Profile cover photo
Profile photo
Massimiliano Busin
273 followers
273 followers
About
Posts

Post has attachment

Post has shared content
Come spendiamo gli 80 euro di Renzi?
Lo rivela una indagine di Nielsen per Osserva Italia: gli italiani hanno paura di spendere.

Tutti dobbiamo risparmiare, la crisi non basta, 80 euro fanno comodo, ma non bastano. "Ci vuolemolto di più per sbloccare il Paese, a cominiciare dalle liberalizzazioni che sono a costo zero" afferma Francesco Pugliese di Conad.
Oltre la metà dei 10 milioni di persone che godranno del bonus spenderà gli 80 euro. Ma non di certo per spese extra, come sperava il governo, bensì per spese primarie quali cibo, bevande e prodotti per la casa. Oppure per affitto, bollette, luce e gas.

Come spendiamo questi soldi?

Solo il 7% del campione usa questi soldi per l'aperitivo o la pizza mentre solo l'8% lo usa per viaggiare. L'11% utilizza gli 80 euro per l'abbigliamento, ma non di certo per capi superflui. Si utilizza lo setto necessario per i cambi di stagione, un cappotto po un maglione nuovo non di più. Ma gli italiani questi 80 euro vogliono metterli da parte per le emergenze. Lo fa il 26% degli intervistati. Emergenze necessarie ovviamente: spese mediche o bollette.

Chi risparmia?

L'industria del risparmio gestito continua a fare raccolta record, un dato ripreso qualche tempo fa sulla prima pagina del Wall Street Journal per segnalare l'atteggiamento in difensiva nel quale si sono rinchiuse le famiglie italiane.
A scegliere il risparmio sono soprattutto i giovani fra i 20 e 24 anni, il 38%, e gli ultrasessantacinquenni, il 37,9% dei casi. Questo trend, intrecciato all'andamento tra le famiglie d'età compresa tra i 55 e i 64 anni, che sono orientate a spendere ben oltre la media, ( 69,7%) sono un segnale chiaro: la crescita del cosiddetto welfare familiare. Gli anziani, infatti, acquistano di più, ma fanno la spesa per figli e nipoti.

Cosa ne pensate di questo provvedimento? Servirà per rialzare il Paese? Ma soprattutto come coniugare il risparmio con la ripresa economica, tutelando sempre il consumatore?

Per approfondire cliccate qui: http://prestiti.supermoney.eu/videoguide/il-web-ha-un-etica/
Photo
Add a comment...

Post has shared content
L'anno più inquinato di sempre. E poi ci chiediamo perché l'estate sia stata così disastrosa.
Nel 2013 la concentrazione di anidride carbonica è cresciuta al ritmo più rapido di sempre.

"Le emissioni di CO2 passate, presenti e future avranno un impatto cumulativo sia sul riscaldamento globale che sull'acidificazione degli oceani. Le leggi della fisica non sono negoziabili" lo rivela oggi l'Organizzazione meteorologica mondiale. E' stato l'anno più inquinato degli ultimi trent'anni.

"Il tempo sta scadendo"

Si sta verificando una "acidificazione" senza precedenti degli oceani e quindi della loro capacità di assorbire Co2. Il 2013 è stato l'anno dei record negativi per l'inquinamento. Nuovo record di anidride carbonica e altri gas effetto serra nella nostra atmosfera.

Alla faccia delle rinnovabili

396 parti per milione, 2,9 parti in più rispetto al 2012. Questi sono i volumi di anidride carbonica presenti nella nostra atmosfera. Alla faccia delle belle parole che ogni giorno si spendono per rinnovabili, ecosostenibilità e rispetto per l'ambiente.

Cosa vuol dire?

Ce lo spiega Michel Jarraud, segretario generale del Wmo, l'Organizzazione meteorologica mondiale: "Sappiamo che senza alcun dubbio che il nostro clima sta cambiando, sta diventando sempre più estremo e la causa sono le attività umane, come la combustione di carbone fossile. Le emissioni di CO2 del passato, quelle di oggi e del futuro si accumuleranno e avranno un impatto globale sia sul surriscaldamento che sull'acidificazione degli oceani. Le leggi della fisica non sono negoziabili"

Come risolvere questa situazione? Bisogna puntare di più sulle rinnovabili?
Photo
Add a comment...

Post has shared content
Ifa 2014, a Berlino va in scena la tecnologia che ci sta cambiando la vita
E' iniziato il countdown per l'uscita l'iPhone 6 ma intanto a Berlino non stanno di certo ad aspettare come noi. Samsung presenta all'Ifa molti gioiellini. Anche il visore per la realtà virtuale.

La tecnologia ci sta cambiando la vita e all'Ifa, la principale fiera tecnologica europea, tutta questa tecnologia è riunita in un solo posto. Innovazione, prestazioni, design tutto si riunisce a Belino in questa settimana. Tutti i colossi dell'hi-tech si riuniscono a Berlino in questa settimana

iPhone6? No grazie, Galaxy Note Edge e Gear Vr

E mentre tutti stiamo aspettando l'iPhone6, Samsung ha presentato il suo nuovo Note. Con schermo curvo. Si chiama Galaxy Note Edge, 6,5 pollici, il cuoi schermo curva sul bordo destro e si sviluppa sul laterale. Un schermo indipendente dove inserire i comandi di lancio rapido, per lasciare tutto lo spazio alle cose utili sullo schermo principale. Inoltre funziona anche con lo schermo principale è spento. Molto utile.

Samsung presenta anche il suo Gear Vr, il visore per la realtà virtuale e il primo smartwatch con sim integrata per la connessione web. 

La tecnologia, insomma, d'ora in poi si indosserà e diventerà sempre più parte integrante della persona.
Come sfruttare tutte queste nuove possibilità per migliorare la vita della gente?

E intanto l'iPhone 6 se la passa così: http://it.blastingnews.com/cellulari/2014/09/iphone-6-come-sara-il-nuovo-cellulare-della-apple-in-cina-e-russia-gia-lo-sanno-00123178.html
Photo
Add a comment...

Post has shared content
Un evento da non perdere!

Intanto gustatevi questo bel trailer!

E partecipate mi raccomando! Molto utile e interessante!
Come viene tutelato il consumatore della new economy?

Quale etica regola il settore dell'E-commerce?

Può l'economia del Web tutelare i diritti dei consumatori?

Sono molte le domande e i dubbi che ha creato l'avvento di internet all'interno del mercato e dell'economia. Il consumatore sembra essere sempre più in balia di se stesso. Per questo è sempre più evidente come il settore necessiti di un'etica condivisa a tutela dei diritti dei consumatori.

Questi i temi trattati nel convegno organizzato dall'Osservatorio Impresa e Consumatori, con la compresenza delle più importanti associazioni dei consumatori e dell'AGCOM, l'Ente garante per le Comunicazioni.

L'evento si terrà il 12 settembre 2014 a Roma dalle ore 10:00 alle ore 19:00 e verrà interamente seguito da +SuperMoney e trasmesso in diretta streaming sul nostro sito.

SuperMoney ha voluto offrire questo servizio per permettere a tutti di partecipare comodamente all'evento, dando a chiunque la possibilità di rimanere aggiornato su un tema così delicato.

Tramite Hangout potrete, inoltre, partecipare all'evento stesso (nei tempi e nei modi previsti) con domande e collegamenti webcam. Vi verranno a tal proposito fornite tutte le informazioni necessarie in prossimità dell'evento stesso.

Un'occasione da non perdere e una data da fissare sul proprio calendario.
Vi aspettiamo.

___________________________________
Di seguito presentazione ufficiale e programma dettagliato dell'evento:

La gestione del servizio di Credit Management e del Customer care sono realtà molto complesse e richiedono approfondimenti specifici per tutta la filiera, ognuno per le proprie competenze e responsabilità.

E’ comunque fondamentale allineare le competenze e le conoscenze dei vari stakeholder, sviluppando una sinergia tra le parti e un profilo conoscitivo tale da permettere ai soggetti di comprendersi e risolvere agevolmente le criticità che possono sorgere.
Si è ipotizzata l’organizzazione di un contest di medio-alto livello di una giornata rivolto ai diversi dipartimenti delle Aziende mandanti dei Gestori del credito, dei Contact center, delle Authority , Istituzioni e Associazioni dei Consumatori. Il percorso che si andrà ad intraprendere sarà suddiviso in più tavoli di lavoro che abbracceranno la fase normativa e il riassetto regolatorio del settore, passando per le gestioni aziendali, ai rapporti tra i consumatori/utenti e i services provider, per concludersi nell’ottica della costruzione di un dialogo stabile e costruttivo tra le diverse figure; ciò permetterà di delineare quella che può essere considerata una corretta e virtuosa governance dei settori in oggetto con l’obiettivo di migliorare le procedure, la regolazione e i rapporti vigenti tra gli attori del sistema.

