Profile

Cover photo
Max Vasta
7,905,336 views
AboutPostsCollectionsPhotosYouTubeReviews

Stream

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
Concorso fotografico
 ·  Translate
 
Il NiPS Lab del dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con MaxArtis.it, organizza un concorso fotografico aperto a tutti coloro che vorranno provare a confrontarsi sul tema dell'energia e dell'ICT - Information Communication Technology.

E' evidente il ruolo che i vari dispositivi elettronici hanno nella nostra vita quotidiana.
Li diamo oramai per scontati, siamo abituati a sapere che ci sono, ma tutto ciò non è affatto da sottovalutare.

Dietro ogni dispositivo elettronico, dal singolo LED agli smartphone ai supercalcolatori, c'è un mondo fatto di tanta ricerca e di scoperte scientifiche incredibili così come di capacità di comunicazione per rendere una tecnologia accettabile dal pubblico.

Continuamente assistiamo all'arrivo di nuove tecnologie, ogni dispositivo è sempre più intelligente, performante e dal consumo energetico ridotto.

L'aspetto energetico è divenuto importantissimo, è sufficiente pensare alla durata della batteria di uno smartphone: vorremmo fosse infinita ma purtroppo non è così.

A Perugia, così come in altre università e centri di ricerca nel mondo, si studia come ottimizzare i consumi dei dispositivi elettronici. Diventa perciò importante diffondere tali risultati ed allo stesso tempo capire come queste evoluzioni vengano percepite dai "non addetti ai lavori".

Sentiamo spesso parlare di grandi centrali per la produzione di energia elettrica, di emissioni di CO2 e di fonti rinnovabili.

Ma ci sono anche energie su scale più ridotta, quelle che noi chiamiamo microenergie: sono quelle impiegate dai dispositivi più piccoli, come i sensori wireless o gli orologi, in cui una minuscola batteria a bottone può durare anni, ma quando questa si scarica poi riusciamo a farne a meno con difficoltà.

Questo concorso fotografico vuole così puntare a far riflettere sul ruolo dell'energia nella nostra società, invitando tutti gli appassionati di fotografia ad inviare la propria visione del rapporto tra uomo, energia e tecnologia.

Non deve essere necessariamente qualcosa di scientificamente rilevante, ciò che conta è riuscire ad esprimere la relazione esistente, ma che diamo oramai per scontata, tra ciò che utilizziamo quotidianamente, l'energia, e le nostre vite.


Il concorso prevederà 20 finalisti selezionati da una giuria tecnica (Staff di www.maxartis.it e staff di NIPS Lab) i quali parteciperanno tutti ad un’esposizione collettiva allestita a cura NIPS Lab.

Per i primi 3 classificati ci saranno inoltre in premio:

1. voucher per una stampa su tela professionale 50x70 su telaio in legno 4 cm per la foto prima classificata;
2. una stampa su maiolica di Deruta (PG) della foto seconda classificata;
3. un pernottamento per due persone in un B&B ad Alessandria per la foto terza classificata.

La premiazione si svolgerà il 16 Giugno 2016 alle ore 17:00 presso il "Auditorium Perugia - Santa Cecilia", Via Fratti, 2 - 06123 Perugia. Le foto dei 20 finalisti saranno esposte per l'intera giornata a partire dalle ore 10:00.

Una seconda esposizione delle foto avverrà ad Aalborg, Danimarca, dal 16 al 19 Agosto 2016 durante la conferenza scientifica "ICT-Energy 2016: energy efficiency and sustainability in ICT" - http://www.ict-energy.eu/scienceconference_home

Una terza esposizione avverrà durante la review finale del progetto europeo ICT-Energy - www.ict-energy.eu - che si terrà a Bruxelles davanti a membri della commissione europea entro Dicembre 2016.

Inoltre!
Il museo della scienza Perugia Officina Scienza Tecnologia ( http://www.perugiapost.it/) ospiterà le 20 foto finaliste dopo la giornata di premiazione e fino alla fine di Luglio.

