Profile cover photo
Profile photo
Movoloco
10 followers -
Movoloco - Events&Artists @Molise - Italia
Movoloco - Events&Artists @Molise - Italia

10 followers
About
Movoloco's posts

Post has attachment
MOLISE. Da Incognito a Nomadi,estate di concerti

(ANSA) - CAMPOBASSO, 3 LUG - Dagli Incognito a Stefano Bollani, dai Nomadi a Max Gazzè passando per Sergio Cammariere e James Senese. Anche quest'anno l'estate musicale è ricca di concerti e non mancano eventi internazionali. Primo fra tutti sarà, dall'11 al 19 luglio, il festival jazz di Campodipietra (undicesima edizione allargata anche a San Giovanni in Galdo) che, tra gli altri, ospiterà Stefano Bollani con il suo tributo a Frank Zappa, e poi ancora Stefano Di Battista, Roberto Gatto, Peter Erskine e una serata tributo a Pino Daniele con uno dei suoi collaboratori più fidati, Ernesto Vitolo. Un po' di Pino Daniele anche a Montenero di Bisaccia dove il 13 agosto è in scena Napoli Centrale con James Senese.  

Tornando ai festival, sarà annunciato a giorni il cartellone dell'Eddie Lang (Il più longevo degli eventi musicali molisani, si tiene dal 1991), ma è già ufficiale il concerto di punta: l'arrivo a Termoli, il 2 agosto, degli Incognito, gruppo britannico pioniere dell'acid jazz, autore di tanti successi planetari. Sempre a Termoli il 5 agosto ci sarà anche la musica raffinata di Sergio Cammariere. Restando sulla costa, Campomarino quest'anno punta su Max Gazzè, che sarà in concerto il 10 agosto.

Tanti artisti di richiamo anche nelle feste dei comuni dell'entroterra: doppio appuntamento molisano per gli Apres La Classe, il 25 luglio a Jelsi e il 14 agosto a San Martino; a Riccia il 15 luglio sul palco i Sud Sound System e poi il 26 settembre l'atteso ritorno dei Nomadi; Carovilli ha scelto 'A toys orchestra' per l'annuale festival 'Nuvole, chitarre e note', mentre Bojano punta sulla star dei giovanissimi Annalisa (il 26 agosto) e sul sempreverde Umberto Tozzi (il 20 agosto), a Jelsi invece il 26 luglio di scena il ritmo di Paolo Belli.

Tutto pronto infine a Cercemaggiore per la 15esima edizione del Baloma Bikers, il festival dei motociclisti come sempre ha una line-up internazionale con Twin Dragons, Pino Scotto, Blaze Bayley, Phil Campbell e Gus G. (ANSA)

INFO: http://www.ansa.it/molise/notizie/2015/07/03/da-incognito-a-nomadiestate-di-concerti_176a3e6f-be60-4e5f-9657-a118ee2729b4.html

Post has attachment
Estate Montenerese 2015: presentato il cartellone degli eventi