Qui potete trovare i dettagli delle singole conferenze:
http://www.osservatorioimpreseconsumatori.com/wp-content/uploads/2014/08/programmaoic12settembre.pdf

Mentre se il 12 settembre siete dalle parti di Roma qui potete registrarvi all'evento per parteciparvi di persona, ultimi posti:
http://www.osservatorioimpreseconsumatori.com/corsi/event-registration?ee=20

_____________________________________
SPONSORED BY:
3g Human Tecnology www.3gspa.net
+Telkom www.telkom.it
+olisistems itqc www.olisistem-itqc.it
Euroservice www.euroservicegroupspa.com
+Teleperformance www.teleperformance.com

MEDIA PARTNERS:
+SuperMoney www.supermoney.eu
+Consumerismo www.consumerismo.it
Headline www.hlstampa.com
+Il Salvagente www.ilsalvagente.it
+oipamagazine www.oipamagazine.it
+Spazio consumatori www.spazioconsumatori.tv
Add a comment...

Post has shared content
Come viene tutelato il consumatore della new economy?

Quale etica regola il settore dell'E-commerce?

Può l'economia del Web tutelare i diritti dei consumatori?

Sono molte le domande e i dubbi che ha creato l'avvento di internet all'interno del mercato e dell'economia. Il consumatore sembra essere sempre più in balia di se stesso. Per questo è sempre più evidente come il settore necessiti di un'etica condivisa a tutela dei diritti dei consumatori.

Questi i temi trattati nel convegno organizzato dall'Osservatorio Impresa e Consumatori, con la compresenza delle più importanti associazioni dei consumatori e dell'AGCOM, l'Ente garante per le Comunicazioni.

L'evento si terrà il 12 settembre 2014 a Roma dalle ore 10:00 alle ore 19:00 e verrà interamente seguito da +SuperMoney e trasmesso in diretta streaming sul nostro sito.

SuperMoney ha voluto offrire questo servizio per permettere a tutti di partecipare comodamente all'evento, dando a chiunque la possibilità di rimanere aggiornato su un tema così delicato.

Tramite Hangout potrete, inoltre, partecipare all'evento stesso (nei tempi e nei modi previsti) con domande e collegamenti webcam. Vi verranno a tal proposito fornite tutte le informazioni necessarie in prossimità dell'evento stesso.

Un'occasione da non perdere e una data da fissare sul proprio calendario.
Vi aspettiamo.

___________________________________
Di seguito presentazione ufficiale e programma dettagliato dell'evento:

La gestione del servizio di Credit Management e del Customer care sono realtà molto complesse e richiedono approfondimenti specifici per tutta la filiera, ognuno per le proprie competenze e responsabilità.

E’ comunque fondamentale allineare le competenze e le conoscenze dei vari stakeholder, sviluppando una sinergia tra le parti e un profilo conoscitivo tale da permettere ai soggetti di comprendersi e risolvere agevolmente le criticità che possono sorgere.
Si è ipotizzata l’organizzazione di un contest di medio-alto livello di una giornata rivolto ai diversi dipartimenti delle Aziende mandanti dei Gestori del credito, dei Contact center, delle Authority , Istituzioni e Associazioni dei Consumatori. Il percorso che si andrà ad intraprendere sarà suddiviso in più tavoli di lavoro che abbracceranno la fase normativa e il riassetto regolatorio del settore, passando per le gestioni aziendali, ai rapporti tra i consumatori/utenti e i services provider, per concludersi nell’ottica della costruzione di un dialogo stabile e costruttivo tra le diverse figure; ciò permetterà di delineare quella che può essere considerata una corretta e virtuosa governance dei settori in oggetto con l’obiettivo di migliorare le procedure, la regolazione e i rapporti vigenti tra gli attori del sistema.

Qui potete trovare i dettagli delle singole conferenze:
http://www.osservatorioimpreseconsumatori.com/wp-content/uploads/2014/08/programmaoic12settembre.pdf

Mentre se il 12 settembre siete dalle parti di Roma qui potete registrarvi all'evento per parteciparvi di persona, ultimi posti:
http://www.osservatorioimpreseconsumatori.com/corsi/event-registration?ee=20

_____________________________________
SPONSORED BY:
3g Human Tecnology www.3gspa.net
+Telkom www.telkom.it
+olisistems itqc www.olisistem-itqc.it
Euroservice www.euroservicegroupspa.com
+Teleperformance www.teleperformance.com

MEDIA PARTNERS:
+SuperMoney www.supermoney.eu
+Consumerismo www.consumerismo.it
Headline www.hlstampa.com
+Il Salvagente www.ilsalvagente.it
+oipamagazine www.oipamagazine.it
+Spazio consumatori www.spazioconsumatori.tv
Add a comment...