Il concorso è gratuito, per partecipare è sufficiente seguire le indicazioni riportate qui: http://www.maxartis.it/phpbb_forum/viewtopic.php?f=98&t=13694&start=0

Hai tempo fino al 20 Maggio per inviare le tue foto, non attendere l'ultimo giorno che poi ti dimentichi!

P.S. Qui trovi la galleria delle foto partecipanti già in gara se sei in cerca di ispirazione: http://www.maxartis.it/showgallery.php?cat=6983&ppuser

A presto! :)
 ·  Translate
View original post
1
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
La domanda che mi fanno più spesso è:
"Perchè fare un HDR quando posso fare uno scatto singolo e ottenere lo stesso risultato?"

ATTENZIONE! E' proprio lo stesso risultato?
Analizziamo bene la questione e questo esempio si presta molto bene.
Spesso capita, soprattutto nella fotografia di paesaggio, che la gamma dinamica della scena (ovvero quanta differenza di luminosità c'è fra le ombre e le luci) sia molto ampia.

Quando scatti in controluce, come questo caso, poi è davvero tantissima e quindi, nonostante si possa usare un sensore con un'elevata gamma dinamica come il mio (ho scattato con una D800) sarà impossibile riuscire a riprodurre tutti i dettagli contenuti nelle ombre e nelle alte luci.
Se decidi di fare uno scatto solo, la scelta è obbligata, bisogna esporre per le alte luci e avrai un primo piano molto scuro.

In questo caso sarai costretto, in fase di sviluppo del raw, ad aprire le ombre per recuperare quei dettagli e la conseguenza è di tirare fuori non solo i dettagli, ma anche tanto rumore!

Se invece fai più scatti (minimo due) per coprire l'intera gamma dinamica della scena, e quindi avere una sequenza di scatti che contengano tutti i toni della scena, dalle ombre più chiuse fino alle alte luci, allora potrai avere un risultato finale di qualità infinitamente superiore allo scatto singolo, perchè sarà pulitissimo e assolutamente privo di rumore!

Quindi, tornando all'esempio pubblicato, avrei potuto tranquillamente utilizzare solo il primo scatto (quello fatto ad 1/400 sec) esposto per le alte luci, e poi aprire le ombre, e avrei ottenuto lo stesso risultato finale, tranne che per il rumore che poi avrei dovuto gestire, perdendo quindi tanto dettaglio.

Ecco perchè vale la pena di provare a fare una fusione HDR

Se vuoi imparare tutto sullo sviluppo del Raw e scoprire come risparmiare tempo prezioso senza tralasciare qualità e creatività, dai un'occhiata qui: www.maxartis.it/corso_workshop_photoshop_camera_raw_roma.php

----
Se ami la fotografia e vuoi imparare ad avere il meglio dalle tue fotografie:
►Iscriviti alla newsletter per scaricare utili tutorial didattici su Sviluppo Digitale per Fotografi, Fotografia, Postproduzione, Camera Raw, Photoshop: http://www.maxartis.it/newsletter.php
► Dai un'occhiata anche al mio calendario corsi di Sviluppo Digitale per Fotografi: http://www.maxartis.it/corsi_photoshop_fotografia.php
Ciao! 

#workshopphotoshop  
#cameraraw  
#hdrphotography  
#photoshop  
#landscapephotography  
 ·  Translate
View original post
1
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
Family Day...
1
1
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
LA FOTO DEVE USCIRE GIA' BELLA DALLA FOTOCAMERA!
IO NON POSTPRODUCO LE MIE FOTO PERCHE' AMO LE FOTO NATURALI!

Quante volte ti è capitato di pensare, o di dire queste cose a qualcuno?

Oppure: “Io non ritocco le mie foto!!! Mai! Io sono un purista! Le mie foto sono come escono dal sensore, sono genuine!!”.

Mi è capitato e mi capita spesso di confrontarmi con persone che incominciano a parlarmi di fotografia con queste premesse.

“La fotografia deve rappresentare il reale!” “Photoshop è una roba da informatici, non come quando si sviluppava in camera oscura, quella sì che era fotografia!”

Ora però voglio farti un paio di domande.

Ti sei mai chiesto, osservando uno scatto appena uscito dalla macchina fotografica, se quello che stai vedendo è esattamente identico alla scena che hai immortalato?

Erano proprio quelli i colori? Erano proprio quelli i dettagli che potevi leggere nelle ombre e nelle luci?

Erano proprio quelli i contrasti?

Se la risposta è no, probabilmente hai già capito che la fotografia non è rappresentazione della realtà in partenza, anche in assenza di qualsiasi elaborazione in postproduzione.

L’occhio umano ha una latitudine di posa (capacità di leggere i dettagli nelle ombre e nelle alte luci) infinitamente maggiore di quella di una pellicola e ancor più di un sensore digitale, quindi una fotografia non sarà mai una rappresentazione fedele della realtà, ma una rappresentazione molto più limitata in termini di cromie, latitudine di posa, luminanza, contrasti.

Assodato questo punto, ora ti pongo la seconda domanda: “Il tuo scopo, quando fai fotografia, è quello di fare una mera documentazione di ciò che vedi, oppure di esprimere la tua personalissima idea della realtà?”

Se la risposta è “fare mera documentazione”, va benissimo, i periti catastali, gli studi scientifici, oppure i riproduttori di opere d’arte cercheranno te per fare perfette riproduzioni scientifiche ed oggettive della realtà.

Se la risposta è invece “voglio comunicare ed esprimere la mia visione della realtà” allora ti do il benvenuto nel fantastico mondo della fotografia intesa come potente mezzo di comunicazione ed espressione artistica.

La fotografia è una emozione che cerchi di tirare fuori dal mondo che ti circonda e dalla tua interiorità di persona che ha qualcosa da dire al mondo.

La documentazione di rilievi catastali invece non ha mai emozionato nessuno.

Perché quindi imporsi il limite di dire “Io non tocco le mie foto in postproduzione?”

Perché non dover avere la possibilità di interpretare uno scatto affinchè possa esprimere ciò che era la tua idea iniziale?

Non farlo è come volersi fermare a metà del processo creativo.

La fotografia è un processo creativo complesso ed articolato e non può fermarsi al semplice click!

La fotografia nasce ancora prima del click, nella tua testa, quando tenti di dare forma ad una tua emozione, idea, storia che vuoi raccontare.

Poi diventa click.

Ma non è finita qui.

In fotografia analogica significava sviluppare la pellicola e poi stampare un negativo su carta fotografica attraverso un processo chimico.

In fotografia digitale significa sviluppare un grumo di bit addensati dentro un file raw o jpeg affinchè ne venga fuori l’immagine che più assomiglia alla tua idea interpretativa di partenza, per poi essere stampato (ed anche in fase di stampa ci sono forti interventi creativi ed interpretativi).

Se decidi quindi di fermarti al click, ti fermi a metà dell’opera, stai mutilando la tua creatività, capacità espressiva, la tua sensibilità, la tua personalità.

Andare oltre serve per dare la tua "interpretazione", la tua impronta stilistica, far emergere qualcosa di più di come hai avuto la tua visione.

E non dimenticare che se scatti in jpeg, è il firmware della macchina fotografica a fare la postproduzione (ovviamente grossolana), quindi perchè lasciare un'operazione così importante all'automatismo di una macchina?

NON ESISTONO FOTOGRAFIE NON POSTPRODOTTE (analogiche o digitali!).

Dunque scatta in raw e riprendi pieno possesso delle tue fotografie, un automatismo non potrà mai soddisfare le tue esigenze espressive!

Concludo con questa foto di Ansel Adams dedicata a tutti quelli che pensano che la postproduzione l'abbia inventata Photoshop:

Ansel Adams davanti a due diverse "postproduzioni" di uno dei suoi scatti più famosi "Moonrise".

