411 “Sorgo rosso” (Yimou Zhang, Cina, 1987) tit. or. “Hong gao liang” * con Li Gong, Wen Jiang, Rujun Teng
IMDb 7,5 RT 82% * Orso d’Oro a Berlino

Lungometraggio d’esordio per Yimou Zhang che, al primo colpo, ottenne l’Orso d’Oro a Berlino, ottimo viatico per la sua brillante carriera.
Se da un lato già risalta il suo indiscutibile gusto per la fotografia e i colori, nonché per la cultura tradizionale contadina, mi sembra di vedere una smania di mostrare e dire troppo con la conseguenza di confezionare un film un po’ confuso. Basti dire che la sceneggiatura è basata solo sulle prime due parti (di 5) di un romanzo storico del cinese premio Mo Yan (Nobel per la letteratura) che comprende molti più personaggi e avvenimenti, certamente non riassumibili in un paio d’ore, specialmente se si indugia (seppur in modo ammirevole) in scene come quelle del trasporto della sposa in portantina.
Vari episodi, come quello dei briganti, restano in sospeso dopo essere stati descritti molto sommariamente e la parte dedicata agli storici nemici giapponesi (persone pacifiche e gentili in patria, ma con un indiscusso passato di criminali di guerra) poco lega con la storia proposta nel film, insistendo inutilmente in su atroci e cruenti fatti storici a discapito di quelli familiari e sociali, fino a quel momento tema principale.
Resta comunque un ottimo film (seppur “a due velocità”) ed è fondamentale guardarlo nell’ambito della produzione complessiva di Yimou Zhang.
FotoFotoFotoFotoFoto
03/12/18
5 foto - Visualizza album
Condiviso pubblicamenteVedi attività