129 * “L’Atalante” (Jean Vigo, Fra, 1934) * con Dita Parlo, Jean Dasté, Michel Simon
Unico lungometraggio di Vigo, il quale non riuscì neanche a vedere la sua opera finita in quanto morì, a soli 29 anni, prima che il montaggio fosse completato. Penso che tutti conosciate la famosa scena “subacquea” proposta e riproposta, insieme ad altri spezzoni correlati, da Ghezzi quasi all’infinito nella sigla di “Fuori Orario”.
Venuto a mancare Vigo, che avrebbe potuto sostenere le sue ragioni, i produttori fecero ridurre di molto il film portandolo dall’originale ora e mezza a poco più di un’ora. In questa versione solo pochi apprezzarono il film che venne quindi ritirato dalla circolazione, per riapparire di nuovo solo nel 1940.
Dopo altri 50 anni, nel 1991, anche grazie al ritrovamento di una pellicola originale quasi mai utilizzata, si riuscì a ri-montare “L’Atalante” in modo presumibilmente abbastanza fedele a quanto progettato nel 1934. Per saperne di più suggerisco di leggere questo ottimo articolo pubblicato su ondacinema.it:
http://www.ondacinema.it/film/recensione/l_atalante_jean_vigo.html
Il tenore del film è vario, barcamenandosi fra farsa e dramma, alternando momenti di passione alla commedia romantica, ma soprattutto è da guardare per lo stile pressoché unico di Jean Vigo. Colpiscono in particolare le tantissime inquadrature fisse molte delle quali con i soggetti che si muovono lateralmente, quasi l’opposto di una carrellata, punti di ripresa inusuali, montaggio a volte rapidissimo, in genere pochi movimenti di macchina. Memorabile l’interpretazione di Michel Simon. Visione “obbligatoria” per tutti gli amanti del vero cinema.
C’è da chiedersi dove sarebbe arrivato Vigo se fosse rimasto in vita ...
IMDb 7,9 RT 100% #cinema #film #cult
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
11/04/17
5 Photos - View album
Shared publiclyView activity