Profile cover photo
Profile photo
Diego De Lorenzis portavoce
398 followers
398 followers
About
Posts

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Domani 5 aprile alle 15.00 il Ministro dello Sviluppo Economico risponderà ad una mia interrogazione a risposta immediata alla Camera dei Deputati sulla vicenda TAP.

L'espianto degli ulivi è illegittimo: per autorizzare TAP, il Governo scavalca la Regione e non rispetta le leggi! È inqualificabile tale abuso di potere che sottrae le competenze della Regione in maniera arrogante e prepotente.

TAP non serve a diversificare gli approvvigionamenti (http://bit.ly/2o6yFQh) e non ci rende indipendenti dal punto di vista energetico: attualmente l’Italia ha una capacità di importazione di circa 140 miliardi di metri cubi l'anno di gas, a fronte di un consumo di nel 2016 di 70,9 miliardi di metri cubi!

L’espianto degli alberi è un sacrificio assurdo e inutile dato che il progetto esecutivo non ha tutte le autorizzazioni e pertanto è impossibile avviare i lavori di cantiere. Per questo va bloccato!

Occorre rivedere la politica energetica del Paese: il M5S al governo chiuderà entro il 2020 le centrali a carbone e puntando all’efficientamento energetico, alle fonti rinnovabili diffuse e alla ricerca, permetterà al nostro Paese di non dipendere più dalle fonti fossili!

Per seguire la diretta: webtv.camera.it
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Ecco il mio video girato stamattina alla manifestazione di Melendugno, per ribadire in maniera pacifica e non violenta la nostra ferma volontà di dire NO al gasdotto! Accanto a noi, migliaia di cittadini consapevoli che non vogliono più essere sudditi!
#NoTap
Add a comment...

Post has attachment
LA DISCARICA PARACHIANCA NON SI FARÀ

Incompatibilità del progetto con la normativa vigente in materia di monitoraggio ambientale (aria, acqua e suolo) e incompatibilità con la destinazione urbanistica dell’area interessata: questi i motivi del No definitivo alla discarica per rifiuti speciali prevista in località Masseria Parachianca tra Surbo e #Lecce.

Il progetto era ampiamente lacunoso e mancava come è ovvio quando si vuole speculare su un territorio di tutti gli studi scientifici che dimostrassero la convenienza e la sicurezza di questa soluzione per i cittadini e per l'ambiente!

Noi del #M5S ci siamo impegnati personalmente in questa battaglia, andava salvaguardata la salubrità dei luoghi e la salute dei cittadini!
Ovviamente avremo definitivamente vinto quando la strategia #rifiutizero sarà raggiunta in tutti i Comuni in modo da non aver bisogno per i rifiuti urbani né di discariche né di inceneritori!

L'economia circolare è l'unica che può garantire la sostenibilità e il M5S è l'unica forza politica credibile per liberare gli enti locali...
Photo
Add a comment...

Post has attachment
La scorsa settimana abbiamo manifestato con forza la nostra contrarietà al trattamento privilegiato della Casta politica e per questo siamo stati convocati. Ci sospenderanno per aver ribadito che il trattamento pensionistico dei politici deve essere quello di tutti gli altri lavoratori italiani. Ora chiediamo che le nostre sospensioni non siano sovrapposte ai voti sulla legge del testamento biologico e l'eutanasia: sarebbe un colpo basso per gli italiani e per la democrazia!
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Ora a Carrara per discutere del turismo nel nostro Paese e in particolare del turismo consapevole e sostenibile attraverso lo sviluppo delle iniziative delle ferrovie storiche. Illustrerò la proposta di legge, al momento in discussione al Senato della Repubblica, che dovrebbe dare impulso a questo settore. Il M5S ad ogni livello istituzionale si impegna a promuovere questa forma di turismo dolce che recupera tratte ad ampio valore storico, culturale e paesaggistico come possibilità economica concreta da valorizzare.
A dopo!
Add a comment...

