Profile cover photo
Profile photo
PHI FOUNDATION
52 followers -
Social Innovation Community
Social Innovation Community

52 followers
About
Posts

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
Questo video mi ha lasciato senza fiato: quanta mala fede ci deve essere stata, dagli anni ‘40 ad oggi, per seppellire un progetto di mobilità ecologica a favore del petrolio?
www.phifoundation.com
Era il 1941 e l’Italia aveva un prototipo di citycar elettrica di progetto e produzione 100% made in Italy... ed era pure bella!
www.phifoundation.com 😉
pagina facebook😃
https://www.facebook.com/PHIFoundation/😉
Add a comment...

Post has attachment
Potete commentare e condividere.
www.phifoundation.com 😉
pagina facebook😃
https://www.facebook.com/PHIFoundation/😉
Photo
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment

Post has attachment
Forse non tutti conoscono la tradizione del Black Friday non sanno ....🙁
www.phifoundation.com ☹️
pagina facebook
https://www.facebook.com/PHIFoundation/😕
Photo
Add a comment...

Post has shared content
Add a comment...

Post has attachment
Add a comment...

Post has attachment
www.phifoundation.com
pagina facebook
https://www.facebook.com/PHIFoundation/
Buongiorno amici, fine settimana con un post particolare.
Non tutte le persone riusciranno a leggere questo testo! Provaci e Dimmi come hai fatto a superate le difficoltà.
😉
Photo
Add a comment...

Post has attachment
www.phifoundation.com
Non molti sanno dell’esistenza delle cosiddette “OLIVE BIANCHE”, una rara specie, ormai quasi del tutto perduta. Questa pianta, che ai tempi della Magna Grecia era diffusa in tutta la ‪#‎Calabria‬, soprattutto nei pressi del monasteri basiliani, veniva chiamata “leucolea”, che significa appunto bianca oliva, per la caratteristica delle sue drupe che restano di colore bianco anche quando raggiungono la piena maturazione. Da tali olive si ottiene un olio chiarissimo, che in passato era chiamato "olio del Crisma", utilizzato per ungere i designati alle alte cariche imperiali bizantine, nelle cerimonie per l'incoronazione degli imperatori, e soprattutto come olio sacro nelle funzioni religiose quali: battesimo, cresima, unzione dei malati, ordinazione dei sacerdoti e vescovi; tale olio veniva inoltre utilizzato per alimentare le lampade nei luoghi sacri perché bruciando produce poco fumo. Per tale ragione i monaci coltivavano con impegno e cura la rara leucolea, nei pressi dei Monasteri. E' risaputo che, con il diffondersi del monachesimo basiliano nel mezzogiorno d'Italia, tra il VII secolo d. C. e X secolo, la coltivazione dell'ulivo abbia ricevuto un notevole impulso, (fonte internet)
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded