109 * “The Syrian Bride” (Eran Riklis, Fra-Isr, 2004) tit. it. “La sposa siriana” * Hiam Abbass, Makram Khoury, Clara Khoury
A differenza di quello di ieri, questo film mi ha deluso. Avevo già visto il successivo film di Riklis: “Etz limon” (Il giardino di limoni, 2008) e mi era piaciuto, ma questo sembra non avere né capo né, soprattutto, coda.
Classificato come commedia drammatica non riesce ad essere, neanche parzialmente, né l’una né l’altra.
Riklis mette troppa carne a cuocere e lascia tante storie / rapporti in sospeso e addirittura non c’è finale ... (almeno secondo me).
Una famiglia numerosa sparpagliata per il mondo si ritrova per dare l’addio alla sposa che, lasciando le alture del Golan (occupate dagli israeliani) per sposarsi in Siria non potrà più tornare a casa.
Molti rapporti sono tesi se non addirittura ostili, il capofamiglia (noto pro-siriani agli arresti domiciliari) ha attriti con gli anziani ma non si sa come va a finire, con il capo della polizia locale ma non si sa come va a finire, la sposa non si sa che fine fa ... e situazioni simili si verificano fra la vera protagonista Hiam Abbass (sorella della sposa) e il marito, fra questi e la figlia e via discorrendo.
Non c’è niente che sia portato a termine. Potrebbe essere una precisa scelta del regista, ma secondo me non paga.
IMDb 7,5 RT 92% #cinema #film
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
27/03/17
5 Photos - View album
Shared publiclyView activity