E' stato svelato presso la Sala Multimediale comunale, il cartellone degli eventi che animeranno l'Estate Montenerese 2015. 
All'incontro con i giornalisti, presentato dal sindaco Nicola Travaglini, dall'assessore alla Cultura, al Turismo e allo Spettacolo Massimo Di Stefano, dall'assessore all'Ambiente Simona Contucci e dal presidente della Pro-Loco Frentana Daniele D'Ascenzo, erano presenti anche numerosi rappresentanti di associazioni e gruppi cittadini coinvolti nell'organizzazione degli eventi.
"Abbiamo realizzato in tempi record questo cartellone estivo - ha commentato il sindaco Nicola Travaglini - e non senza le difficoltà dovute al poco tempo disponibile dal momento del nostro insediamento ad oggi, ma siamo certi che tutti gli eventi inseriti in questo programma garantiranno ai turisti e ai nostri concittadini dei momenti di sano svago e divertimento. Rivolgo fin da questo momento i miei ringraziamenti a tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito a far nascere questo cartellone estivo".
Subito dopo è toccato all'assessore Massimo Di Stefano anticipare i principali eventi in programma per l'Estate 2015.
"Montenero si prepara ad accogliere turisti e visitatori - ha esordito Di Stefano - con un cartellone di eventi divertenti e spettacolari che caratterizzeranno l'intera stagione estiva. Il nostro intento, quindi, è quello di rendere piacevole il soggiorno di quanti si apprestano a conoscere il nostro territorio, senza dimenticare però i nostri concittadini che intendono semplicemente trascorrere le serate estive in un clima di festa e spensieratezza. 
Tutte le principali zone del paese saranno coinvolte dalle feste in programma: dalla splendida cornice delle Grotte Arenarie, al Centro Storico, da Piazza Giovanni XXIII alla centralissima Piazza della Libertà, per passare a Piazza San Paolo, a Viale Dei Borghi, alla contrada Montebello e, non per ultima, alla Marina di Montenero di Bisaccia - Costa Verde. Tutte queste zone costituiranno le location ideali per i tantissimi eventi che uniranno arte, cultura, musica, moda, danza, enogastronomia e tanto altro ancora. 
La grande novità di quest'anno è costituita dalla prima edizione dell'evento "Terra Mia 2015": una vera e propria rassegna a livello nazionale del "Cibo di strada d'autore". La rassegna si articolerà in quattro tappe: la prima si svolgerà nei giorni 6 e 7 agosto, in occasione dell'ormai conosciuta "Notte nel Borgo Antico"; le date successive saranno quelle del 10 e 11 agosto in Piazza della Libertà, dal 12 al 16 agosto in località Costa Verde, nella splendida cornice rappresentata dal porto turistico Marina Sveva, per poi rientrare dal 17 al 22 agosto al centro del paese, in Piazza della Libertà. L'iniziativa "Terra Mia 2015" tende a promuovere il cosiddetto cibo di strada, cioè quel cibo povero e dalle antiche tradizioni che affonda le sue radici nelle abitudini gastronomiche di varie regioni italiane e soprattutto nei cibi tipici dei territori; si spazierà, quindi, dalle carni provenienti dai territori vocati all'allevamento, ai prodotti dell'orto, fino a giungere alle preparazioni più complesse. Gli eventi saranno accompagnati da laboratori tematici per i più piccoli e da un ricco programma di musica curato da street band locali e appuntamenti culturali.
Come da tradizione, non mancheranno i momenti dedicati al cabaret: l'appuntamento clou dell'estate sarà quello con Gabriele Cirilli, che dopo i tanti impegni su Rai Uno in Tale e quale Show, animerà la Notte Fucsia che si terrà il 22 agosto. Ma ci sarà anche Bruce...Ketta, il 2 agosto alla Festa della Trebbiatura presso il Parco di Viale Europa; Vincenzo Olivieri il 4 agosto in Piazza San Paolo; Santino Caravella (da Made in sud) l'8 agosto in occasione della nona edizione di Una serata con Bacco, alla Cantina San Zenone. 
Uno spazio speciale sarà dedicato il 29 luglio all''iniziativa "Blues on the beach", organizzata insieme con gli altri comuni del litorale molisano, uniti dal marchio Costa dei Delfini; per questa iniziativa sarà organizzata un'apposita conferenza stampa.  
Spazio poi alla Sagra delle Cozze il 16 luglio e alla classica Sagra della Venticina il 18 e 19 luglio. Altre serate sono previste per la musica, per il teatro dialettale, per i giochi dei bambini e per la festa degli anziani. Il 13 agosto, in occasione dei festeggiamenti per la Madonna del Mare, sarà presente alla Marina di Montenero di Bisaccia - Costa Verde, l'artista James Senese. Dato il lungo elenco di eventi in programma, invitiamo tutti a scaricare il manifesto contenente l'intero cartellone estivo 2015 dal sito istituzionale del Comune, all'indirizzo http://www.comune.montenerodibisaccia.cb.it
Un sincero grazie - ha concluso Di Stefano - lo rivolgo a tutti coloro che mi hanno aiutato a preparare il programma dell'Estate Montenerese 2015 e a lanciare l'evento in grande sinergia. Grazie a tutti gli amici e colleghi della Giunta e del Consiglio comunale, a tutti i dirigenti del Comune di Montenero di Bisaccia, a tutti gli addetti degli Uffici Comunali, agli addetti dei Servizi di Manutenzione e di Assistenza e al presidente della Pro-Loco Frentana Daniele D'Ascenzo. Grazie infine a tutti coloro che vorranno allietarci con la loro presenza nel corso delle prossime serate estive. Buone vacanze a tutti".  

INFO: http://www.comune.montenerodibisaccia.cb.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1018
Photo

Post has attachment
Presentato ufficialmente il Comitato Trivisonno 2015 e le sue prosime attività

Calore e tanta partecipazione popolare per la presentazione del Comitato Trivisonno 2015 tenutasi ieri, 3 luglio, presso il Circolo Sannitico di Campobasso.
Sono intervenuti alla serata anche: il Presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis, l'Assessore alla cultura del Comune di Campobasso Emma De Capoa, l'Assessore del Comune di San Giovanni in Galdo Marco Santone e il Sindaco di Baranello Marco Maio.
Ad aprire la serata sono state le parole dei figli di Amedeo Trivisonno che hanno voluto far pervenire un loro saluto e una loro lettera di ringraziamento a tutti i soggetti che si sono fatti promotori di questa iniziativa.
Ad illustrare la natura e le finalità del Comitato Trivisonno 2015, gruppo informale costituito da diverse associazioni del Molise e dai figli dell'artista molisano, ha provveduto il portavoce del comitato Antonio Vinciguerra. 
Nel 2015 ricorrono vent’anni dalla morte di Amedeo Trivisonno e il Comitato Trivisonno 2015 intende realizzare una serie di eventi per valorizzare la figura dell’artista e favorire la conoscenza delle sue opere presenti nella Regione Molise. La finalità principale del Comitato è quella di raccogliere fondi per la ristrutturazione di un affresco di Trivisonno presente nella Chiesa di Santa Maria della Croce a Campobasso. La presentazione del Comitato è stata impreziosita da un intervento di Andrea Damiano che ha presentato la figura dell'artista Amedeo Trivisonno con "Amedeo racconta Trivisonno - Riflessioni sulla vita del pittore campobassano".
Il primo appuntamento fissato dal Comitato Trivisonno è a San Giovanni in Galdo, 11 e 12 luglio, mentre il primo evento a Campobasso, inserito nel calendario estivo progettato dall'Assessorato alla cultura del Comune di Campobasso, è quello del 14 luglio, ore 21, a Piazza D’Ovidio ‘Con Trivisonno al chiaro di luna’, visita guidata ai luoghi dell’artista tra il borgo murattiano e le mura medioevali.
L’iniziativa, sostenuta anche dalla BiblioMediaTeca comunale di Campobasso con il progetto "La Bibliomediateca fuori di sé", consentirà di effettuare una piacevole passeggiata nel centro cittadino nel corso della quale verranno raccontati episodi della vita dell’artista campobassano collegati a diversi luoghi della città. Il percorso terminerà con una visita guidata nella Chiesa di Sant’Antonio Abate.
Il calendario delle altre iniziative del Comitato per questo mese di luglio, prevede anche una visita guidata a Baranello per il giorno 24 e una seconda passeggiata notturna a Campobasso il 29.
Ulteriori informazioni e aggiornamenti sono disponibili sulla pagina ufficiale del Comitato su Facebook: www.facebook.com/comitatotrivisonno.

Foto in allegato di Stefano Di Maria (Associazione in Vista)
-- 
Carmine Aceto
Bibliotecario, professione disciplinata ai sensi della Legge n. 4/2013.
Iscritto all'elenco associati A.I.B.(delibera commissione E/2014/0024).

BiblioMediaTeca Comunale di Campobasso
Via Alfieri, snc
Tel: 0874/405610
Fax: 0874/405319
Photo

Post has attachment
“CIBART”, L’ARTE CHE SI MANGIA. LA COLLETTIVA IN ESPOSIZIONE ALL’ EX GIL DI CAMPOBASSO, SARÀ PRESENTE ANCHE ALL’EXPO.

“CIBART MOLISE”

In occasione del grande evento internazionale dell’EXPO’ 2015 di Milano, anche la nostra regione darà il suo fattivo contributo al dibattito internazionale sulla nutrizione del pianeta, partecipando con un suo stand che aprirà i battenti nel mese di luglio.

La mostra degli artisti contemporanei molisani vuole essere un rafforzativo estetico all’iniziativa, che darà modo al mondo di conoscere la nostra regione attraverso i suoi prodotti eno-gastronomici, la qualità dell’ambiente naturale e lo stile di vita della sua popolazione.

Le ricerche specialistiche più avanzate hanno confermato l’esistenza di un antico e forte legame fra il cibo e le arti figurative, che hanno consentito alla cultura artistica di tramandare e far sopravvivere nel tempo i colori e le forme delle tradizioni eno-gastronomiche.

E’ attraverso le opere degli artisti che possiamo comprendere come sia cambiato il modo di guardare e pensare gli alimenti nel corso dei secoli.

Nei dipinti che ornano le tombe dell’antico Egitto, la raffigurazione di cibi e bevande o le scene di raccolto avevano una funzione magica e propiziatoria. Nella Grecia antica emerge l’importanza della convivialità e dei rituali legati al bere (il simposio). In età romana la rappresentazione del banchetto diventa ostentazione di fasto. Nel Medioevo la raffigurazione del cibo inizia ad avere un valore più propriamente allegorico e di status symbol: chi mangia detiene il potere. Nel Cinquecento il banchetto racconta di nuovo sia la l’iconografia religiosa dell’Ultima Cena (Leonardo da Vinci) che la convivialità sociale (Pieter Bruegel). Nel Seicento il cibo diventa figura centrale nelle rappresentazioni di vita quotidiana e di genere dovuta anche all’iconoclastia protestante: dalle tele di Caravaggio alle nature morte dei pittori fiamminghi.

Nei secoli successivi la rappresentazione del cibo si fa sempre più partecipe del mondo reale per arrivare al Novecento dove il cibo in arte è sempre più evidente, fino a diventare arte che “si mangia”. Negli anni 60 Daniel Spoerri, appartenente alla corrente dell’Eat Art, mette in mostra collezioni di pasti.

Mentre La Pop Art di Andy Warhol e Roy-Lichtenstein, ha realmente portato in primo piano gli oggetti di largo consumo e gli articoli serializzati della società di massa con finalità estetiche nel mondo contemporaneo.

Riflettere, quindi, sul rapporto tra cibo e arte significa entrare nel vivo della storia dell’uomo e della società, rilevando la trasformazione e la moltiplicazione in diversi ambiti disciplinari del fare artistico, dai designer pubblicitari fino ad arrivare ai food designer contemporanei.

In questa mostra gli artisti Salvatore Amedei, Nino Barone, Elio Cavone, Michele Carafa, Maria Grazia Colasanto,  Cleofino Casolino, Sara Iafigliola, Renato Marini, Vincenzo Mascia, Fabiola Mignogna, Antonio Marcovicchio, Alessandra Peri, Michele Peri, Sara Pellegrini, Luigi Petrosino, Mariangela Regoglioso, Ernesto Saquella, Mario Serra, Nazzareno Serricchio e Antonio Tramontano presentano opere che, a loro volta, hanno sviluppato e approfondito il legame esistente tra la storia dei linguaggi della rappresentazione e le peculiarità culinarie dei prodotti eno-gastronomici locali, sperimentando metodologie operative che vanno dalla rivisitazione di antichi stilemi alle possibilità combinatorie del gioco creativo.

La diversità delle tecniche espressive utilizzate, che vanno dalla pittura acrilica su diversi supporti alla pitto-scultura, dalla scultura alla fotografia e all’istallazione, creano un insieme di esperienze, affascinante e coinvolgente, che consentirà ai visitatori di partecipare al gioco sociale collettivo della domanda e risposta visiva, generando la possibilità di riflettere sul vero tema della mostra proposto dell’Expò 2015: “riuscirà l’uomo a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri?”

Nel nostro specifico ambito, da questa domanda ne sorgono spontaneamente altre due:” quale arte per la cucina e gli artisti come e con quali strumenti interverranno nel nuovo  processo di produzione dei beni materiali e di conservazione dei beni naturali?” 

Probabilmente le risposte saranno molteplici e diversificate, che troveranno stimoli e motivazioni profonde nel rapporto del pensiero filosofico tra etica ed estetica, anche sperimentando la recente teoria “Somaestetica e l’arte di vivere” di Richard Shusterman.

E’ asintomatico pensare che Il prossimo futuro del pianeta dipenderà inevitabilmente dalla scelta umana “da che parte vogliamo stare”, e anche gli artisti non potranno sfuggire a questa scelta.

Nino Barone
Photo

Post has attachment
SAUL di Vittorio Alfieri al TEATRO VASCELLO 2-3-4 luglio ore 21

“in Saul v’è di tutto, di tutto assolutamente” -Vittorio Alfieri

A 35 anni dall’ultima edizione allestita su un palcoscenico nazionale – quella di Renzo Giovampietro, del 1980 – la Compagnia del Teatro del LOTO riporta in scena il SAUL di Vittorio Alfieri: la più importante tragedia italiana del ‘700 e probabilmente di tutti i tempi.

In una Galilea metafisica e senza tempo, teatro di antiche e nuove tragedie, su una scenografia lignea, imponente, ispirata all’opera di maestri dell’arte contemporanea italiana, come Ceroli e Marotta, rivive il capolavoro in versi del nostro Teatro, nella messa in scena energica e visionaria e nell’interpretazione di vigorosa e superba verità di Stefano Sabelli, affiancato da una gruppo di eccellenti talenti diplomati al Centro Sperimentale di Cinematografia o formatisi nella Scuola Propedeutica d’Arte Scenica del LOTO.
Esempio straordinario di una drammaturgia pura, ritmica e di perenne modernità, l’opera di Alfieri è costruita intorno a un protagonista di poliedrica ed emozionante complessità.
Attraverso il ritmo impetuoso, incalzante dell’endecasillabo e di una recitazione necessariamente intensa e poderosa, la furia risolutiva di un re sconfitto, ma ancora sopraffatto dall’ansia di affermare la sua potenza, cresce e avvince fino alla catarsi finale.
In questa tragedia, che si consuma nell’arco di una giornata (alba, giorno, tramonto e notte) David e gli altri bellissimi personaggi dell’opera, si fanno, per Saul, specchio e simbolo d’ogni umano e contraddittorio sentimento. In tal modo, viene ancor più evidenziata la dolorosa solitudine del vecchio Re d’Israele e quell’ondeggiare tempestoso del suo animo, fra bisogno di affetto e diffidenza, malinconia e ira, fino all’esplosione della follia e dell’estrema libertà del suo sentire e agire, che lo rende così attuale.
L’opera, in cui Alfieri stesso dichiara d’esservi “di tutto, di tutto assolutamente” e che lui medesimo amava interpretare, oggi più di ieri è ancor più necessaria perché in grado di graffiare l’anima d’ogni pubblico, permettendoci di guardare, al contempo, con lucidità e commozione, dentro le nostre miserie e le nostre grandezze.
In questo allestimento, la musica – con partiture Klezmer e il Requiem di Mozart, contemporaneo al Bardo di Asti, eseguite dal vivo dall’eccellente Trio dei fratelli Miele – fa da contrappunto agli endecasillabi di Alfieri, esaltandone la potenza epica e lirica, che rimanda a vecchie e nuove diaspore e intifade. Un tessuto musicale, che fa emergere, con grande efficacia, le molteplici verità di un personaggio straordinario e unico nel Teatro italiano. Per complessità, potenza e modernità, il folle Re alfieriano, avverso al clero e che teme il guardarsi dentro, nulla ha da invidiare ai grandi, folli Re shakespeariani.