Post has shared content
E dopo la pausa estiva torna la nostra rubrica del venerdì: "Buongiorno come posso aiutarla?"
Tutte le migliori gaffe dei nostri utenti. Oggi:

LA TELECINESI

Un utente stava aspettando di essere ricontattato da una Agenzia di Assicurazioni, dopo aver richiesto un preventivo sul nostro sito.
Dopo qualche giorno di silenzio richiama il nostro call center abbastanza irritato.

"Come mai non sono ancora stato ricontattato?"

"Ci scusi deve esserci stato un problema. Il numero fornito era corretto?"

"No! Ho dato un numero falso! Non volevo avere scocciature!"

...
Animated Photo
Add a comment...

Post has shared content
Come viene tutelato il consumatore della new economy?

Quale etica regola il settore dell'E-commerce?

Può l'economia del Web tutelare i diritti dei consumatori?

Sono molte le domande e i dubbi che ha creato l'avvento di internet all'interno del mercato e dell'economia. Il consumatore sembra essere sempre più in balia di se stesso. Per questo è sempre più evidente come il settore necessiti di un'etica condivisa a tutela dei diritti dei consumatori.

Questi i temi trattati nel convegno organizzato dall'Osservatorio Impresa e Consumatori, con la compresenza delle più importanti associazioni dei consumatori e dell'AGCOM, l'Ente garante per le Comunicazioni.

L'evento si terrà il 12 settembre 2014 a Roma dalle ore 10:00 alle ore 19:00 e verrà interamente seguito da +SuperMoney e trasmesso in diretta streaming sul nostro sito.

SuperMoney ha voluto offrire questo servizio per permettere a tutti di partecipare comodamente all'evento, dando a chiunque la possibilità di rimanere aggiornato su un tema così delicato.

Tramite Hangout potrete, inoltre, partecipare all'evento stesso (nei tempi e nei modi previsti) con domande e collegamenti webcam. Vi verranno a tal proposito fornite tutte le informazioni necessarie in prossimità dell'evento stesso.

Un'occasione da non perdere e una data da fissare sul proprio calendario.
Vi aspettiamo.

___________________________________
Di seguito presentazione ufficiale e programma dettagliato dell'evento:

La gestione del servizio di Credit Management e del Customer care sono realtà molto complesse e richiedono approfondimenti specifici per tutta la filiera, ognuno per le proprie competenze e responsabilità.

E’ comunque fondamentale allineare le competenze e le conoscenze dei vari stakeholder, sviluppando una sinergia tra le parti e un profilo conoscitivo tale da permettere ai soggetti di comprendersi e risolvere agevolmente le criticità che possono sorgere.
Si è ipotizzata l’organizzazione di un contest di medio-alto livello di una giornata rivolto ai diversi dipartimenti delle Aziende mandanti dei Gestori del credito, dei Contact center, delle Authority , Istituzioni e Associazioni dei Consumatori. Il percorso che si andrà ad intraprendere sarà suddiviso in più tavoli di lavoro che abbracceranno la fase normativa e il riassetto regolatorio del settore, passando per le gestioni aziendali, ai rapporti tra i consumatori/utenti e i services provider, per concludersi nell’ottica della costruzione di un dialogo stabile e costruttivo tra le diverse figure; ciò permetterà di delineare quella che può essere considerata una corretta e virtuosa governance dei settori in oggetto con l’obiettivo di migliorare le procedure, la regolazione e i rapporti vigenti tra gli attori del sistema.

Qui potete trovare i dettagli delle singole conferenze:
http://www.osservatorioimpreseconsumatori.com/wp-content/uploads/2014/08/programmaoic12settembre.pdf

Mentre se il 12 settembre siete dalle parti di Roma qui potete registrarvi all'evento per parteciparvi di persona, ultimi posti:
http://www.osservatorioimpreseconsumatori.com/corsi/event-registration?ee=20

_____________________________________
SPONSORED BY:
3g Human Tecnology www.3gspa.net
+Telkom www.telkom.it
+olisistems itqc www.olisistem-itqc.it
Euroservice www.euroservicegroupspa.com
+Teleperformance www.teleperformance.com

MEDIA PARTNERS:
+SuperMoney www.supermoney.eu
+Consumerismo www.consumerismo.it
Headline www.hlstampa.com
+Il Salvagente www.ilsalvagente.it
+oipamagazine www.oipamagazine.it
+Spazio consumatori www.spazioconsumatori.tv
Add a comment...

