Profile cover photo
Profile photo
Luigi Bertuzzi
in a knowledge economy, knowledge is a product, in a knowledge-based economy, knowledge is a process [Source??] / nell'economia della conoscenza la conoscenza è un prodotto, in una economia basata sulla conoscenza la conoscenza è un processo [Fonte?]
in a knowledge economy, knowledge is a product, in a knowledge-based economy, knowledge is a process [Source??] / nell'economia della conoscenza la conoscenza è un prodotto, in una economia basata sulla conoscenza la conoscenza è un processo [Fonte?]
About
Luigi's posts

Post is pinned.Post has attachment
Aiming to "open a route ...." / Verso "l'apertura di una via ...."
Rev 19 - 170210 - Shortlink https://goo.gl/BPKjyc

Towards a CasaRayuela Environment / per un Ambiente CasaRayuela
Mission & Vision "on hold" since 1983
Missione e Visione "in attesa di via libera" dal 1983
[https://goo.gl/uzXLPE]

Aiming to "open a route" towards the achievement of "Cultural Interoperability in Virtual Environment caSe Studies" [CIVES2].
NOTE: "route opening" i.e.: "concatenating relational handholds"

Verso "l'apertura di una via" in grado di rendere raggiungibile la "Interoperabilità Culturale in caSi Scuola di ambiEnte Virtuale" [ICS2EV, anagramma di CIVES2].
NOTA: "aprire vie", cioè "concatenare appigli relazionali"

#dialogo_operativo   #operating_dialogue  
#RitrovamentiDiFuturo #FutureDigs
Ref: U ffa ..... https://goo.gl/NT4epz
stub transposition of Open System Interconnection Ref Model [OSI RM] from technical to social contexts
abbozzo di trasposizione "in  contesti sociali" del modello di riferimento [tecnico] per l'interconnessione di sistemi aperti [OSI RM]

Post has attachment
La strada da "ritrovare", per fare l'Europa ....
Rev 1 - 170326

Un indicazione, per ritrovare quella strada, ce la offre Bauman, quando dice ....

Tempi bui, non rari nel corso della storia, non sono quindi altro che una “normalità” gravida di catastrofe, o forse e con più esattezza sono tempi in cui la discrasia tra l’esperienza da un lato e la narrazione dominante dall’altro, fa sì che le narrazioni pubbliche velino l’esperienza anziché svelarla, la oscurino anziché illuminarla. Milan Kundera definisce queste narrazioni come una cortina. E dice che compito della letteratura è squarciare quella cortina (“L’arte del romanzo”, Adelphi, ndr). Scrive Kundera: «Capire con Cartesio che alla base di tutto c’è l’io pensante e con questa convinzione far fronte all’universo. (…) Capire con Cervantes che il mondo è polisemico (ha più significati, ndr) e far fronte non a una verità assoluta, ma alla molteplicità delle verità contraddittorie e relative... Avere come unica certezza, la saggezza dell’incertezza».

#dialogo_operativo #operating_dialogue
#RitrovamentiDiFuturo #FutureDigs

Post has attachment
La politica che ho visto praticare durante la mia vita lavorativa si è addormentata con il sogno dell'Europa - 34 anni fa - e non si è ancora svegliata con un proposito.
Se la politica volesse dar segno di svegliarsi il titolo del documento sotto segnalato potrebbe essere .... Europa: il sogno "deve avverarsi" - The dream "must come true"

#dialogo_operativo #operating_dialogue
#RitrovamentiDiFuturo #FutureDigs

Dice Bauman ....in "E' il carnevale della democrazia"
[https://goo.gl/WJgfGJ]
"Oggi i vecchi strumenti non funzionano più ma quelli nuovi non ci sono ancora."
Rev2 - 170325

Mi chiedo ...
Si potrebbe "sentire e condividere il bisogno" di una "constituency" ...
[come Bauman chiama "noi elettori"]
... fatta di persone interessate a votare per un partito che mostri di voler abilitare "la loro partecipazione" all'adeguamento di [vecchi e nuovi] strumenti al buon funzionamento del sistema?

Post has attachment
"È possibile identificarsi con uno spazio geografico o politico?"
"Qual è il rapporto fra identità e identificazione con se stesso?"
"Che cosa tiene unita un’identità complessa, mutevole e fragile?"

Indizi per una ricerca di risposte in ....
http://www.womeninart.it/fiorenzamenni.htm

#dialogo_operativo #operating_dialogue
#RitrovamentiDiFuturo #FutureDigs

Post has attachment

Dal lavoro "di produzione" al lavoro "di relazione"
Ci vuole un cambiamento di mentalità

Serve una politica che permetta ai cambiamenti di mentalità di nascere dal basso.

Una serie di fattori impone che la politica, oggi, si decida a capire la necessità di siti web da vedere come ambienti relazionali "di interoperabilità culturale".

Quali fattori concorrano a creare questa esigenza non si può riassumere in un commento.

A proposito del romanzo Il gioco del mondo - [Rayuela], di Julius Cortázar.
Un romanzo [dei primi anni '60] per concepire un portale [di domani] da vedere come un laboratorio di .... [relazione?] ...
Rev 5 - 170320

Il sito http://ilgiocodelmondo.it - che pubblicava e permetteva di commentare il testo dell'intervista, qui sotto citato - non esiste più.
[versione cartacea dell'intervista: https://goo.gl/y3JURK]

Nell'intervista l'autore dice, del suo romanzo, ....

