chiara Agostini, Partner R&P Legal, che ci spiega cos'è il Safe Harbor, quali sono gli impatti della sua invalidazione e quali sono gli strumenti che le aziende possono utilizzare per la protezione dei dati.
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded