72 * “Captain Fantastic” (Matt Ross, USA, 2016) * con Viggo Mortensen, George MacKay, Samantha Isler
Avendo letto del soggetto (poco convincente) rinunciai alla visione un paio di mesi fa; leggendo poi varie buone recensioni sono andato a guardarlo comunque e, pur non deludendomi del tutto, non mi ha certo entusiasmato.
A scene e battute sagaci sulle cattive abitudini americane, in parte anche europee, alterna quelle della vita della famiglia, troppo esageratamente "fuori".
Ross avrebbe potuto muovere le stesse critiche, insieme con tante altre, e anche prendere in giro il sistema senza esasperazioni sul versante opposto e avrebbe così evitato di imbarcarsi in situazioni al limite dell'assurdo o quantomeno insensato. Il buddismo e il presunto amore per la natura mal si sposano con la violenza iniziale e anche con gli inutili addestramenti al combattimento (da chi si sarebbero dovuti difendere?) e la presenza di tante armi, anche in mano a bambini più o meno irresponsabili.
Precisando che non sono vegano, né vegetariano, né buddista, né pacifista e pur condividendo molto di quanto dicono padre e figli (questi ultimi molto poco credibili) tutto quanto proposto avrebbe avuto maggior valore e destato maggior attenzione se questi oppositori del consumismo fossero stati, per esempio, semplicemente una famiglia che viveva in armonia e autosufficienza in campagna (tipo Amish).
Buttandola troppo sulla commedia, con qualche inserto drammatico, Ross ha perso un'occasione e resta solo un divertimento (?) per hippies nostalgici e fanatici del survival. L'interpretazione di Viggo Mortensen non è male, ma ben lontana dall'essere tanto memorabile da meritare un Oscar (misteri delle Nomination ...).
Peccato, a partire dallo stesso soggetto avrebbe potuto rinunciare a poche crasse risate e proporre qualcosa di meglio, sarà per la prossima volta.
IMDb 7,9 RT 83% #cinema #film
FotoFotoFotoFotoFoto
22/02/17
6 foto - Visualizza album
Condiviso pubblicamenteVedi attività