264 “Planet Ocean” (Yann Arthus-Bertrand e Michael Pitiot, Fra, 2012) documentario
Altro ottimo documentario di Yann Arthus-Bertrand, stavolta affiancato da Michael Pitiot. A differenza di “Home” (suo lavoro di esordio, 2009) nel quale il film era diviso in varie decine di “capitoli”, ciascuno dedicato ad una nazione diversa, in “Planet Ocean” c’è un vero e proprio filo conduttore che prima segue l’evoluzione e poi le interazioni degli uomini con il mare e gli esseri viventi che lo popolano.
Non è didascalico, la narrazione appare equilibrata e, anche a detta degli esperti, tutto ciò che espone ha solide basi scientifiche.
Non si adagia sulla bellezza delle sole immagini naturali (da quelle aeree a quelle subacquee, dai panorami a foto macro molto spinte) ma le associa a quelle di pescherecci illegali, megalopoli sul mare, animali uccisi dall'inquinamento e cimiteri di natanti, sempre collegandole alla narrazione.
Tutta la fotografia è spettacolare (come potrete vedere dai pochi screenshot allegati) ed i 90 minuti del film passano in men che non si dica.
Appassionante, interessante ed educativo, “Planet Ocean” fornisce anche tanti spunti per riflettere in merito alla “brutta strada” che l’umanità nel suo complesso ha imboccato. In questo senso devo dire che è un po’ avvilente.
Comunque sia, mi sento di consigliarlo a tutti, sia a chi è attratto al lato scientifico, sia a quelli più sensibili ai problemi sociali e ambientali.

Il film si trova anche su YouTube a 720p
IMDb 7,9
FotoFotoFotoFotoFoto
28/08/17
16 foto - Visualizza album
Condiviso pubblicamenteVedi attività