Post has attachment
Siamo stati "sulle barricate" per giorni. Da venerdì scorso, i portavoce parlamentari e regionali del #M5S, insieme a tantissimi attivisti, cittadini e agricoltori pugliesi hanno fatto scudo con la propria presenza ad oltre 200 ulivi millenari, non affetti da Xylella, che in questi giorni vengono espiantati dalle ruspe senza pietà.
Largo: deve passare il gasdotto TAP.

A San Foca-Melendugno nessun dorma, mentre si consuma la strage degli ulivi autorizzata dal governo e dal Ministero dell'Ambiente lo scorso 17 marzo. Si bypassa anche la competenza della Regione Puglia tanta è l'urgenza, e il Presidente Emiliano bolla come 'illegittimo' il colpo di mano del Ministero. Ha ragione: ma allora perché non intraprende alcuna azione in Tribunale come avrebbe diritto di fare? Forse perché Emiliano fa tanto il pasionario solo a chiacchiere, ma non muove un dito se c'è di mezzo il governo PD che non vuole inimicarsi?

I portavoce parlamentari M5S hanno anche incontrato il prefetto di Lecce che si è impegnato a chiedere delucidazioni al Ministro e alla società Tap di sospendere gli espianti almeno fino alla risposta del ministero dell'Ambiente. I portavoce in Regione, inoltre, hanno ottenuto una prima vittoria riuscendo a far approvare in Aula la mozione che impegna la Giunta a dare mandato all'Avvocatura Regionale di cercare di fermare questo espianto di ulivi propedeutico all'avvio dei lavori di TAP.

Cittadini, attivisti, agricoltori, il M5S, e tutto il Salento non si arrenderanno mai. Il nostro compito non è ancora finito: noi siamo con gli ulivi e contro questo progetto che avrà un impatto devastante sull'ambiente e sul turismo, e continueremo a presidiare questo magnifico territorio italiano fino a che non saremo certi di averli salvati tutti.

Diego De Lorenzis e Daniela Donno
Add a comment...

Post has attachment
TAP: M5S, EMILIANO PORTI GOVERNO DAVANTI AL TAR!

È inutile che il presidente Pd della Regione Puglia, Michele Emiliano, definisca "illegittimo" l’espianto degli ulivi ad opera della società Tap per la costruzione del gasdotto se poi la Regione da lui governata non intraprende alcuna azione concreta in tribunale, come potrebbe fare. Se davvero tiene a cuore il proprio territorio e la volontà dei cittadini, Emiliano porti il Governo davanti al Tar e reclami la prerogativa della Regione ad essere l’unico ente a doversi pronunciare sulle autorizzazioni che hanno dato il via alla strage degli ulivi.

L’espianto degli oltre 200 ulivi del Salento, non affetti da Xylella, è stato autorizzato dal Governo Pd con una nota del Ministero dell’Ambiente dello scorso 17 marzo per consentire il passaggio del gasdotto Tap. Un provvedimento calato dall’alto che va a ledere la sfera di competenza della Regione, tant’è vero che nel documento il ministero dell’Ambiente motiva il via libera agli espianti a condizione che "siano acquisiti gli eventuali ed ulteriori titoli autorizzativi necessari ai sensi della normativa vigente per dare piena attuazione alle attività previste", creando così un corto circuito tra competenza Statale e regionale.

Abbiamo appena concluso un incontro con il prefetto di Lecce, Claudio Palomba, che, si è impegnato a chiedere al ministero dell’Ambiente ulteriori delucidazioni proprio sulle difficoltà interpretative contenute nel documento di autorizzazione di quest’ultimo e alla società Tap di sospendere gli espianti almeno fino alla risposta del ministero dell’Ambiente.
Nel frattempo è inutile che il presidente della Regione #Puglia, Emiliano, continui con quest’atteggiamento cerchiobottista nell’intento di non volersi inimicare né il Governo Pd né le comunità locali, suoi futuri elettori.

Emiliano faccia un atto di coraggio: si schieri dalla parte giusta, difenda il territorio, già martoriato, senza ulteriori ambiguità!
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded