Profile cover photo
Profile photo
Morgana Production
7 followers -
Cinico è colui che vede le cose come realmente sono, e non come dovrebbero essere.
Cinico è colui che vede le cose come realmente sono, e non come dovrebbero essere.

7 followers
About
Posts

Post has attachment
Si tratta di una manifestazione e un contest dedicato esclusivamente alla figura professionale del videomaker, un'unica definizione che raccoglie amatori, case di produzione e registi affermati.
Videomaker of the year
Videomaker of the year
morganalab.tumblr.com
Add a comment...

Post has attachment
I tempi sono cambiati, la comunicazione è cambiata. Nel nuovo millennio ogni brand può potenzialmente diventare un editore, rivolgendosi direttamente al proprio pubblico attraverso social media, blog, aggregatori, forum, fino ad editare un vero e proprio magazine aziendale. Ma occorre una visione strategica e un'organizzazione adeguata. Non si tratta solo di veicolare messaggi finalizzati alla vendita, ricadendo dunque nel content marketing (che è un’altra cosa), ma anche di rivolgersi alle persone fornendo loro notizie utili (su un settore industriale) e raccontando la storia (del brand). Questo è brand journalism.
Add a comment...

Post has attachment
An undercover investigation by Channel 4 News reveals how Cambridge Analytica secretly campaigns in elections across the world. Bosses were filmed talking about using bribes, ex-spies, fake IDs and sex workers.
Add a comment...

Post has attachment
"Vite ricostruite" è un progetto multimediale che racconta la storia di Francesco, Lucia e Giancarlo, tre abitanti di paesi colpiti dal terremoto del 24 agosto 2016 e che non hanno abbandonato la loro terra impegnandosi per ripartire dopo che il sisma aveva distrutto le loro case e il loro lavoro. Lo speciale, composto da articoli, video, fotografie a 360° e tre servizi fotografici realizzati ad Amatrice, Accumoli e Posta, è stato ideato da Claudia Accogli, Francesco Collina e Francesco Zaffarano unendo il lavoro di giornalisti, grafici e sviluppatori.
Add a comment...

Post has attachment
Il film che Ingmar Bergman disconobbe, facendo di tutto per impedirne la proiezione. Spy story in piena guerra fredda (1950), carattere esplicitamente anti-comunista, "Ciò non accadrebbe qui" racconta le vicende di esuli fuggiti in Svezia da un immaginario stato dittatoriale, inseguiti da agenti segreti. Per il centenario della nascita, Svensk Filmindustri e Ingmar Bergman Foundation hanno concesso la proiezione di "Ciò non accadrebbe qui" al festival "Il cinema ritrovato", promosso dalla Cineteca di Bologna, dal 23 giugno all'1 luglio 2018.
Add a comment...

Post has attachment
Adottano sempre di più linguaggi e formati legati ai social media, si orientano maggiormente verso prodotti "snack-program", scelgono di titolare i propri lavori richiamandosi all'esperienza di navigazione di Facebook. E a livello contenutistico "surfano" su quelle che sono le tendenze maggiormente presenti nel dibattito sociale e che si riverberano on line, dai migranti al lavoro, dal contrasto alle fake news alla valorizzazione delle comunità territoriali. E quasi tutti propongono strategie di people-storytelling, con narrazioni che nascono dal basso, in quella logica di "potere editoriale diffuso" a cui la rete ci ha abituati.
Add a comment...

Post has attachment
L'edizione 2018 del catalogo "Lazio creativo - 100 storie di creatività" è on line, presentato a Roma lo scorso 13 febbraio. Nel libro sono raccontate storie di successo, buone idee che sono riuscite a trasformarsi in progetti concreti e in molti casi a diventare impresa, anche grazie al sostegno e alle risorse messe a disposizione dalla Regione Lazio.
Add a comment...

Post has attachment
Bisognerà aspettare qualche settimana per conoscerne i dettagli, ma la nuova "Web tax" europea è pronta. A rivelarlo è stato il ministro dell'economia francese Bruno Le Maire in un'intervista. La tassa è rivolta ai big della rete che generano miliardi di ricavi in Europa ma che su quegli introiti pagano tasse minime avendo i propri headquarter in paradisi fiscali.
Add a comment...

Post has attachment
Storie di "cugini" chiamati a svolgere lavori in teoria molto specifici e professionalizzati, di potenziali fake news divenute virali perché interessanti per vasto pubblico e di recensioni, profili e commenti falsi per sostenere la bontà di un’azienda o di un prodotto, purtroppo non sono rare in rete. Questa storia però rischia - se verificata - di essere l'antefatto di una guerra legale tra Soundreef e S.I.A.E.
Add a comment...

Post has attachment
Abbiamo sempre saputo che il cinema è un business, e che la sua arte è stata possibile perché compatibile con le esigenze del business. Quando abbiamo iniziato, negli anni '60 e '70, nessuno di noi si è fatto illusioni su quel fronte. Sapevamo che avremmo dovuto lavorare duramente per proteggere ciò che amavamo. Sapevamo anche che saremmo andati incontro a periodi difficili. E credo che, in qualche modo, avessimo anche intuito che sarebbe arrivato il giorno in cui qualunque elemento scomodo o poco prevedibile del fare cinema sarebbe stato ridotto al minimo, forse addirittura soppresso. L'elemento più imprevedibile di tutti? Lo stesso cinema. E la gente che il cinema lo fa.
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded