Profile cover photo
Profile photo
Giovanni De Mizio
About
Giovanni's posts

Post has attachment
Spesso si paragona Donald Trump a Berlusconi, con qualche ragione, e si teme che gli USA possano fare la nostra fine. Ma il sistema statunitense, a differenza di quello italiano, ha anticorpi che funzionano (debolmente, ma funzionano).

Post has attachment

Post has attachment
Dopo il mese di luglio, affollato di scadenze fiscali legate alla casa, il mese di agosto ha soltanto tre giorni da segnare in rosso sul calendario. Le scadenze fiscali del mese di agosto infatti, si concentrano in giovedì 20, martedì 25 o lunedì 31 agosto. Tra queste c'è da sottolineare la scadenza del pagamento, con maggiorazione dello 0,4%, di imposte e contributi legati al Modello Unico. Dal giorno successivo scattano le sanzioni vere e proprie. 

Post has attachment
Il meeting dell'OPEC di oggi dovrebbe terminare in un nulla di fatto: gli arabi non accetteranno di tagliare la produzione perché non vogliono rischiare di perdere quota di mercato. Tutto sarà probabilmente rimandato di qualche mese: quanto basta perché i concorrenti non-OPEC continuino a sudare freddo.

Post has attachment
Abbiamo fatto i conti in tasca alle #partiteIVA dopo il passaggio dell'uragano Renzi: per i vecchi minimi taglio dell'IRPEF del 25%, per i giovani aumento del 200%. Risultato? L'anno prossimo i primi (in media più ricchi) porteranno a casa un caffé al giorno, per i secondi sarà un salasso da 80 euro al mese in media. Per non parlare della gestione separata...

Post has attachment
Riserve argentine agli sgoccioli (29 miliardi): ne servono 20 per ottenere appena l'attenzione degli investitori (che non credono a un governo che ha più volte disprezzato patti, contratti e proprietà privata) e altri 10 per pagare il deficit energetico. Ma sembra troppo tardi: se tutto va bene, manca un anno alla resa dei conti.

Post has shared content
Il modo in cui l'Argentina manipola le proprie statistiche nazionali è talmente ridicolo che sono gli stessi dati ufficiali a far cadere il castello di carta. (E l'inflazione pare sia già sopra il 30%, pronta a decollare)
L'Argentina mente sull'inflazione, e anche in modo ridicolo: è la stessa Banca centrale a "svelare" le menzogne della señora Kirchner. Ecco perché l'Argentina sta molto peggio di quanto si voglia credere.

Post has attachment

Post has attachment

Post has attachment
Wait while more posts are being loaded