452 “Erin Brockovich” (Steven Soderbergh, USA, 2000) * con Julia Roberts, Albert Finney, David Brisbin * IMDb 7,3 RT 84%
Oscar a Julia Roberts protagonista e 4 Nomination (miglior film, Albert Finney non protagonista, regia e sceneggiatura)

Oserei definirlo una buona commedia basata su tragici fatti reali, messi in scena in modo poco credibile. La stessa (vera) Erin Brockovich-Ellis affermò che il film è al 98-99% inaccurato. Per la cronaca, la vera Erin pare che abbia venduto alla Universal i diritti della sua storia per 100.000 dollari e compare nel film nelle vesti di una cameriera; il giudice che legge la prima sentenza è quello che veramente prese la decisione e (benché già in pensione) accettò di replicare la scena.
In effetti, al di là dei fatti narrati, “Erin Brockovich” si regge sulle interpretazioni di Julia Roberts (una volta tanto apprezzato il suo lavoro) e del sempre ottimo Albert Finney che, a differenza della Roberts che quasi non aveva concorrenti fra le candidate all’Oscar, si trovò davanti il vincitore Benicio Del Toro (Traffic), Joaquin Phoenix (Gladiator), Willem Dafoe (Shadow of the Vampire) e Jeff Bridges (The Contender).
Nel complesso un film certamente guardabile ma non proprio memorabile.
FotoFotoFotoFotoFoto
30/12/18
5 foto - Visualizza album
Condiviso pubblicamente