205 * “Secret beyond the door” (Fritz Lang, USA, 1947) tit. it. “Dietro a porta chiusa” * con Joan Bennett, Michael Redgrave, Anne Revere
Confesso che lo stile di Lang mi piace, anche in film come questo, certamente non memorabile. Tempi, inquadrature, pause, alternanza pp e campi totali sono sempre sintatticamente corretti anche quando qualche dettaglio non lo è (pure Lang, come Kubrick, ha qualche “problema di porte”).
Come commentava qualcuno pochi giorni fa, ovunque ci sia una porta da non aprire, ci sono tanti che vogliono sapere cosa c’è dietro, e qualcuno ovviamente riesce a varcarla. Seppur in situazione e modo differente, anche in questo caso una moglie “ruba” la chiave della stanza proibita al marito (come in “Notorious”) ... e non dirò di più.
Nell’essenza, si tratta di un noir psicologico, con tanti espliciti tentativi di spiegare con la psicoanalisi gli strani comportamenti del protagonista.
Senz’altro datato, “Dietro a porta chiusa” vanta una buona fotografia, oneste interpretazioni (specialmente in campo femminile), un po’ di buona suspense e vari colpi di scena.
Merita la visione.

IMDb 6,8 RT 54% #cinema #film
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
21/06/17
5 Photos - View album
Shared publiclyView activity