Profile

Cover photo
478 followers|864,571 views
AboutPostsCollectionsPhotosVideos

Stream

okpedia

Shared publicly  - 
 
Qual è la soluzione del test?
 ·  Translate
1
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
 
Trovate tracce di molecole organiche in una cometa. Per la prima volta sono state identificate due molecole organiche complesse in una cometa, una di alcol etilico e l'altra di uno zucchero semplice.

Le molecole sono state trovate sulla cometa C/2014 Q2 Lovejoy secondo uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Science Advances.

Una possibile origine della vita

Le comete sono composte dai materiali più antichi del sistema solare. Si stima che abbiano almeno 4.6 miliardi di anni.

La presenza delle molecole organiche è un ulteriore passo in avanti di una delle ipotesi sull' origine della vita sulla Terra, arrivata sul nostro pianeta con le comete insieme all'acqua miliardi di anni fa.

Altre ipotesi

Va detto che questa ipotesi non è l'unica. La vita potrebbe aver avuto origine anche da altre cause naturali, come le eruzioni vulcaniche o la trasformazione della materia in particolari condizioni ambientali.

Okpedia scienza
http://www.okpedia.it

Fonte studio:
http://advances.sciencemag.org/content/1/9/e1500863
 ·  Translate
5 comments on original post
2
2
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
 
Una strana pulsar cambia velocità. Una pulsar ha modificato la sua velocità di rotazione in poche settimane. E' un fenomeno abbastanza strano che normalmente richiede migliaia di anni.

Si tratta della stella a neutroni PSR J1846–0258, situata nella costellazione dell'Aquila nella nostra galassia. E' una giovane stella di soli 884 anni.

Cos'è una stella a neutroni?

Una stella a neutroni è una supernova esplosa che si contrae su se stessa, dando vita a un corpo denso e ultramassivo composto da elementi chimici pesanti.

Le pulsar hanno un campo magnetico molto forte, uno dei più potenti nell'universo, e ruotano in modo regolare più o meno velocemente. 

Dalla rotazione partono dei fasci di radiazioni elettromagnetiche a intervalli regolari. Sono una sorta di faro cosmico.

La pulsar sta evolvendo in una magnetar

Non tutte le pulsar sono uguali. Alcune di loro hanno una rotazione molto rapida e le radiazioni derivano soprattutto dall'energia di rotazione. Sono pulsar giovani come PSR J1846–0258.
 
Altre pulsar, invece,  ruotano più lentamente e la loro energia deriva dall'enorme campo magnetico che produce violente radiazioni di raggi X. Queste ultime sono più vecchie e sono dette magnetar.

Nel 2006 accadde qualcosa di inspiegabile

Qualcosa nel 2006 ha rallentato bruscamente la velocità di rotazione della pulsar, quando sulla stella si registrò un'enorme emissione di raggi X ( burst ).  

Si tratta probabilmente dell' evoluzione della pulsar in una magnetar. Il suo campo magnetico è ancora 10-100 volte più debole rispetto a una magnetar.

E' quindi probabile che questa evoluzione avvenga a scatti, in modo discreto e non continuo.

Lo studio è stato realizzato da Robert Archibald della McGill University, i risultati sono stati pubblicati su Astrophysical Journal e recentemente ne ha parlato anche l'INAF.

Okpedia scienza
http://www.okpedia.it
 ·  Translate
1 comment on original post
1
1
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
 
Tre buchi neri al centro di una galassia. Sono stati trovati tre buchi neri supermassicci a breve distanza tra loro, al centro di una galassia. E' un evento raro ma possibile.

Si tratta di buchi neri supermassivi, con una massa miliardi di volte più grande del Sole, intorno ai quali orbita un'intera galassia. 

In genere, le galassie hanno un solo buco nero centrale, alcune volte due o nessuno, molto raramente ce ne sono tre ( sistema multiplo ternario di black holes ).

Dove si trova la galassia con tre buchi neri?

Il sistema multiplo di buchi neri si trova in una galassia a 4,2 miliardi di anni luce da noi, nel sistema J150243.091111557.3. La coppia di buchi neri più vicina orbita a 400 anni luce di distanza e si muove a 100 km/sec. Poco più distante si trova il terzo buco nero.

Il sistema ternario di buchi neri è stato scoperto da un gruppo di ricerca dell’Università di Città del Capo (Sud Africa), coordinato da Roger Deane, analizzando i segnali al radiotelescopio tramite la tecnica VLBI (Very Long Baseline Interferometry).

E' il quinto sistema ternario finora scoperto.

Perché ci sono tre buchi neri?

La galassia in questione è nata per fusione ( merging ) dalla collisione di altre tre galassie.

Spesso due galassie nell'Universo si scontrano tra loro, fondendosi in una galassia più grande ( merging galattico ). I loro buchi neri supermassivi si spostano verso il nuovo centro galattico, iniziando a orbitare l'uno intorno all'altro, in una sorta di danza.

Dai sistemi ternari di buchi neri dovrebbero arrivare onde gravitazionali particolarmente imponenti e caotiche che in futuro, probabilmente, saremo in grado di rilevare.

Okpedia astrofisica
http://www.okpedia.it
 ·  Translate
16 comments on original post
2
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
 
Le leggi sul grano ( 1816-1846 ). Il conflitto di interesse tra borghesia e aristocrazia a seguito dell'approvazione della legge sul grano in Inghilterra. 

Su pressione dei proprietari terrieri, il governo inglese innalza le tariffe doganali sull'import del grano. Questo avvantaggia le rendite dei proprietari terrieri inglesi a scapito del profitto dei capitalisti borghesi.

Questo evento segna un capitolo importante nella scuola classica che si divide in favorevoli ( Malthus ) e contrari ( David Ricardo ).

Abbiamo pubblicato una nuova mappa concettuale su Okpedia. Ogni critica o suggerimento migliorativo è ben accettato.

Okpedia economia
http://www.okpedia.it/leggi-sul-grano-nella-teoria-economica
 ·  Translate
View original post
1
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
 
Stasera torna la Luna Blu. Dopo quasi tre anni torna il fenomeno della Luna Blu. L'ultimo evento astronomico di questo tipo si verificò nell'agosto del 2012 e per il prossimo si dovrà attendere il 2018.

La Luna si tingerà di blu?

Il colore del nostro satellite naturale sarà sempre lo stesso e non si tingerà di blu. Il termine "Luna Blu" è soltanto un modo di dire e indica la seconda Luna piena in un mese, un evento astronomico abbastanza raro che si verifica eccezionalmente.

Normalmente in una stagione ci sono tre lune piene ma in casi eccezionali diventano quattro.

Ovviamente, molti mass media vi faranno vedere una foto blu della Luna ma attenzione a non farvi ingannare.

Perché si chiama "Luna Blu"?

Pare che l'origine del termine derivi proprio dall'inganno. La parola "Blue Moon" venne usata per la prima volta circa 500 anni fa in Inghilterra per indicare qualcosa di assurdo a cui tutti credono.

Ha l'accezione di "Luna traditrice" o Luna che trae in inganno.

http://www.okpedia.it/luna-blu

Secondo altri, l'origine è ancora più antica e deriva dal fatto che le stagioni con quattro lune piene traggono in inganno i fedeli nel computo del periodo della Quaresima. Potrebbe anche avere origini pagane e, quindi, ancora più antiche.

Perché si ricorda la Luna Blu?

L'evento astronomico è entrato a far parte delle tradizioni popolari e contadine.

Essendo un evento eccezionale che si verifica raramente ma periodicamente, dopo due o tre anni, è un momento speciale per tirare le somme sull'evoluzione della propria vita o del proprio lavoro.

In epoca contemporanea, invece, è diventata soltanto un'occasione per confezionare una notizia ad effetto da parte dei mass media, giornali e televisioni, che oggi non mancheranno di parlarci della Luna Blu malgrado quest'ultima resti sempre di colore argento.

Lo spirito ingannatore resta comunque lo stesso di sempre.

In conclusione

Blu o non blu, stasera  avremo tutti un'occasione in più per ammirare la Luna piena nel cielo estivo. 

Okpedia astronomia
 ·  Translate
33 comments on original post
1
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
La situazione in Siria spiegata con un disegno. Il video dura 8 minuti e spiega con parole semplici la storia del territorio siriano e le radici dell'attuale conflitto. E' una risorsa utile per capire una situazione di per sé molto complessa. #okpedia  

https://www.youtube.com/watch?v=rBNRJTs3Bf0
 ·  Translate
1
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
 
Premio Nobel per l'economia 2015 ad Angus Deaton per i suoi studi su consumo, povertà e welfare.

Okpedia economia

http://www.nobelprize.org/nobel_prizes/economic-sciences/laureates/2015/
 ·  Translate
View original post
1
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
 
Fra poche ore l'eclissi della Super Luna Rossa. E' un'eclissi lunare particolare quella che sta per avvenire stanotte, si tratta di una Super Luna e il nostro satellite naturale ci apparirà più grande e di colore rosso.

Quando ci sarà l'eclissi lunare?

L'eclissi lunare è prevista alle prime ore del 28 settembre 2015, inizierà alle 3 e si concluderà alle 5 del mattino. La Terra oscurerà totalmente la Luna. L'oscuramento completo avverrà alle 4.

Perché la Luna sarà rossa?

Quando la Luna entra nel cono d'ombra, non riceve più i raggi solari diretti. A illuminarla sono i raggi solari indiretti, rifratti dall'atmosfera terrestre.

I gas nell'atmosfera terrestre diffondono la luce solare in modo diverso. Le radiazioni di colore rosso sono diffuse meno rispetto a quelle di colore blu-viola. 