Quello a sinistra ha uno sviluppo neutro (potremmo considerarlo come un raw privo di regolazioni) e quello a destra invece lo sviluppo che poi lui ha scelto come sua interpretazione personale. La postproduzione è sempre esistita, la camera oscura era ed è postproduzione, non è figlia del digitale


E se ti stesse venendo la malsana idea che "eh ma in camera oscura non si potevano fare le diavolerie che si fanno oggi con Photoshop!!!" toglitela subito dalla testa, perchè vuol dire che non hai la minima idea di cosa si possa fare dentro una camera oscura e non ci sei mai entrato.
Dai un'occhiata qui per scoprire cosa si può fare dentro una camera oscura: http://www.uelsmann.net/

Decidi quindi se vuoi essere padrone del tuo intero processo fotografico. Essere padroni del processo significa essere in grado di compiere delle scelte: postproduzione volta a ripristinare quello che il sensore ha perso e quindi verso un documentazione il più possibile realistica, oppure postproduzione intesa come espressione artistica o creativa?

Non importa cosa sceglierai, l'importante è che tu capisca che non puoi fare a meno di farla, e che è un passaggio obbligato.
Lo era ieri, lo è a maggior ragione oggi, dato che oggi davvero tutti possono permettersi la fase di sviluppo che prima era negata ai più.

Buona postproduzione a tutti, ai fotografi documentari e ai creativi (e pure ai periti catastali!)


--
Se ami la fotografia e vuoi imparare ad avere il meglio dalle tue fotografie:
✔Iscriviti alla newsletter per scaricare utili tutorial didattici su Sviluppo Digitale per Fotografi, Fotografia, Postproduzione, Camera Raw, Photoshop: http://www.maxartis.it/newsletter.php
✔ Dai un'occhiata anche al mio calendario corsi di Sviluppo Digitale per Fotografi: http://www.maxartis.it/corsi_photoshop_fotografia.php
Ciao! 
 ·  Translate
View original post
2
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
 
UN ACCESSORIO GENIALE PER I FOTOGRAFI

Quante volte avete perso l'attimo perchè non avevate l'obiettivo giusto montato e non avete avuto il tempo per cambiarlo? Questo sistema di aggancio/sgancio rapido degli obiettivi, da tenere fuori, attaccato alla zaino, subito pronto, per me è una figata pazzesca

Voi che ne pensate?
----
Se ami la fotografia e vuoi imparare ad avere il meglio dalle tue fotografie:
✔Iscriviti alla newsletter per scaricare utili tutorial didattici su Sviluppo Digitale per Fotografi, Fotografia, Postproduzione, Camera Raw, Photoshop: http://www.maxartis.it/newsletter.php
✔ Dai un'occhiata anche al mio calendario corsi di Sviluppo Digitale per Fotografi: http://www.maxartis.it/corsi_photoshop_fotografia.php
Ciao! :)
 ·  Translate
1 comment on original post
1
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
 
Allineamento planetario!

Siete pronti per assistere all'allineamento planetario di Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno? Da stasera saranno visibili per circa 30 giorni quindi ci sarà tutto il tempo per sperare in una serata limpida e senza foschia.
Attenzione! Mercurio è visibile solo bassissimo all'orizzonte e poco dopo l'alba, quindi cercate un luogo che sia il più possibile aperto e privo di "ostacoli visivi" all'orizzonte.

(Immagine da app Stellarium)
 ·  Translate
View original post
2
1
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
 
[CONCORSO FOTOGRAFICO "CLICK 4 ENERGY"]

Concorso fotografico, esposizione collettiva e serata di premiazione.
Il NiPS Lab del dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università degli Studi di Perugia, in collaborazione con Giovanna Griffo - MaxArtis.it, organizza un concorso fotografico aperto a tutti coloro che vorranno provare a confrontarsi sul tema dell'energia e dell'ICT - Information Communication Technology.

E' evidente il ruolo che i vari dispositivi elettronici hanno nella nostra vita quotidiana.
Li diamo oramai per scontati, siamo abituati a sapere che ci sono, ma tutto ciò non è affatto da sottovalutare.

