380 * “Smultronstället” (Ingmar Bergman, Sve, 1957) “Il posto delle fragole” * con Victor Sjöström, Bibi Andersson, Ingrid Thulin
Su questo film di Bergman è stato già detto di tutto e di più, da persone molto più qualificate di me, quindi sarò estremamente succinto.
Ogni volta che guardo un buon film come questo, mi convinco sempre di più che il bianco e nero non ha niente da invidiare al colore.
In “Smultronstället” ho trovato estremamente irritanti quasi tutti i personaggi (ma per fortuna gli svedesi non sono tutti così), specialmente i più giovani (relativamente) a cominciare dai tre autostoppisti per finire alla famiglia del professore in gioventù.
I più saggi, “normali” seppur un po’ scorbutici, sono proprio il professore e la sua governante.
Soprassedendo sulle esagitazioni e al continuo parlare dei più (la coppia dell’incidente era da buttare fuori dell’auto dopo il primo chilometro, ma neanche i ragazzi erano facili da sopportare) il film è costruito e diretto magistralmente con la scena del sogno (muta) che è veramente da manuale e dovrebbe servire da esempio agli amanti di inutili effetti speciali.
Fra gli attori, tutti bravi, spicca Victor Sjöström (del quale ho parlato pochi giorni fa a proposito del suo film "Il carretto fantasma", 1921) nei panni del protagonista e si nota anche un giovane Max von Sydow nelle vesti di benzinaio ...
Nomination Oscar a Ingmar Bergman per la sceneggiatura originale
al 149° posto della classifica di IMDb dei migliori film di sempre
IMDb 8,2 RT 95% #cinema #film
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
“Smultronstället” (Ingmar Bergman, Sve, 1957) “Il posto delle fragole”
10 Photos - View album
Shared publiclyView activity