157 * “Paloma herida” (Emilio Fernández, Mex-Gua, 1963) trad. lett. “Colomba ferita” * con Patricia Conde, Emilio Fernández, Andrés Soler, Columba Domínguez
Ennesimo buon film di Emilio Fernández “El Indio”, prolifico e ottimo regista messicano, anche attore (come in questo caso) nonché modello per la statuetta degli Oscar!. vedi http://discettazionierranti.blogspot.it/2014/07/settima-arte-emilio-fernandez-icona-del.html
Ancora una volta la storia si svolge in nell’ambito di una piccolissima comunità di indigeni. In questo caso gli indios vivono in riva ad un lago sopravvivendo con piccola pesca e agricoltura. Dal lago (in effetti l’Atitlán, Guatemala) giunge il malvagio Danilo (Fernández) con il suo carico di banditi e prostitute e si “impossessa” del pueblo. Il film inizia con la sua uccisione e continua con il lungo flashback degli eventi che spiegano l’assassinio a sangue freddo.
Come in tanti casi, la fotografia in bianco e nero è straordinaria pur non avvalendosi del maestro Gabriel Figueroa (Nomination Oscar e direttore della fotografia di quasi tutti i film messicani di Buñuel), ma del meno noto Raúl Martínez Solares (quasi 300 film, utilizzato da Buñuel in alternativa a Figueroa). Date uno sguardo all’allegata raccolta di foto.
“Paloma herida” merita senz’altro una visione, non solo per come è diretto e per le immagini, ma anche per l’ottima interpretazione dell’attore-regista Emilio Fernández.
IMDb 7,2 #cinema #film
PhotoPhotoPhotoPhotoPhoto
08/05/17
5 Photos - View album
Shared publiclyView activity