Profile cover photo
Profile photo
Giovanni La Via
520 followers -
Presidente della Commissione Ambiente del Parlamento europeo
Presidente della Commissione Ambiente del Parlamento europeo

520 followers
About
Posts

L'Imu agricola è di per sé un'imposta cui siamo contrari, si rischia di determinare (a prescindere dai criteri prescelti) per alcuni comparti un danno di grandissime dimensioni. Basti pensare che tra il 1982 e il 2010 sono stati abbandonati circa 5,3 milioni di ettari di terra. L’applicazione dell’Imu agricola, accelererà di certo il progressivo abbandono del settore ed un aumento dei problemi già rilevanti connessi al dissesto idrogeologico. Siamo ancora in tempo per trovare una soluzione volta ad evitare di chiedere ai nostri agricoltori di pagare un'imposta superiore ai loro redditi, e addirittura talvolta piu' alta dell'aiuto al reddito finanziato direttamente dal bilancio europeo.

Il governo intervenga con urgenza per evitare che il provvedimento emanato possa avere ulteriori ripercussioni negative sull'agricoltura, già pesantemente messa in ginocchio dalla crisi economica e dalle vicende internazionali. Sono al fianco degli agricoltori che manifestano per chiedere l'abrogazione di questa contestata e tanto odiata imposta

Post has attachment
Photo

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
In Commissione ENVI con il Ministro dell'Ambiente Mr Kaspars Gerhards, per illustrarci le priorità della Presidenza lettone
Photo

Post has attachment
In aula per il discorso del Presidente Renzi sul bilancio del semestre di presidenza italiana appena concluso.
Tanti i risultati concreti ottenuti, a partire ...dal fenomeno immigrazione, finalmente divenuto una questione veramente europea e non solo italiana, con il passaggio da Mare Nostrum a Triton. Inoltre, due fondamentali risultati sono stati raggiunti in vista dell'obiettivo prioritario della crescita dei Paesi UE : il Piano di investimenti Juncker e la Comunicazione sulla flessibilità che la Commissione europea presenterà oggi.
Continueremo a lavorare in questa direzione con determinazione !
Photo

Post has attachment

Post has attachment
Mi unisco al dolore delle famiglie dei giornalisti e dei poliziotti che oggi piangono i loro cari, vittime innocenti dell'attentato nella sede del giornale Charlie Hebdo a Parigi. Quello che e' successo e' drammatico e assurdo: un colpo terribile per la democrazia e per la liberta' d'informazione. Oltre a esprimere una condanna ferma e dura per quanto accaduto, credo sia fondamentale rilanciare la lotta al terrorismo internazionale con ancora piu' incisivita'. L'Europa e' chiamata a una sfida cruciale per preservare i suoi valori fondanti: deve affrontare questo impegno con determinazione e coerenza o il rischio e' quello di rimanere perennemente sotto attacco. Non si puo' consegnare la democrazia all'orrore e alla barbarie del terrorismo #CharlieHebdo #JesuisCharlie
Photo

Post has attachment
Photo

Nella risoluzione approvata ieri dall’europarlamento, i deputati chiedono un approccio unitario a livello europeo nei confronti dell'immigrazione e uno sforzo m...aggiore per prevenire ulteriori perdite di vite umane in mare. Il voto chiarisce che la posizione che abbiamo portato avanti in questi ultimi mesi è largamente condivisa dai colleghi europarlamentari. La gestione di questa politica va condivisa tra tutti gli Stati dell’UE, e i risultati raggiunti durante il semestre di Presidenza italiana ne sono prova. Non possiamo permettere alla criminalità organizzata di uccidere altri esseri umani durante le traversate della speranza. Noi dobbiamo eliminare i mercanti di morte dal Mediterraneo, e per questo dobbiamo lavorare incessantemente come Europa sulla costa africana, non solo presidiando il confine, ma investendo nei paesi del Nord Africa, nei paesi in crisi in cui esiste il problema. Attraverso accordi bilaterali, ove possibili, e in altri casi con presidi europei per essere in grado di fare lì una serie di operazioni preliminari: dalla richiesta fino al riconoscimento dei richiedenti asilo. Anticipare tutto questo significherebbe garantire il loro trasferimento in Italia o in altri Stati membri in piena sicurezza
Wait while more posts are being loaded