Dietro ogni dispositivo elettronico, dal singolo LED agli smartphone ai supercalcolatori, c'è un mondo fatto di tanta ricerca e di scoperte scientifiche incredibili così come di capacità di comunicazione per rendere una tecnologia accettabile dal pubblico.

Continuamente assistiamo all'arrivo di nuove tecnologie, ogni dispositivo è sempre più intelligente, performante e dal consumo energetico ridotto.

L'aspetto energetico è divenuto importantissimo, è sufficiente pensare alla durata della batteria di uno smartphone: vorremmo fosse infinita ma purtroppo non è così.

A Perugia, così come in altre università e centri di ricerca nel mondo, si studia come ottimizzare i consumi dei dispositivi elettronici. Diventa perciò importante diffondere tali risultati ed allo stesso tempo capire come queste evoluzioni vengano percepite dai "non addetti ai lavori".

Sentiamo spesso parlare di grandi centrali per la produzione di energia elettrica, di emissioni di CO2 e di fonti rinnovabili.

Ma ci sono anche energie su scale più ridotta, quelle che noi chiamiamo microenergie: sono quelle impiegate dai dispositivi più piccoli, come i sensori wireless o gli orologi, in cui una minuscola batteria a bottone può durare anni, ma quando questa si scarica poi riusciamo a farne a meno con difficoltà.

Questo concorso fotografico vuole così puntare a far riflettere sul ruolo dell'energia nella nostra società, invitando tutti gli appassionati di fotografia ad inviare la propria visione del rapporto tra uomo, energia e tecnologia.

Non deve essere necessariamente qualcosa di scientificamente rilevante, ciò che conta è riuscire ad esprimere la relazione esistente, ma che diamo oramai per scontata, tra ciò che utilizziamo quotidianamente, l'energia, e le nostre vite.

Il concorso prevederà 20 finalisti selezionati da una giuria tecnica (Staff di www.maxartis.it e staff di NIPS Lab)  i quali parteciperanno tutti ad un’esposizione collettiva allestita a cura NIPS Lab.

Per i primi 3 classificati ci saranno inoltre in premio:

1.    voucher per una stampa su tela professionale 50x70 su telaio in legno 4 cm per la foto prima classificata;
2.    una stampa su maiolica di Deruta (PG) della foto seconda classificata;
3.    un pernottamento per due persone in un B&B ad Alessandria per la foto terza classificata.

La premiazione si svolgerà il 16 Giugno 2016 alle ore 17:00 presso il "Auditorium Perugia - Santa Cecilia", Via Fratti, 2 - 06123 Perugia. Le foto dei 20 finalisti saranno esposte per l'intera giornata a partire dalle ore 10:00.

Una seconda esposizione delle foto avverrà ad Aalborg, Danimarca, dal 16 al 19 Agosto 2016 durante la conferenza scientifica "ICT-Energy 2016: energy efficiency and sustainability in ICT" - http://www.ict-energy.eu/scienceconference_home

Una terza esposizione avverrà durante la review finale del progetto europeo ICT-Energy - www.ict-energy.eu - che si terrà a Bruxelles davanti a membri della commissione europea entro Dicembre 2016.

Il concorso è gratuito, per partecipare clicca qui: http://www.maxartis.it/phpbb_forum/viewtopic.php?f=98&t=13694&p=100459#p100459

BANDO DI PARTECIPAZIONE INTEGRALE DISPONIBILE QUI: https://dl.dropboxusercontent.com/u/12897986/Bando%20di%20concorso%20Click%204%20Energy.pdf
 ·  Translate
View original post
1
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
 
[Un errore bello]

Quante volte ti è capitato di mostrare una tua fotografia e qualcuno ti abbia detto: "questo è un errore".

E' probabile che chi te l'ha detto aveva ragione, ma se invece si fosse trattato di un errore "bello"?

C'è un limite sottile fra errore inteso come qualcosa di negativo, ed errore inteso come qualcosa che va contro le regole, e che forse ne inventa una nuova.

Le famose regolette fotografiche ne sono un esempio.

