38 * “5.5.5” (Gustavo Giannini, Arg, 2013) * con Antonio Birabent, Gonzalo Suárez, Belén Chavanne
Intrigante sci-fi che vede protagonista un giovane professore filosofia e logica alle prese con disegni premonitori, teorie catastrofiche e altre ipotesi sconcertanti come lo spostamento dell’asse terrestre. Interessanti le teorie, pur se fantasiose, ma come è noto ci sono tante persone che credono fermamente in cose simili e la storia ci insegna che chi è anche un solo passo più avanti spesso non viene creduto.
Ben costruito, anche se nella seconda parte il protagonista diventa un po' troppo paranoico, eccesso compensato dalle varie sorprese finali.
Tutto sommato un buon film, ben interpretato e diretto, con un occhio all'arte, uno all'astronomia, uno alla geologia e altri al paranormale e ai viaggi nel tempo. (forse sono troppi occhi)
5.5.5 ha ottenuto vari riconoscimenti e mi ha ricordato un altro buon film argentino "Hombre mirando al sudeste (1986) di Eliseo Subiela, anch’esso fra scienza e mistero.
IMDb 7,6 #cinema #film
FotoFotoFotoFotoFoto
29/01/17
6 foto - Visualizza album
Condiviso pubblicamente