Profile cover photo
Profile photo
massimo crucitti
About
Posts

Post has shared content
Tutte le consulenze organizzative efficaci, a un certo punto, proprio quando stanno raggiungendo i primi risultati, vanno in crisi. Se invece portiamo a termine il programma nel consenso generale, applicando agevolmente i principi canonici della nostra…

Post has shared content
...Il leader è prima di tutto una persona che agisce e può acquisire spontaneamente la leadership da parte del gruppo agendo saggiamente, la sostanza di questa saggezza può non essere visibile a tutti, ma in generale se ne intuisce la qualità, perché il processo è induttivo...

Post has shared content
...Il tema di questo post è l’autonomia di pensiero, vorrei proporvi un giudizio positivo su questo e spiegarvi per quali ragioni il pensiero autonomo è cosa buona, ma a cominciare dalla prima parola che scriverò per dimostrarvelo, vi inviterò a ridurre l’autonomia dei vostri pensieri per seguirmi nei miei...

Post has shared content
...Quindi ecco il mio decalogo per affrontare al meglio la prossima riunione e riuscire a ricavarne qualcosa di buono...

Post has shared content
...i più utili insegnamenti di un maestro non sarebbero le conoscenze già verificate, bensì i suoi errori...

Post has shared content
...potremmo ritrovarci l'agenda tappezzata di riunioni che paradossalmente non ci lasciano poi il tempo di svolgere i compiti assegnati...

Post has shared content
...non possiamo determinare con certezza quale stimolo, quale risposta e quale rinforzo, faranno scaturire quale esperienza di apprendimento...

Post has shared content

Post has shared content
IL COUNSELLING NELLE RELAZIONI DEL LAVORO
...il counsellor è esperto nell'aiutarci ad uscire dalla nostra crisi cognitiva, di solito queste crisi ci mettono sotto scacco perché utilizziamo modelli di pensiero che in passato ci hanno aiutato ma in quella nuova problematica non funzionano e dobbiamo inventare qualcosa di nuovo...

Post has attachment
CURARE L'ASCOLTO PER SALVARE IL PROGETTO
Intervengo il 24 ottobre al IA Summit 2015

Qualsiasi titolare di progetti industriali, deve dibattersi tra l’incudine e il martello di produzione e  vendite, partecipando così al fallimento di una buona metà dei lavori nel settore IT.

Possiamo cambiare le nostre sorti e quelle dei nostri progetti solo grazie al sapiente governo della comunicazione, trasformando il Project Manager in un facilitatore dell’ascolto.

Per ottenere questo dobbiamo prepararci nelle competenze interpersonali, con non meno rigore di quanto richiesto nelle discipline ingegneristiche.

Scopriremo come le dinamiche comunicative siano più complesse delle meccaniche strumentali e acquisiremo le prime rudimentali istruzioni operative per orientarci in questo tumultuoso mare, fino a giungere sani e salvi in porto.
Wait while more posts are being loaded