138 * “The Goddess” (Satyajit Ray, India, 1960) tit. or. “Devi” * con Sharmila Tagore, Soumitra Chatterjee, Chhabi Biswas
Questo film, anch’esso ambientato quasi del tutto in un grande residenza, mi è piaciuto ancor più del precedente “The Music Room” e pure in questo caso (ma ciò vale per quasi tutti i suoi film) Ray è sceneggiatore.
La storia è emblematica e verte sui danni che la religione può causare quando, nella mente di soggetti “deboli” e invasati, si trasforma in superstizione, credulità, fondamentalismo, venerazione di persone o oggetti e via discorrendo (ma questa è storia vecchie e già ampiamente dibattuta).
In breve, l’anziano e devotissimo patriarca Kalikinkar Roy (interpretato dal “solito” Chhabi Biswas) a seguito di una serie di eventi e coincidenze si convince che la nuora è la reincarnazione della dea Kali. Il problema si aggrava nel momento in cui la giovane donna, nonostante i tentativi del marito di riportarla alla ragione, comincia a dubitare della sua natura strettamente umana.
Altro dramma psicologico, che affonda la lama nell’essenza delle religioni dove il limite fra fede e credulità si rivela praticamente inconsistente.
Come previsto, mi sento di ripetere: “Film che ogni cinefilo, chiaramente, dovrebbe guardare”.
IMDb 8,0 RT 100% #cinema #film
PhotoPhotoPhotoPhoto
18/04/17
4 Photos - View album
Shared publiclyView activity