410 “Amazona” (Clare Weiskopf e Nicolas van Hemelryck, Col, 2016) * con Valerie Meikle, Diego Weiskopf, Clare Weiskopf, Nicolas van Hemelryck
IMDb 7,1 * documentario (?)
Fra documentario e biografia di una madre molto particolare, messo insieme dalla figlia ancora in cerca di risposte, con la collaborazione del marito Nicolas van Hemelryck, co-regista, co-sceneggiatore e operatore.
La madre è Val(erie) Meikle, avventurosa hippie che vive in Colombia, ai margini della selva amazzonica, Clare è la terza di quattro figli, avuti da due compagni diversi, eclissatisi come altri. Dopo molti anni di lontananza, Clare (incinta) decide di andare a trovare Val con la scusa di uno psuedodocumentario sulla sua vita da nomade, lontana dalla “civiltà”. Solo verso il termine le due donne si confrontano direttamente sullo spinoso tema della maternità e soprattutto su quanto diritto hanno le madri a perseguire i loro ideali e quanti doveri (limitanti) hanno verso i figli che hanno messo al mondo. L’incredibile 80enne continua a rivendicare la giustezza delle sue scelte, mentre la figlia le rinfaccia (seppur con amore filiale) di averla abbandonata a 11 anni e aver lasciato il fratello minore (ora sbandato tossicodipendente) in situazioni ancora peggiori.
Pur non essendo un granché dal punto di vista cinematografico, solleva importanti e pressoché irrisolvibili questioni etiche ... sono rarissimi i casi nei quali si può tracciare un confine netto e preciso fra modi di pensare.
FotoFotoFotoFotoFoto
03/12/18
7 foto - Visualizza album
Condiviso pubblicamente