maggiori info con schede dettagliate e recensioni su
https://elenaromeo.wordpress.com/compagnie/n-z/teatro-del-loto/
Photo

Post has attachment
VASTOCK FEST parte1 @KELA BAR - Vasto marina CH

Torna il VASTOCK FEST con 3 date da non perdere!

Preparatevi psicologicamente.

Ecco a voi le band che si esibiranno per voi nella prima data! Non puoi mancare!

03 JULY —> Kela Bar

Troverete anche il merch delle band, e piccoli gadget targati Alaska Agency e Vastock fest!
_________________

Gli Smackabbrit nascono dall’ idea di Livello (batteria) e Mimmi (voce e chitarra).
L’obiettivo era quello di realizzare un disco che racchiudesse il meglio di tutte le esperienze musicali passate, senza essere condizionati da un genere di musica in particolare: mettere dentro tutto ciò che piaceva così come veniva.
Nacque così “Made in low Italy”: un disco impossibile da etichettare in un singolo genere musicale dato che spazia tra Numetal, Grunge, Hardcore, Rock ecc.
Nonostante questa fusione di generi gli Smackabbrit sono riusciti a mantenere una propria identità musicale ed avere un filo conduttore in tutte le canzoni dell’album.
Gli Smackabbrit permettono il download gratuito del loro album d’esoridio sul sito ufficiale: www.smackabbrit.com.
La line up ufficiale nei live è composta da:
Mimmi (vocals and guitars)
Livello (drums)
Monsieur (bass)
Duplo (vocals)

Per maggiori info seguiteli sulla loro pagina FB: https://www.facebook.com/smackabbrit?ref=ts&fref=ts
________________

I Dianime nascono a Gennaio 2014 da un’idea di Stefania Ferrante, chitarrista e autrice principale dei brani.

Il progetto prende forma con l’ingresso di Cristina Talanca (basso), Emanuele Recanati (batteria), Fiorenza Panaccio (tastiera) e Sara Berardinucci (voce), sostituita a Novembre 2014 dall’attuale vocalist Beatrice Chiara Funari.

Le sonorità della band spaziano dal rock all’elettronica, complici le molteplici influenze musicali dei componenti.

Nel Luglio 2014 vincono il contest per band emergenti “On The Rock” promosso dal Civico 20 di Roccascalegna, aggiudicandosi la partecipazione allo storico evento ROCKASCALEGNA 2014, in apertura ad artisti come DIAFRAMMA, ALCEST, CLAN OF XYMOX, KLIMT 1918 e MANAGEMENT DEL DOLORE POST-OPERATORIO.

Il 12 Agosto 2014 conquistano il palco del “PINETNIE MUSIC CONTEST”, altra manifestazione dedicata alla musica emergente, guadagnandosi l’apertura del live dei SUD SOUND SYSTEM al festival Pinetnie Moderne, davanti a più di 5.000 persone.

