342 “Biutiful” (Alejandro González Iñárritu, Mex, 2010) * con Javier Bardem, Maricel Álvarez, Hanaa Bouchaib
Uno dei film più deprimenti, lenti e avvilenti che abbia mai visto ... e ne ho visti ...
Le 2 ore e venti mi sono sembrate infinite, molto più lunghe anche delle 7 ore del “Guerra e pace” di Sergey Bondarchuk. Non contesto certo la bravura di Iñárritu come regista e per la scelta delle singole inquadrature e meno che mai quella di Javier Bardem come attore, ma in questo caso non riesco a apprezzare Iñárritu soggettista e poi sceneggiatore “in combutta” con Nicolás Giacobone e Armando Bo.
Senza scendere in dettagli, anche per evitare possibili spoiler, vedo “Biutiful” come una fiumana di disgrazie e miserie, situazioni tristi e negative senz'altro esistenti ma raramente viste tutte insieme, con una miriade di personaggi depressi e scoraggiati, ai quali - per completare lo squallido scenario - se ne affiancano altri subdoli e sfruttatori, privi di ogni scrupolo. In poche parole un quadro desolante e, per come è proposto, quasi senza speranza.
Sono stato molto contento quando pochi giorni fa ho trovato il dvd a Lisbona essendo l'unico che mi mancava dei (soli) 6 lungometraggi del regista messicano, ma dopo averlo visto devo dire che senza alcun dubbio è quello che mi è piaciuto meno di tutti.
Almeno, avendolo pagato solo 20 centesimi, non rimpiango la spesa!
RT 64% IMDb 7,5
FotoFotoFotoFoto
28/10/17
4 foto - Visualizza album
Condiviso pubblicamenteVedi attività