Una serie di fattori ha fatto sì che Rayuela fosse visto non come un romanzo, ma come una specie di laboratorio, nel quale il lettore giovane si trovava poco a poco a che fare con diversi problemi che, bruscamente, riconosceva come suoi, ma che lui non aveva mai formulato.
Sarebbe stato un errore da parte mia cercare di dare delle soluzioni; io stesso ero incapace di trovare una soluzione.

..... io invece, lettore anziano e nonno di 4 nipoti, direi [parafrasando Cortázar e mettendo tra virgolette i cambiamenti al testo citato] ...

Una serie di fattori "fa sì che oggi la politica abbia bisogno di capire la necessità di un sito web .... da vedere non come un portale", ma come una specie di laboratorio "intergenerazionale" "di comunicazione interculturale" "di interoperabilità culturale", nel quale il lettore giovane si "troverà" poco a poco a che fare con diversi problemi che, "inaspettatamente, riconoscerà" come suoi, "anche se la politica non fosse ancora in grado di riconoscerli".
Sarebbe un errore da parte "di un portale politico" cercare di dare delle soluzioni. "Nessuno può essere capace, da solo," di “adeguare gli strumenti necessari a” trovare una soluzione.

Un sito web "da vedere come laboratorio, quindi come ambiente di comunicazione interculturale interoperabilità culturale" potrebbe chiamarsi CasaRayuela [http://www.casarayuela.eu/] - per motivi che si potranno introdurre solo nell'ambito di un #dialogo_operativo .

In attesa di renderlo concepibile, "un sito con l'intento sopra detto" può solo proporsi con
1)
un logo graficamente intuitivo e
2)
un'ipotesi di pagine "non trovabili" [https://goo.gl/xbnOPZ] .... fino a quando il loro intento potrà essere condivisibile.

Post has shared content
Malfunzionamento dei servizi telefonici
Un caso scuola potenziale - a Federconsumatori piacendo - per una difesa di valori che richiederebbe l'esistenza di un'associazione "Federutenti"
Rev 1 - 170302

La difesa di valori, riferita al caso in questione, richiederebbe l'individuazione e la cura di "una metastasi", come se ci si volesse prender cura della salute di un organismo [sociale].
I disservizi della telefonia, rispetto alla metastasi da rivelare, sono solo un sintomo, come può esserlo "un neo".
Gli operatori telefonici sono un chiaro esempio di appropriazione esclusiva della destinazione d'uso della rete [internet + web] per fini prioritariamente commerciali, sotto le mentite spoglie di "obiettivi infrastrutturali".
Il "tessuto connettivo" reso disponibile dall'invenzione del web [in un laboratorio europeo per la ricerca scientifica] era destinato ad abilitare "processi cognitivi collettivi", che interessi economici prevalentemente "non europei" [e molto "californiani"] hanno ostacolato senza incontrare resistenza.
Chiaro, no?
Nooooo?
Come mai?
Qualcuno vorrebbe "contribuire a rifrasare" questo tipo di "opinione", fino a chiarirne l'intento?
O ci siamo già rassegnati? [La "politica" per prima]

Post has attachment
Tra i commenti sul tema RENZI IN CALIFORNIA ...
http://www.c3dem.it/renzi-in-california-mentre-il-pd-arranca/
metterei in evidenza quello di Federico Rampini
CALIFORNIA, MODELLO PERDUTO
http://www.c3dem.it/wp-content/uploads/2017/02/california-modello-perduto-f.-rampini.pdf
Rev 1 - 170225

Alle cose dette da Rampini aggiungerei, per informazione di un Renzi troppo giovane per saperlo, che il modello California ci ha fatto perdere ...
1)
negli anni '80, un'azienda italiana con ambizioni di leadership sul mercato dei sistemi aperti
2)
negli anni '90, la possibilità di avviare un processo di armonizzazione degli acquisti di sistemi aperti delle Pubbliche Amministrazioni nazionali europee.

La tragedia è che neppure Rampini sembra esserne consapevole.
Per i sistemi aperti non servivano leader ma fornitori disponibili a un dialogo paritetico tra domanda e offerta, come quello abilitato dalla creazione degli ambienti di calcolo scientifico che hanno prodotto il Web .... in un laboratorio di ricerca europeo ... NON in un garage della California!!
Eppure Renzi al CERN ci è andato!

Post has attachment
"Inventare" o "Adeguare" gli strumenti di partecipazione [dei cittadini]?
via ... http://www.c3dem.it/per-un-pd-alternativo-a-se-stesso/ ...

Arrivo al blog del senatore del PD, Walter Tocci, da un periodo di osservazione del tipo di comunicazione "praticabile" con interventi ... su argomenti offerti dal portale http://c3dem.it ... utili solo a dimostrarne la totale "inadeguatezza" a fini partecipativi, con il dovuto rispetto per le intenzioni e le difficoltà da affrontare.

Trovo nel discorso del senatore, qui sotto condiviso, un'esortazione alla "invenzione di nuovi strumenti di partecipazione".

Credo che sarebbe opportuno avviare un dialogo su casi specifici di necessità di partecipazione, per l'urgenza dei quali l'approccio più immediato da valutare si presenti come "adeguamento degli strumenti disponibili al tipo di comunicazione richiesto dal caso preso in esame [caso scuola]".

Potrei contribuire come cittadino anziano, testimone di errori commessi da politiche "a monte" degli errori della politica di Renzi e/o del PD, dei quali i giovani non possono essere consapevoli.

Suggerirei di valutare, come "caso scuola di adeguamento strumenti di comunicazione a fini partecipativi", il caso del progetto politico di creazione di una regione dolomiti.

Resto a disposizione per dirne di più, se si rendono disponibili interlocutori con intenti cooperativi.
Wait while more posts are being loaded