439 “C.R.A.Z.Y.” (Jean-Marc Vallée, Can, 2005) * con Michel Côté, Marc-André Grondin, Danielle Proulx * IMDb 8,0 RT 100%
presentato a Venezia 2005 in anteprima europea, ma fuori concorso

Quarto film del poco prolifico regista canadese, che si fece conoscere a livello internazionale solo pochi anni fa con il suo “Dallas Buyers Club” (2013) che ottenne 3 Oscar e 3 Nomination. Questa commedia racconta le vicende di una famiglia un po’ fuori della norma, con 5 figli maschi mal assortiti, le cui iniziali formano l’acronimo del titolo che, fuso in una sola parola, significa “pazzo”. Inoltre, “Crazy” è il titolo di una famosissima canzone country che ha un ruolo importante nel film sia quando la si ascolta interpretata da Patsy Cline, sia per il vinile che compare più volte.
Si procede fra alti e bassi, con Zac (il quarto figlio, che seguiamo dalla travagliata nascita) protagonista principale e con i suoi difficili rapporti con i genitori, nonché con il secondogenito Raymond. Qualcosa diverte, altro è banale; per ciò che racconta è ben girato con riprese spesso singolari e il ritmo certo non manca visto che nelle 2 ore di film si narrano oltre 20 anni di vicende della famiglia.
Non mi è dispiaciuto, ho apprezzato l’eterogenea composizione della colonna sonora (da Patsy Cline a Charles Aznavour e a David Bowie) e la varietà dei caratteri dei protagonisti (anche se 3 dei fratelli restano quasi del tutto sconosciuti), ma allo stesso tempo non comprendo l’entusiasmo di molti ...
FotoFotoFotoFotoFoto
20/12/18
5 foto - Visualizza album
Condiviso pubblicamente