Cervelli geneticamente modificati
di Piergiorgio Odifreddi
via Il non-senso della vita

«
[...]

Si rinnova così l’annoso e ridicolo dibattito sugli ogm, nel quale le opinioni disinformate dei consumatori, dei produttori e dei politici saranno ripetute fino alla nausea.

Eppure, per informarsi non ci sarebbe bisogno di molto.

Basterebbe, ad esempio, leggere L’origine delle specie di Darwin, per imparare che la natura e l’uomo procedono di pari passo nella selezione degli organismi, vegetali o animali.

L’agricoltura e l’allevamento, cioè, non fanno che riprodurre in maniera intelligente, mirata e veloce ciò che l’evoluzione produce in maniera cieca, casuale e lenta.

[...]

Chi crede di essere contrario agli ogm, semplicemente non sa di cosa parla.
»
L'opposizione cieca agli OGM nuoce a tutti.

All'occidente ricco che consuma inutilmente risorse (in termini di fertilizzanti, pesticidi, terreni e acqua) per un'agricoltura che si è evoluta per 6'000 anni e che ora inspiegabilmente langue nelle lande del fondamentalismo verde.

Al terzo mondo, particolarmente all'Africa, che dagli OGM potrebbero trarre nutrimento e cominciare finalmente così un cammino di progresso, che forse però nessuno nel primo mondo vuole.

Per far capire quanto davvero la gente non sappia di cosa parli, come dice Odifreddi, basta dire che la cultivar di grano "Creso" fu ottenuta dal Centro di studi nucleari del CNEN della Casaccia (Roma) nel 1974, incrociando la varietà messicana Cymmit e l'italiana Cp B144, mutante della Cappelli ottenuta sottoponendo quest'ultima a bombardamento con raggi X o gamma.

Il Creso, tra le varie cultivar, è stata una di quelle maggiormente utilizzate negli ultimi trenta anni nelle coltivazioni italiane.

L'ignoranza uccide: in questo caso, milioni di persone che muoiono di fame!

Sull'argomento suggerisco comunque una lettura del sempre ottimo Bressanini: http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2008/09/29/radiazioni-nucleari-nell%E2%80%99orto/

matteorossini.eu

#scienza #ogm #razionalismo #alimentazione #lescienze #odifreddi
---
Shared publiclyView activity