218 * “Il fiore di 1001 notte” (Pier Paolo Pasolini, Ita, 1974) * con Ninetto Davoli, Franco Citti, Franco Merli, Ines Pellegrini
Parimenti al precedente "I racconti di Canterbury" Pasolini si avvale della collaborazione di Danilo Donati per i costumi e Dante Ferretti per le scenografie, non c’è Tonino Delli Colli a dirigere la fotografia (al suo posto Giuseppe Ruzzolini) ma resta in squadra Ennio Moricone con risultati molto più incisivi (penso che a nessuno possa venire in mente di paragonare le musiche del nord Europa con quelle del Medio Orente!), e i risultati sono ancora una volta evidenti. A ciò si aggiungono le meravigliose location che includono San'a (Yemen), Esfahan (Iran), oltre a varie località in Etiopia e Nepal e le citazioni letterali dall'originale testo di “Le 1001 notte” (X secolo, ben prima del Decameron e Racconti di Canterbury), poesia pura.
Tuttavia alla bellezza visuale si contrappone la solita scelta di Pasolini di utilizzare tanti attori non professionisti e fra questi metterei anche Ninetto Davoli il quale, dopo tanti film, ancora non riesce a recitare in modo neanche lontanamente accettabile ... ma forse così gli era richiesto.
Al di là delle (per me) discutibili interpretazioni, il film è un piacere per gli occhi e merita senz’altro una visione (su schermo grande).

IMDb 6,9 RT 80% #cinema #film
FotoFotoFotoFotoFoto
07/07/17
6 foto - Visualizza album
Condiviso pubblicamenteVedi attività