Quando si infrangono ci si sente dire di aver commesso un errore.
Ma se quell'errore fosse bello? Se fosse il nuovo modo di esprimere qualcosa che con le "regolette" non si è stati in grado di esprimere?

Ecco, io vorrei ci fossero più insegnanti e maestri con la sensibilità nel riuscire a distinguere un banale errore da un errore bello.

La creatività si nutre di errori belli. Se tutti applicassero sempre pedissequante le regolette sarebbe la fine di qualsiasi innovazione, forma di originalità. Sarebbe un'impoverimento della nostra capacità di comunicare.

Ecco perchè anche io ti invito a fare qualche errore bello nelle tue fotografie.
La tua creatività, la tua capacità di comunicare, ti ringrazieranno.

#petaloso
 ·  Translate
View original post
1
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
Tour virtuale a 360° su Marte.
#Curiosity #Mars
10
3
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
Google vi regala 2GB di spazio su Drive se completate il controllo di sicurezza del vostro account.
Approfittate!

#SaferInternetDay
1
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
 
1 anno intero di viaggio
12 paesi visitati
3 minuti di hyperlase
infiniti salti davanti la fotocamera per simulare la loro "corsa"

Ditemi se non è fighissimo!

----
Se ami la fotografia e vuoi imparare ad avere il meglio dalle tue fotografie:
✔Iscriviti alla newsletter per scaricare utili tutorial didattici su Sviluppo Digitale per Fotografi, Fotografia, Postproduzione, Camera Raw, Photoshop: http://www.maxartis.it/newsletter.php
✔ Dai un'occhiata anche al mio calendario corsi di Sviluppo Digitale per Fotografi: http://www.maxartis.it/corsi_photoshop_fotografia.php
Ciao! :)
 ·  Translate
View original post
1
Add a comment...

Max Vasta

Shared publicly  - 
 
La magia della notte a Tokyo

Prendi una città brulicante come Tokyo, il fascino della notte, la magia della pioggia, e il raffinatissimo occhio fotografico del fotografo Masashi Wakui e avrai degli scorci urbani notturni davvero affascinanti!
Altri suoi lavori qui: https://www.flickr.com/photos/megane_wakui
--
Se ami la fotografia e vuoi imparare ad avere il meglio dalle tue fotografie:
✔Iscriviti alla newsletter per scaricare utili tutorial didattici su Sviluppo Digitale per Fotografi, Fotografia, Postproduzione, Camera Raw, Photoshop: http://www.maxartis.it/newsletter.php
✔ Dai un'occhiata anche al mio calendario corsi di Sviluppo Digitale per Fotografi: http://www.maxartis.it/corsi_photoshop_fotografia.php
Ciao! :)
 ·  Translate
View original post
2
Add a comment...
Max's Collections
Story
Tagline
Non è la destinazione, ma il viaggio che conta.
Bragging rights
Aurora Borealis kp 9 (Hella, Iceland)
Basic Information
Gender
Male
Other names
Xam aka Zippo
Work
Skills
SAP NetWeaver Process Integration
Qualità, fantasia e cortesia. Disponibilità totale per chi soffre di intolleranze. Ambiente accogliente.
Public - in the last week
reviewed in the last week
La storia della fotografia con tante curiosità e apparecchi di ogni epoca.
Public - 2 months ago
reviewed 2 months ago
13 reviews
Map
Map
Map
Immerso nella natura, unico ed esclusivo sulla riva del lago di Sauris, offre tranquillità ed eleganza. Interni di design curati e funzionali. Il ristorante si affaccia completamente sul lago con una vetrata immensa che offre un panorama meraviglioso. La cucina è ottima con piatti ricercati ma semplici con ingredienti della zona. Si può vedere lo chef operare da una parete vetrata che espone tutta la cucina. Infine l'accoglienza dei proprietari è quanto di meglio si possa chiedere, disponibili e gentili ti fanno sentire in famiglia. Consigliatissimo!
• • •
Public - 2 months ago
reviewed 2 months ago
Circuito di tiro con l'arco 3D e campagna.
Public - 4 months ago
reviewed 4 months ago