A Novembre 2014 il gruppo sceglie come nuova cantante Beatrice Chiara Funari e riprende l’attività live aprendo il concerto dell’attrice, cantautrice e musicista romana MARGHERITA VICARIO, famosa per aver preso parte alla fiction TV “I Cesaroni” e per le numerose collaborazioni cinematografiche (tra le tante, “To Rome with love” di Woody Allen).

In occasione del concerto del 1 MAGGIO 2015, i Dianime vengono selezionati dall’Assessorato al Turismo e ai Grandi Eventi di Pescara per aprire lo show di GIULIANO PALMA, fondatore dello storico gruppo musicale Casino Royale e impegnato per anni nel progetto Giuliano Palma & The Bluesbeaters.

Attualmente la band è impegnata nella promozione del primo EP dal titolo “Rivoluzione dell’anima” (2015), ascoltabile gratuitamente su ReverbNation: www.reverbnation.com/dianime

Per maggiori info seguiteli sulla loro pagina FB:
https://www.facebook.com/DianimeBand/timeline
_________________

Gli Aforisma nascono nell’agosto 2013, stesso mese in cui esce il loro primo album Big Man, 11 brani inediti che il compositore/headliner Michele Franceschini aveva già in mente da tempo.
Nel dicembre 2014 esce il loro EP “E’ quasi Natale”, cd registrato in set acustico, con un’atmosfera tranquilla e serena, che rispecchia a pieno i membri della band.
Ora gli Aforisma sono in studio per le registrazioni del secondo album ufficiare che uscirà nella primavera 2015, e durante questo periodo non si fermano assolutamente nel campo live, tenendo numerose serate sia in set elettrico che in set acustico. Sono molto flessibili e si adattano ad ogni tipo di live/richiesta.

Per maggiori info seguiteli sulla loro pagina FB:
https://www.facebook.com/AforismaMicheleFranceschini/timeline
_________________

I BlackScore , provenienti da Lanciano (CH), nascono dall’incontro di Giovanni Pantalone (voce), Lorenzo Pennetta (basso) e Danilo Mancini (chitarra), provenienti dall’ex gruppo metal Sweet Anger, con Geremia Ramundo (batteria) già batterista dei DHW. Da maggio 2011 Luca Della Gatta prende il posto di Geremia Ramundo, ma il rapporto dura poco perchè, per motivi personali, Luca lascia il gruppo nei primi giorni del 2012, il suo posto viene preso da Nico Bosco, ed insieme a lui entra nel gruppo il secondo chitarrista, Antonio Salvatore.I cambi nel gruppo però non finiscono qui perchè a settembre 2012 il bassista Lorenzo Pennetta per motivi lavorativi lascia il gruppo dopo 2 anni e il suo posto viene preso da Simone Micolucci. Poco dopo anche Giovanni Pantalone ,un altro dei fondatori nonché cantante dei BS, lascia il gruppo. Il suo posto viene preso da Alessio Giovannelli.

Dopo aver abbandonato una prima strada basata su un rock con uno stampo più classico, il gruppo riesce ad unire le proprie idee, dando vita ad un alternative rock con una grande influenza post-grunge, così facendo iniziarono a prendersi qualche piccola soddisfazione come il 2° posto nel contest “Libere espressioni musicali” e il passaggio delle selezioni nazionali con ottimi voti da parte degli esaminatori per partecipare al Music Village 2012 in Salento.
Nell’estate del 2012 uscì il loro primo EP dal titolo ENDOVENA EP, ed attualmente sono impegnati nella realizzazione del loro primo album.