Quindi, la Luna sarà illuminata prevalentemente da una luce rossastra rifratta e il disco lunare ci apparirà rosso nel cielo.

Perché la Luna sarà più grande?

Oggi la Luna si trova al perigeo della sua orbita, il punto più vicino alla Terra. E' quindi più grande del solito nel cielo notturno. Circa il 14% in più.

Trattandosi anche di una Luna piena, il fenomeno viene detto Super-Luna.

Si tratta di un evento particolare per via della concomitanza di molti aspetti. Probabilmente è la migliore eclissi lunare degli ultimi trent'anni.  

Buona visione a tutti.

Okpedia astronomia
http://www.okpedia.it
 ·  Translate
28 comments on original post
1
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
 
Creare ologrammi e oggetti di luce, in futuro sarà possibile. Un gruppo di ricercatori è riuscito a stabilizzare una molecola di luce, composta da una coppia di fotoni in forte interazione tra loro. 

Grazie alla loro tecnologia i due fotoni si comportano come una molecola di materia ma sono fatti di luce. Le particelle sono stabilmente vicine tra loro a una distanza prestabilita.

E' la stessa tecnologia alla base di molte tecnologie già note nei film di fantascienza, come gli ologrammi di Star Trek o le spade laser di Guerre stellari.

Chi ha progettato la tecnologia?

La ricerca è stata effettuata da un gruppo di ricercatori del NIST ( National Institute of Standards and Technology ) condotto da Alexey Gorshkov e Mohammad Maghrebi.

Quali applicazioni future saranno possibili?

Le applicazioni delle molecole di luce sono molteplici. Una delle più interessanti riguarda l'informatica. Si potrebbero creare in futuro dei super-processori in grado di elaborare i dati alla velocità della luce o quasi.

Senza contare la possibilità, ancora fantascientifica ma possibile, di creare veri e propri ambienti olografici 3D, in cui gli oggetti possono essere fisicamente toccati dall'uomo.

Okpedia tecnologia
http://www.okpedia.it
 ·  Translate
View original post
1
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
 
Marte visibile come la Luna? Negli ultimi giorni diversi post hanno parlato della vicinanza record di Marte alla Terra, il prossimo 27 agosto, tale da rendere visibile il Pianeta Rosso come la Luna.

E' ovvio che si tratta di una bufala. Al momento il pianeta Rosso non si trova vicino alla Terra e, anche se lo fosse, non sarebbe comunque visibile come la Luna. Per nostra fortuna... 

Quando Marte si avvicina alla Terra?

La Terra e Marte si avvicinano periodicamente ogni due anni. Questo momento è detto opposizione. La distanza minima tra i due pianeti varia sensibilmente a seconda della loro posizione sulla propria orbita.

L'ultimo passaggio ravvicinato è avvenuto un anno fa, nel mese di aprile 2014, quando i due pianeti si "sfiorarono" a ben 92 milioni di chilometri di distanza.

La prossima opposizione si verificherà fra un anno, nel maggio 2016, e la distanza tra Marte e la Terra scenderà a 75 milioni di chilometri.

La vicinanza record tra Marte e la Terra

Il momento di massima vicinanza tra Marte e la Terra si è verificato il 27 agosto del 2003. I due pianeti si avvicinarono fino a 55,7 milioni di chilometri.

Un evento del genere non accadeva da 60 mila anni e si riverificherà fra 272 anni, nel 2287. 

Tuttavia, non bisognerà aspettare così a lungo. Un evento simile sarà visibile anche nel 2018, quando la distanza minima tra i due pianeti toccherà i 57 milioni di chilometri.

In conclusione

Marte non sarà mai visibile come la Luna. Per nostra fortuna...  

Se lo fosse ci sarebbero preoccupanti effetti gravitazionali sulla Terra, senza contare le conseguenze apocalittiche sul sistema solare.

Nel momento in cui Marte si avvicina di più, quando è in opposizione, è semplicemente un puntino vagamente rosso più luminoso del solito, osservabile più facilmente con un telescopio. 
 
Non tutte le bufale vengono per nuocere... a volte ci danno l'occasione per parlare di argomenti scientifici altrimenti poco affrontati.

Okpedia
http://www.okpedia.it
 ·  Translate
31 comments on original post
1
2
Add a comment...

okpedia

Shared publicly  - 
 
Il fotone e la luce spiegati in modo veramente molto semplice. Una buona e utile risorsa didattica by INAF.

https://www.youtube.com/watch?t=367&v=qp8DJTWV9wQ
 ·  Translate
1
Add a comment...
okpedia's Collections
Contact Information
Contact info
Email
Story
Tagline
Okpedia - enciclopedia online indipendente per la libera diffusione del sapere e della conoscenza.
Introduction
Area Community dell'enciclopedia online Okpedia