Post has shared content
Volete l'iPhone6, ma avete già il 5? Ecco dove e come venderlo.
A inizio settembre uscirà (anche se non è ancora ufficiale) il tanto atteso (ed enorme) #IPhone6 .  Ed ecco una guida per vendere il "vecchio modello" senza rimetterci troppo

Nessuno conferma e nessuno smentisce in tipico stile Apple, ma è ormai quasi sicuro che martedì 9 settembre Tim Cook presenterà al mondo il tanto atteso iPhone 6, che poi sarà messo in vendita a fine mese.

E se ho l'iPhone5?
Tutti gli appassionati del mondo Apple già si chiedono come vendere il loro iPhone 5, che verrà presto superato dal fratello maggiore.
"Ricordatevi, può valere molto più di quel che pensiate", scrive oggi il New York Times.
Anche se il vostro schermo è graffiato o addirittura incrinato potete farci fino a un centinaio di dollari avverte il New York Times. Ma il parametro fondamentale per calcolare il valore del vostro iPhone è la società di telecomunicazioni che ve lo ha venduto. In USA i pezzi più pagati sono quelli di Verizon, l'operatore telefonico principale negli USA.

Dove vendere?
Il canale migliore per la vendita rimane quello online. In Italia, oltre ai giganti +Amazon.com e +eBay, sono attivi da tempo Macusato.it e +BuyDifferent.it, e c'è anche il programma "Riuso e riciclo" di Apple, che valuta l'iPhone usato di chi desidera acquistarne uno nuovo.

Meglio tenere il proprio vecchio iPhone, ma se proprio non si può rinunciare ecco cosa fa crescere il valore del vostro telefono
Il New York Times avverte: meglio tenere il proprio vecchio iPhone. Ma per chi non può proprio farne a meno Damon Darlin, l'autore dell'articolo, dà questi consigli:

• il colore non conta niente;
• la memoria è un elemento importante, ma solo perché è comodo avere uno smartphone che possa "inghiottire" qualsiasi cosa senza creare complicazione: non perché quei 16 gigabyte in più, che per gli iPhone 5s costano 100 dollari in più in America, si riflettano in seguito nella valutazione dell’usato.
• le iniziali del proprietario incise sull’iPhone possono essere divertenti, ma in termini di rivendita sono un disastro. L’apparecchio è invendibile anche se c’è scritto BO (Barack Obama).

E voi acquisterete il nuovo iPhone? Cosa ne pensate?
In ogni caso meglio informarsi qui prima di farlo: http://cellulari.supermoney.eu/
Photo
Add a comment...

Post has shared content
Le Spa italiane, non sono italiane!
Le Spa italiane sono in vendita. Piazza affari è in vendita. Quattro imprese italiane quotate su dieci sono in mano agli stranieri.

Il rapporto sulle #Spa italiane di Unimpresa parla chiaro. Caro vecchio Made in Italy, dove sei finito? Gli investitori esteri hanno conquistato il 41,8% del totale delle azioni delle società italiane. 215 miliardi di euro provenienti dall'estero. #Imprese italiane vendute agli stranieri spesso per sopravvivere, per salvare posti di lavoro. Ma a che prezzo?

Sempre più pezzi di industria italiana stanno i cambiando padrone, abbandonando il tricolore italiano. Nell'ultimo anno le azioni italiane quotate in borsa hanno avuto un aumento di capitalizzazione di 159 miliardi di euro. Il capitale delle Spa italiane è passato da 354,7 miliardi di euro a 514,3 miliardi.

"Se da una parte va valutato positivamente l'aumento del valore delle imprese italiane, dall'altro bisogna guardare con attenzione la presenza degli stranieri e capire fino a che punto si tratta di investimenti utili allo sviluppo e dove finisce, invece, l'attività speculativa", commenta il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi. "La fortissima crisi che sta colpendo l'Italia più di altri paesi sta consegnando di fatto i pezzi pregiati della nostra economia a soggetti stranieri, che non sempre comprano con prospettive di lungo periodo o di investimento, ma spesso per fini speculativi" aggiunge Longobardi.

L'Italia e il nostro Made in Italy è in vendita, insomma.
Cosa ne pensate? Gli stranieri sono un positivo carburante per la nostra economia? Oppure stiamo perdendo le nostre imprese per strada?
Photo
Add a comment...
Wait while more posts are being loaded