Per maggiori info seguiteli sulla loro pagina FB:
https://www.facebook.com/blackscoremusic/timeline
Photo

Post has attachment
HINOBE, FABIO & FORTIN DJ SET – BLOW UP CAFE’

Una serata tutta da ballare con Hinobe, Fabio e Fortin che si alterneranno alla console e proporranno la migliore musica del panorama Funky, Hip hop e Ragga jungle!
Photo

Post has attachment
I Superflui live@Libertine cafè – Campobasso

Forte e chiaro il messaggio musicale de I Superflui, storica band della miglior ondata rock marchigiana anni ottanta, tornata prepotentemente sulle scene in versione rinnovata; il messaggio dice “niente compromessi”. Potenza dirompente, suono teso e diretto, anthem rock implacabili: musica ribelle allo stato puro. Reso ancora più incisivo rispetto al sound originale della formazione – emersa a suo tempo come garage punk band post wave – l’impatto de I Superflui sul palco risulta ancora più efficace e sovversivo, grazie alle accresciute qualità musicali del combo, nonché per gli affascinanti spunti bluesy che deliberatamente spuntano qua e là nelle esecuzioni a guarnire una torta preparata con pezzi originali e ficcanti (“I’m Ugly”). Ospiti attesissimi il 23 luglio come open-act dei Giuda alla nona edizione del prestigioso Maremoto Festival (che si terrà dal 23 al 26 a San Benedetto del Tronto), certo tra le le rassegne più importanti del settore nel centro Italia, nel frattempo scalderanno i motori il 3 luglio in Molise al Libertine di Campobasso ed il 4 luglio in Campania al Barfly di Circello (BN).

La band è ormai sul trampolino di lancio per la registrazione di un mini Lp di materiale inedito, questo power trio di Ascoli Piceno, vive nel costruttivo dialogo tra Fabio Montanari, alla chitarra e alla voce, con la ritmica esplosiva dei fratelli Pierpaolo e Annalaura Sita, rispettivamente batteria e basso.
Superflui certo, ma solo per modo di dire.

Discografia:

Tant qu’ll aura du rock, vol.1 – LP – AA.VV. – (Stop it Baby Records, 1988)
Neolithic Sounds From South Europe – LP (Electric Eye, 1987)

Booking&Management: Alessandro Piccioni – www.ilpiccio.net – 3927248964 – info@ilpiccio.net
Addetto Stampa: Giancarlo Mei – meigiancarlo1@tin.it
Info Artista: www.facebook.com/pages/I-Superflui/1577160759209466
Photo

Post has attachment
Totally Imported – Speciale JAZZINCAMPO – Interviste a STEFANO BOLLANI e ROBERTO GATTO

In occasione della partecipazione di Totally Imported e Radio Kaos Italy al Festival JazzinCampo Molise (Campodipietra – Campobasso,) che prevederà anche la diretta radiofonica web ed FM dei concerti dell’11 e 12 luglio, nasce una puntata speciale della nostra trasmissione con la partecipazione di due ospiti esclusivi: Stefano Bollani Official e Roberto Gatto nomi di punta del jazz italiano riconosciuti e apprezzati a livello internazionale.
Come sempre tanta buona musica, contaminazione fra i generi, il ricorrente tema del viaggio e molto altro.
Si parlerà di jazz, diffusione della cultura musicale sul territorio, sperimentazione e di… Frank Zappa!

Venerdi 3 luglio ore 18:00

ON AIR

solo su

www.radiokaositaly.com
Photo

Post has attachment
Presentazione ufficiale COMITATO TRIVISONNO 2015 con “Amedeo racconta Trivisonno”

Nel 2015 ricorrono vent’anni dalla morte dell’artista Amedeo Trivisonno e il “Comitato Trivisonno 2015”, gruppo informale costituito da diverse associazioni del Molise, intende realizzare una serie di eventi per valorizzare la figura dell’artista e favorire la conoscenza delle sue opere presenti nella Regione Molise.

I progetti e le intenzioni del Comitato Trivisonno 2015 verranno presentati venerdì 3 luglio, alle ore 17.00, presso il Circolo Sannitico di Campobasso con un incontro inusuale e tutto da scoprire, promosso dall’ Assessorato Cultura Comune di Campobasso.
Intanto si può iniziare a sostenere e condividere la pagina del Comitato su Facebook!
Photo
Wait while more posts are being loaded